Però Bertoli volevate linciarlo

20151123mordasinidi Corrado Mordasini

Il Primo d’agosto 2014, quando Bertoli disse che si sarebbe dovuto rivotare sul tema dell’immigrazione, rischiò il pubblico ludibrio. Il popolo sovrano forte, quello dei manifesti di Ghiggia, se ne uscì con tutto il suo furore: noi abbiamo votato, Bertoli carogna ritorna nella fogna! Insieme ai cori popolari, compiacenti politicanti borghesi si unirono o tacquero per opportunismo. Sì, lo so, sto esagerando, ma mica poi tanto. Il povero Bertoli e quei quattro disgraziati che trovavano ragionevole l’idea si trovarono di fronte addirittura un democratico votante che avrebbe assunto un cecchino per far fuori l’ipovedente ministro.

E non parliamo della feccia su Facebook, trasudante insulti e invettive contro il traditore della patria. Neppure il povero deforme Efialte, rinnegato dei 300 spartani alle Termopili, subì tanta onta dalla storia. Oggi il leader dell’UDC, quello stesso partito che insieme a Lega e NOIaltri ha sostenuto a spada tratta il 9 febbraio, si ammorbidisce. Christoph Blocher, il miliardario pro saccoccia, si dice: “pronto a un’applicazione non alla lettera dell’iniziativa contro l’immigrazione di massa, votata e accettata dal popolo svizzero il 9 febbraio 2014.”

Bellissimo, che florilegio: “Non alla lettera”. Tradotto: “Faremo quello che è necessario per non prendercela nel sedere dall’Europa, perché a fare il muso duro come dicevamo ci facciamo male, e si fa male soprattutto l’industria mia e dei miei amichetti.”

Cosa ne pensano i paladini del 9 febbraio? Molti erano in buona fede, e purtroppo si sono fatti infinocchiare per l’ennesima volta da questa gente che farà sempre gli interessi di tutti meno che del popolo sovrano forte. Quello che vota con la pancia, che è arrabbiato, deluso e incazzato. Questo Popolo oggi esce turlupinato, schiaffeggiato e deriso da quella gente che ha contribuito a mandare in governo. Ma ora i giochi elettorali sono fatti e la verità si può dire: il 9 febbraio andrà rivotato. Per forza.

Sempre Blocher: “Si potrebbe dunque tornare al voto per far scegliere al popolo come applicare l’iniziativa che tanto ha fatto discutere per i problemi che susciterebbe nei rapporti con l’Europa.” Che è esattamente quello che diceva Bertoli-Efialte. Solo che in cima alle porte di fuoco non ci sono 300 spartani, ma qualche decina di farabutti, che usano il popolo come ariete per sfondare steccati e rubarsi le pecore. Bianche o nere poco importa, tutta la ciccia fa brodo. E ricorda, popolo, che se uno non dice quello che vuoi sentire, non necessariamente è tuo nemico e non sempre chi ti liscia il pelo è tuo amico.

Sarebbe bello, ma non capiterà, se ora al campione del Ticino, al Supernorman convertito di colpo all’UDC, qualcuno chiedesse un commento: Norman, che ne pensi? E, soprattutto, che vuoi dire al tuo popolo?

Popolo, è proprio ora di svegliarti. Per restare nella mitologia greca, già Ulisse lo sapeva: le sirene hanno voce dolce e suadente, ma poi una volta raggiunto il loro scopo, ti divorano.

Ti potrebbe interessare anche:

Commenti da Facebook

  • Spiderman

    Blocher sta facendo un passo indietro sull’iniziativa del 9 febbraio perché con un secondo Udc in Consiglio Federale saranno soprattutto loro dell’Udc (iniziativisti della Legge contro l’immigrazione di massa) che dovranno trattare con l’Europa e risolvere i problemi, quindi sta cercando di spianare la strada ai suoi, tutto qui, ecco la grande “coerenza” dell’Udc, loro i problemi non li risolvono, ma li creano.
    Il veleno che è stato sputato contro Bertoli dai “coltissimi” seguaci leghisti, è frutto di ignoranza e odio che la stessa Lega alimenta nei loro elettori, questa è la politica-spazzatura che da anni ci propinano in via Monte Boglia, e loro vorrebbero mandare al Consiglio Federale uno che nemmeno sa “dove sta di casa” il buon senso, i diritti umani e la diplomazia? No davvero, non facciamo gli spiritosi, non è ancora il 1° d’aprile!
    Per quanto riguarda Bertoli, è un politico validissimo, non per niente ad aprile è stato riconfermato (questo a dimostrazione che la Lega non rappresenta tutti i ticinesi come vorrebbero far credere)

Leave a Comment

Sei umano? *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud