Galeazzi, lo scivolone e l’importanza di chiamarsi Bernasconi-Aufdenblocher

Di Redazione

20141009zommermann1

di Markus Zommermann

faccinaGASzommermannIl presidente dell’UDC di Lugano, Tiziano Galeazzi, se la prende (strano…) con il nuovo responsabile marketing del LAC, reo di chiamarsi Alessio Manzan e non Ueli Rezzonico o Heidi Bernasconi-Aufdenblocher:

20141009zommermann2

Peccato per Galeazzi che, come giustamente gli fanno notare su Facebook, Manzan sia nato e cresciuto a Lugano:

20141009zommermann3

20141009zommermann4

È stupido giudicare le persone in base al cognome: infatti in Italia ci sono 1’180 famiglie Galeazzi e dunque non è detto che il Nostro sia davvero un ticinese DOC, e anche se non fosse… chissenefrega! Ma non solo: prima di sparar cazzabubbole come questa, non sarebbe magari il caso di informarsi? Chiediamo troppo?

Galeazzi sembra comunque non aver assorbito bene il colpo e, pur sapendo di aver toppato, così risponde:

20141009zommermann5

Rileviamo che il suo partito ha raccomandato di votare no all’iniziativa “Aiutiamo le scuole comunali”! E adesso…? Che tolla! Meglio cambiar discorso. Poteva aggiungere che non ci son più le mezze stagioni, che si stava meglio quando si stava peggio e che una volta, al posto di quei palazzi, era tutta aperta campagna.

Ti potrebbero interessare: