“Peccato, saremmo stati una decina in più”

Di Redazione

Il segretario comunista Massimiliano Arif Ay (qualcuno gli dica che non siamo più nel 1930) ha tenuto durante l’aperitivo di fine anno (erano almeno in 8-10!!!) una relazione sul loro partito.
Ha avuto tempo anche di parlare della manifestazione VIGILIA PER ALEPPO dicendo con orgoglio che loro non avrebbero partecipato perché non sono una sinistra piagnona. Vengono da un’altra cultura politica.

Bene.
Caro Ay, prima di tutto la manifestazione l’ho ideata e organizzata io come libero cittadino. Non sono iscritto a nessun partito. Mi hanno aiutato solo persone che non sono iscritte ad alcun partito. Prima di tutto Yasmine Abusenna, volontaria ticinese indipendente e sicuramente lontana da tutto ciò che è politica.
Ho volutamente evitato qualsiasi intervento di politici sul palco. Quindi prima di dire cavolate, informati.

Sono venute a sostenerci il giorno della vigilia (non un sabato qualsiasi) circa 450-500 persone e abbiamo raccolto 6000.- in due ore . Questa cifra servirà ad aiutare profughi siriani e non a stare un po’ meglio (o meno peggio) nei campi profughi in Grecia. Saranno infatti acquistate circa 150 stufe ad aria calda (d’estate diventano condizionatori) che verranno messe nelle tende.
Poco? Sì certo, ma meglio di niente. Tu che fai di concreto oltre a scrivere lettere a destra e a manca???

Finché il tuo partito ragionerà con le tue idee conservatrici e arcaiche non potrà mai superare l’1%. Fattene una ragione.

La politica deve essere coinvolgimento, condivisione, apertura, innovazione. E invece tu, con la puzza sotto il naso hai preferito che il tuo partito non ci fosse sabato. Peccato, saremmo stati una decina in più.

Saluti

Mirko D’Urso

Ti potrebbero interessare: