L’ISIS, il terrore e l’Islam

Di

20150208mordasini2

di Corrado Mordasini

faccinaGASmordasiniCominciamo dall’ISIS. Si dice che i tizi dell’ISIS annoverino tra le loro file 5’000 combattenti. Mica poi tantissimi.

Nella Guerra del Golfo, l’esercito iracheno, secondo gli Americani il più fetente del Medio Oriente (la rima non è voluta), contava 360 mila uomini. 360 mila uomini, che si sono fatti allegramente massacrare dalla coalizione capitanata delle spensierate forze statunitensi, che sembrava andassero al tiro al piccione per il tè delle 5. Risultato della Guerra del Golfo? 20 mila morti e 70 mila feriti per i tremendi Iracheni, 200 e rotti morti per gli Americani, tra l’altro per la maggior parte colpiti da “fuoco amico”: in poche parole, si sono sparati addosso da soli. Mi ricordo anche la panna montata sui tremendi Iracheni, che, a sentire gli Americani, avevano zanne di 5 centimetri e coda a punta e cacavano fuoco e lava.

A questo punto mi chiedo perché fanno così paura ‘sti 5’000 babbuini nerovestiti. 20 anni fa gli Yankee sono riusciti a mettere in ginocchio una nazione, e adesso non si riesce, nello stesso deserto, a fare piazza pulita dei balenghi tagliatori di teste? Non è che certe paure, come per la Guerra del Golfo, sono create ad arte? Già molta gente mette in dubbio i famosi filmati dell’ISIS, che si possono facilmente contraffare. E anche quelli sugli addestramenti e l’utilizzo di bambini: spesso reiterati e poco plausibili.

Attenzione: mica dico che l’ISIS non esiste. Però a volte ho l’impressione che si tenda un po’ a ingigantire la cosa. E alla fine ritorno a quei 5’000 combattenti e la faccenda ancora non mi quadra. Nella battaglia di Bannockburn, quella di Braveheart, c’erano 13 mila Scozzesi: per l’epoca già un bell’esercitino. Serse, per scartavetrare dalla faccia della terra i 300 cocciuti Spartani delle Termopili, mise lì un milione di uomini. Ma non si vergognano un po’ quelli dell’ISIS? O perlomeno quelli che li combattono? Curdi a parte, che con due fucilini e una fionda sono riusciti a liberare Kobane.

Un’altra cosa: è evidente che l’Islam c’entra con questi psicotici come la luganiga c’entra con la crema pasticciera. Mi rimane, e ditemi se sbaglio, la sgradevole impressione che si voglia a tutti i costi creare il mostro. Oddio, magari questi sono dei mostri davvero. C’è comunque da dire che ce la stanno mettendo tutta per stare sulle balle a mezzo mondo. E cosa gliene viene in saccoccia? Boh!

Le teorie si sprecano e si rincorrono. Mi piacerebbe aprire un dibattito. Cosa ne pensate? Quali sono le vostre teorie? Cosa non quadra in tutta questa storia?

Ti potrebbero interessare: