Le Migliori del Mattino: È una misura anti italiani

Di Redazione

mattino rubricadella Redazione

(Questa rubrica si fa del male da sola a raccogliere e commentare le migliori perle che il Mattino ci regala incessantemente. Uno sporco lavoro, ma che qualcuno deve pure fare.)

“(…)Nonostante sia stato più volte specificato che la misura è ri­volta ai grandi generatori di traffico, quindi a quelle aziende e ai centri commer­ciali che dispongono di più di 50 posteggi, c’è chi si chi la­menta tirando di nuovo in ballo la discriminazione.

Come scrive chiaramente Ossola­news, in Italia si parla senza mezzi termini (anche se con evidenti pro­blemi di comprensione) di “tassa anti-italiani”.”

Evidenti problemi di comprensione? Qui si parla della tassa di collegamento, che viene sbandierata dalla Lega e da Zali come tassa anti frontalieri. “La misura di Claudio Zali è stata venduta come un’ecotassa che permetteva di dare scacco matto al traffico frontaliero. Ma così non è”, dichiara Dadò. Nell’Ossola saranno scemi e avranno problemi di comprensione. Che il Mattino gli spieghi bene allora perché la chiamano tassa anti frontalieri.

Ti potrebbero interessare: