Già nella Lega

Di

20141106cagnottidi Markus Zommerman

faccinaGASzommermannConvinti, ma così convinti, ma talmente convinti della propria appartenenza politica che… vabbè, lasciamo perdere. È di ieri la notizia che Elisabetta Gianella, tra i principali esponenti dei Giovani Leghisti (tanto che era stata inviata alla RSI a difendere il Sì all’iniziativa Ecopop), ha lasciato il movimento di via Monte Boglia per accasarsi altrove. All’UDC, potrebbe venir da pensare, viste le sue prese di posizione sull’Islam e le critiche a noi maledetti sinistroidi mangiapreti, “ayatollah della multiculturalità” e complici dell’abbandono delle tradizioni cattoliche?

Invece no: Elisabetta Gianella è passata ai Verdi. Cosa avrà Gianella di Verde ancora non è chiaro, ma ormai, dopo l’approdo di Denti, i temi ambientalisti sembrano essere passati in terzo o in quarto piano tra i seguaci di Sergio Savoia. Abbiamo spulciato il suo blog e, sinceramente, di ecologista (a parte un articolo in difesa degli ecoincentivi di Zali e le foto di alcuni cani) non abbiamo trovato nulla.

Pare che la decisione di Gianella sia motivata da contrasti con Amanda Rückert ma, anche e soprattutto, dal rapporto coltivato con Savoia (Gianella collabora con il suo blog ed è coautrice dello studio “La Grande Bugia”). Ci lasceremo sorprendere. Magari sarà davvero la nuova Greta Gysin.

Una domanda sorge comunque spontanea: Lega e Verdi non facevano prima a unire le liste?

Ti potrebbero interessare: