Ha ancora senso la Coppa Spengler?

Ieri a Davos è iniziata la 90esima edizione della Coppa Spengler, e su Le Matin è apparso un editoriale che ha messo seriamente in dubbio il senso di questo torneo tradizionale e caratteristico, nonché prestigioso, che si tiene ogni dicembre nei Grigioni.

Il punto di partenza dell’editoriale in questione è rappresentato dalle squadre ospiti quest’anno, oltre al Davos, al Team Canada e al Lugano. Si tratta infatti della 9a e della 20a squadra in classifica nella KHL e della 6a nel campionato ceco: niente di imprescindibile. Poco prestigio di fronte a una tradizione consolidata come la Spengler ha fatto scrivere a Emmanuel Favre, il responsabile dello sport di Le Matin, che “La Coppa Spengler non ha più avvenire”. In linea puramente teorica si potrebbe concordare: Avtomobilist Ekaterinburg, Mountfield e Dinamo Minsk non sono né il CSKA né i Chicago Blackhaws, però c’è un però. Ed è un però che si chiama “realtà”. Già, perché il giorno stesso in cui il buon Favre ha tuonato contro il livello decaduto della Spengler, la prima giornata del torneo ha regalato due partite spettacolari, vive, belle, con giocate pazzesche e una pioggia di reti. E quando Favre scrive che un duello tra Mountfield e Yekaterinburg non fa “salivare”, mostra uno snobismo che un torneo prestigioso e pieno di tradizioni come la Spengler non merita.

In un’epoca dove ci lamentiamo che tutto cambia troppo in fretta, che le tradizioni vengono confinate dal progresso e i bei sentimenti vanno a farsi benedire lunga vita alla Coppa Spengler, anche con squadre non eccezionali come ospiti ma che – come ieri – si lanciano sul ghiaccio e offrono spettacolo a chi ha la fortuna di essere a Davos o a chi è sul divano davanti alla tele. Il senso della Spengler è (anche) far passare con serenità le feste agli appassionati di sport, in un periodo dell’anno dedicato allo stare insieme e alla spensieratezza.

Quindi chissenefrega se questo pomeriggio alle 15 ci sarà una partita tra due squadre che a Le Matin non piacciono. Io la guarderò. Perché lunga vita alla Coppa Spengler.

Ti potrebbe interessare anche:

Commenti da Facebook

Leave a Comment

Sei umano? *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud