Din, (Del) Don, Dan

Di Redazione

20150410aspasia1

di Aspasia

faccinaGASaspasiaMuhamet Gubetini si è ritagliato uno spicchio di riflessa notorietà denunciando negli scorsi giorni la proiezione di un film dalla trama dura e controversa, “A Serbian Film”, nell’ambito delle Giornate autogestite dagli studenti della Scuola cantonale di commercio di Bellinzona.

Il testo inviato alla stampa (con codarda richiesta di anonimato) ha gridato allo scandalo con ampollosa e livorosa retorica rivolta alla scuola pubblica. Fin dall’inizio, lo stile dell’intervento, pubblicato senza esitazione e verifica alcuna dalla redazione di Ticinonews, è parso inconsueto per un giovane poco più che ventenne. Le modalità e la tempistica della poderosa e stonata invettiva hanno aggiunto ulteriori, inevitabili sospetti alla vicenda.

La fulminea e scomposta reazione (è mancato poco che anticipasse un articolo di commento alla pubblicazione della notizia) del corvino esponente de la Destra Orlando Del Don ha consentito di chiudere definitivamente il cerchio. Con ogni probabilità si è trattato di uno dei numerosi episodi di miserabile sciacallaggio e strumentalizzazione, echeggiato, ancora una volta, dal fastidioso tintennio delle sempre più stonate campane eversive della Destra cantonale.

A titolo di documentazione complementare, proponiamo una foto scattata a Orlando Del Don in compagnia di Muhamet Gubetini (alla sua destra con la camicia azzurra) e del collega di lista Faton Durmishi, in occasione di una festosa, recente nottata nell’ambito della rassegna “Prima i nostri”. Tuto Rossi era assente giustificato per improrogabili impegni legati all’attività di mailing abusivo.

20150410aspasia2

Ti potrebbero interessare: