Meglio pagare 290’000 fr. che accogliere 10 asilanti

Di

Oberwildi Alessandro Schirm

E poi ci lamentiamo se ci alzano il moltiplicatore del 2%. A volte mi domando quali abissi inenarrabili di cretinismo riescano a fare breccia nel mio Paese. Un fantastico esempio è il comune di Oberwil-Lieli, in Argovia: un comune di ricconi a guida, inutile anche dirlo, UDC.

A riprova che i ricchi in fondo fanno sempre il cavolo che gli pare, gli altruisti abitanti di Oberwil, hanno deciso di pagare al Cantone 290’000 franchi piuttosto che accogliere 10 asilanti. Il prezzo è la quota che il Comune deve versare al Cantone perché si sobbarchi lui della cura dei profughi. Profughi che ormai sembrano diventati più dei secchi di letame, a vedere come vengono accolti.

La cosa buffa è che il Consiglio comunale aveva probabilmente pensato di fare gli interessi della popolazione, accettando il preventivo che non conteneva la quota al cantone ma approvava l’accoglienza dei 10 disgraziati. Ma un referendum ha ribaltato la situazione: piuttosto paghiamo, ma niente feccia nel nostro angolo di mondo.

Siamo proprio bella gente. Simpatici, accoglienti. Che bel Paese la Svizzera.

Ti potrebbero interessare: