Vivere meno per vivere tutti

20141022zommermann

di Markus Zommermann-Göring von Ribbentrop

faccinaGASzommermannHo un’idea.

Il 30 novembre dovremo esprimerci su Ecopop e – in estrema sintesi – decidere se l’uomo è o non è una calamità per il pianeta in cui vive.

La Svizzera, dicendo sì a Ecopop, inizierà a stanziare il 10% dei mezzi destinati alla cooperazione internazionale in provvedimenti volti a promuovere la pianificazione familiare. Andremo in Africa a dire agli Africani: “Basta fare figli. Smettetela di riprodurvi così velocemente. Datevi una controllata”. Questo perché nel mondo siamo troppi. Infatti la ricchezza è storicamente maggiore quando la popolazione è poco numerosa. Nel 1798 in Svizzera gli abitanti erano solo 1,6 milioni, e si stava molto meglio. C’era da mangiare per tutti, nessuno emigrava e nessuno era in disoccupazione…

Nella nostra Costituzione verrà poi inserito questo articolo: “In Svizzera la popolazione non può crescere in seguito a immigrazione di oltre lo 0,2% annuo nell’arco di tre anni”. Questo dovrebbe diminuire gli immigrati di circa il 30%. Un articolo che piace molto all’estrema Destra che, con la scusa della protezione dell’ambiente, può tornare a votare l’iniziativa Schwarzenbach (o Grünenbach in questo caso).

Ma perché non lanciare un controprogetto? Io lo intitolerei “Vivere meno per vivere tutti”. Infatti oggi in Occidente (Putin permettendo) la mortalità è troppo bassa. In Svizzera si potrebbe aumentarla con una guerra di espansione territoriale. Magari conquistando il nostro Lebensraum, il nostro “spazio vitale”, per esempio annettendo l’Austria con un Anschluss. Però sarebbe un po’ difficile rendere costituzionalmente obbligatoria una guerra.

Una soluzione facilmente attuabile sarebbe allora quella di abbassare notevolmente la speranza di vita: fare in modo che gli anziani trovino la morte più in fretta, magari attorno ai 67-68 anni. Per esempio diminuendo o addirittura vietando le cure sanitarie in età avanzata. Non sono forse 67-68 anni più che sufficienti per godersi questa vita?

La proposta avrebbe almeno tre effetti positivi.

  1. Permetterebbe di evitare i programmi di controllo delle nascite. Tutti avrebbero il diritto di riprodursi ma, stando su questo pianeta meno a lungo, ci sarebbe un ricambio maggiore.
  2. Risolverebbe i problemi del nostro sistema pensionistico e diminuirebbe i costi sanitari. Dai, ammettiamolo: gli anziani sono un peso e non sono neppure più utili per andare a combattere al fronte.
  3. Alla lunga, migliorerebbe la razza. Infatti favorirebbe la sopravvivenza delle persone più forti, quelle più longeve, capaci di resistere anche senza cure mediche oltre i 67-68 anni.

(Foto: Y. Arcurs)

Ti potrebbe interessare anche:

Leave a Comment

Sei umano? *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud