Se lo fai anche tu, fai schifo

Di Redazione

razzismodi M.B.

Ho appena visto un video su YouTube e sono ancora scosso e sto cercando di capire perché.

Il messaggio è forte, toccante, visto che al centro della storia c’è un ragazzo di colore in Lituania che chiede ad alcuni passanti di tradurgli in inglese alcune frasi che altre persone hanno scritto sotto il suo profilo Facebook. Frasi becere e razziste, che sconvolgono quei passanti mettendoli di fronte a quello che di fatto è un male assoluto della società: il razzismo.

Il razzismo esiste, c’è, spesso è più vicino di quello che pensiamo e coperto dalla paura di ammettere che ne è colpevole il tuo amico, il tuo vicino, quello che conosci, quello che vedi ogni tanto o addirittura tu stesso.

Mi fermo un attimo. Cerco di capire cosa mi abbia toccato così nel profondo di questo video e il mio pensiero va subito ai commenti che tutti i giorni leggo su alcuni dei portali on line ticinesi. Commenti che inneggiano alla pulizia etnica, all’uso di armi, alla violenza gratuita. Commenti volgari, parolacce, insulti. Penso a quanto mi facciano schifo, a quanto mi disgustino quelle parole e soprattutto chi cerca di giustificarle. Penso a quelli che dicono “Ma anche quelli di Sinistra fanno così” oppure “Ma è solo una conseguenza di quello che sta succedendo” o ancora “Ma è l’ISIS che mette paura alle persone, che allora cercano solo di essere sicure”.

Allora mi dico che no, non funziona così. Non può funzionare così. Quello che stai scrivendo è una tua responsabilità, una tua idea, e devi sapere che in questi casi non ci sono e non ci devono essere sfumature di interpretazione o intenti buoni. Non esiste “Anche gli altri fanno così” o scuse di altro genere. No, tu stai scrivendo delle schifezze, tu stai augurando la morte a qualcuno, tu stai dicendo che qualcuno è inferiore a te perché di un altro colore, di un’altra nazione, di un’altra estrazione sociale. Perché è povero e cerca rifugio, perché sta scappando dalla guerra…

Non cercare giustificazioni: se tu hai scritto quella cosa e quella cosa fa schifo, tu fai schifo.

Ecco, ora ho capito cosa mi ha colpito di quel video.

(Archivio GAS)

Ti potrebbero interessare: