La vera faccia di Beppe Grillo

Beppe Grillo mi ha fatto ridere tanto, negli anni passati. Ho anche collaborato all’organizzazione di un paio di suoi spettacoli da noi in Ticino, quando ancora non era in politica. Oggi non mi fa più ridere, mi fa solo rabbia.

Oggi Grillo, come il peggiore dei Salvini, cavalca l’attentato di Berlino con proclami che puzzano di fascismo a distanza considerevole. La carcassa dei post sul suo blog emana un lezzo putrescente che non può più, non più, dare adito a dubbi. E non me ne frega più un cazzo se i pentastellati di Grillo sono contro la casta, e se la Raggi ha condannato il razzismo a Roma nei confronti di una famiglia di marocchini sfrattati.

“Basta, è ora di agire”, “Tutti gli immigrati irregolari devono essere rimpatriati, a partire da oggi”, “Schengen deve essere rivisto e immediatamente sospeso” e ripristiniamo subito “i controlli alle frontiere”. Questo il tono del livoroso guitto genovese, che ormai ci fa rimpiangere quando sulle assi di un palco ci faceva riflettere sulle brutture del mondo.

Si diceva che i 5 Stelle erano populisti. Non è vero. Il popolo non si merita di essere tirato in ballo quando si usano le disgrazie per scaldargli il sangue. Non si merita che comici in disuso sfruttino la sua paura per ritorcergliela contro. Oggi l’Europa è un posto un po’ più brutto, perché accanto ai Le Pen, ai Salvini, agli Orban c’è anche Grillo, che sorpassa allegramente a destra i movimenti che fino ad ora hanno approfittato di tre morti per farsi pubblicità. C’è anche lui che invece di chinarsi sui veri problemi della gente, che sono difficili da risolvere e lui lo sa, preferisce sputazzare contro gli immigrati, accorpandoli all’ISIS, al terrorismo e a tutto quello che, con la paura viscerale, gli gravita attorno. Milioni di profughi e immigrati pagano così l’atto sconsiderato di un terrorista che riesce nel suo intento soprattutto perché c’è gente come Grillo a fargli da grancassa. Questo NON è un servizio per il popolo, questa è una truffa. La grande truffa di far credere che risolti i problemi dell’immigrazione, staremo tutti meglio. Balle. Repubblica in un suo articolo a firma di Massimo Giannini scrive:

“Ma una deriva xenofoba così becera ed esplicita non si era mai vista. Una speculazione politica così spregiudicata, sulla frontiera delicatissima del rapporto tra l’Occidente e l’Islam, non si era mai raggiunta. È chiaro che sul tema dei migranti l’Europa ha fallito, e l’Italia è rimasta sola ad arginare un flusso migratorio che sarà gestibile solo nella misura in cui sarà condiviso. Ed è altrettanto chiaro che la macchina dell’accoglienza, caricata di oltre 170 mila nuovi arrivi, non ne regge più il peso. Ma che senso ha dire che tutti gli irregolari devono essere rimpatriati “da oggi”?

Giusto. Che senso ha? Cosa c’entra? Semplice. Non c’entra un cazzo, ma piace tanto alla pancia della gente, che così pensa di proteggersi da un terrorismo ridicolo e raffazzonato, fatto da poveri stronzi imbobinati che non sanno neanche costruirsi una bomba e allora usano i TIR.

E chissenefrega se le statistiche dicono che l’Europa è il continente meno colpito dal terrorismo, che è più facile morire per un fulmine in cima al monte Bar o venendo risucchiati da una scala mobile in un centro commerciale olandese.

Da oggi i 5 Stelle non hanno più segreti. Da oggi, sono passati definitivamente dall’altra parte.

Ti potrebbe interessare anche:

Commenti da Facebook

  • A questa pagina c’è uno studio interessante: http://cise.luiss.it/cise/2016/06/10/convergenza-tra-bacini-elettorali-di-m5s-e-lega-nord/ Il guitto genovese (o meglio, chi alle sue spalle elabora le strategie di comunicazione), sa bene che i suoi voti li pesca soprattutto nell’elettorato filo Lega Nord. Becero opportunismo. Un’occasione di potenziale rinnovamento politico buttata alle ortiche…

    • bello studio di parte, peccato che alle associazioni ANPI dove si votava PCI il m5s sia oltre il 75% ma per piacere su

    • Studio di parte? Perché dovrebbe essere di parte? Da elettore storicamente di sinistra (io), capisco possa infastidire votare lo stesso partito di tanti camerati (si faccia un giro a Roma e vedrà angoscianti coincidenze), ma sono freddi dati.

    • da elettore storicamente di sinistra io vado a vedere le affinità di voto al parlamento europeo e vedo che nel 70,3% dei casi il m5s vota come il GUE-Verdi (gruppo piu a sinistra), il PD vota nel 68,6% come EPP-ED (liberali di centrodestra) e meno del 20% come Gue-Verdi. Al parlamento italiano l’ affinità di voto piu alta è con SEL e Lega (che dovrebbero essere diametralmente opposti) per l’ ovvia ragione che tutti e 3 sono all’ opposizione, per il gruppone pd & alleati vari l’ affinità piu alta è con forza italia. Trai le tue conclusioni, ma se cerchi di collocare politicamente il m5s fai un errore di base e dovresti documentarti sul movimento

      http://www.europarl.it/it/scoprire_europa/parlamento_europeo/gruppi_politici.html

    • Glauco Massone ecco, questi sono dati interessanti, grazie. Tuttavia è innegabile che esista una notevole trasversalità degli appartenenti. Testimoniata anche dai dati che ho riportato. La domanda allora diventa: perché il m5s è attraente per un elettorato tradizionalmente protezionista e chiuso/conservatore se ha una asserita tale natura di sinistra sociale?

    • Glauco Massone ed aggiungo: la storia italiana conosce bene altri movimenti “dal basso” nati da costole dell’allora Partito Socialista che hanno visto una deriva drammatica a destra. Mi sembra normale il timore, e comprensibile.

    • certo Ruggero, ma puoi vedere il m5s come cuscinetto che impedisce gli estremismi siano essi di destra o sinistra, nei circoli “rossi” e all’ ANPI è pieno di grillini militanti.
      Ora il punto è differente, al di là di quello che si dice su giornali di altri partiti nel m5s si è molto liberi. Chiunque puo’ farsi eleggere senza tirare fuori un centesimo, è semplice, ti si chiede di rispettare delle elementari regole etiche, ma devi comunque rendere conto al tuo elettorato.
      Vorrei ricordarti il caso di Orellana che è stato espulso dopo che il suo meet up lo ha sfiduciato. Il video del suo incontro coi suoi elettori è stato trasmesso e dopo tutti gli aventi diritto hanno potuto votare se espellerlo o no. Grillo è garante del logo che funziona come una certificazione, ti caccia direttamente solo se violi il regolamento che ogni candidato firma. Altrimenti decide l’ elettore. E’ possibile che uno o piu esaltati o estremisti vengano eletti se sono bravi a mentire ma verrebbero espulsi alla prima volta che vanno contro l’ elettorato

    • Glauco Massone Non si corre però il rischio di una votazione (o votazioni) che si appiattisca sulla posizione “ufficiale” o proposta da Grillo o altre figure apicali? (Vedi voti alla fine sempre conformi, su codice etico, ALDE ecc.) Non vorrei che di fatto si andasse a formare una sorta di meccanismo plebiscitario.

    • io sul cod etico ho votato a favore su ALDE contro, noi preferivamo il GUE-Verdi come partner europeo, trapela anche dal post di Grillo, pero’ impongono la condivisione di un programma comune e l’ obbligo di voto su alcuni temi e la cosa non è accettabile. Per il resto sulla piattaforma tutti commentano e quasi tutti parlano della loro intenzione di voto o rivelano cosa hanno votato, ti accorgi subito da “che parte tira il vento” già prima di aprire le votazioni, piu di una volta Grillo è stato in minoranza

  • Ogni paese espelle i clandestini, la Svizzera per prima, un conto sono i profughi che devono essere accolti e aiutati, un altro i clandestini. Il m5s è da sempre per istituire check points sulle coste dei paesi di partenza. Chi deve arrivare in Italia passa dai suddetti e viene registrato, tutti coloro che hanno diritto all’ accoglienza vengono fatti viaggiare in sicurezza su navi ed aerei di linea, chi invece non ha diritto puo’ sempre farsi un visto turistico che costa meno di un viaggio della morte in mano agli scafisti. Ignorare tutto cio’ è pura follia, il perbenismo radical chic fomenta la criminalità organizzata e il suo business e, inevitabilmente, la morte di migliaia di persone. Senza tenere conto che l’ Italia, al momento, non è ssolutamente in grado di diventare di gestire centinaia di migliaia di migranti che, grazie agli accordi di Dublino, non possono lasciare il paese.

  • Glauco, per favore, sappiamo bene a cosa si riferisce Grillo, e certi tomni non fanno sottili distinguo come fai tu.

  • no Corrado non solo non lo sapete ma non ne avete la minima idea, vi informate su Grillo dal giornale del PD che sentite il partito italiano piu vicino, una congrega di liberisti servi del capitale. Sanità privata, scuola privata, privilegi infiniti ai ricchi che devono pagare i poveri, Nessuno di voi s’è mai preso la bega, non dico di partecipare, ma di leggere le pagine di discussione ufficiali.

  • un po’ come se io mi informassi sul PS dal Mattinonline e pretendessi di sapere come stanno veramente le cose in casa vostra

  • Concordo in pieno con quanto detto da Glauco, io mi sento più a sinistra del PD, nel mio piccolo mi batto in difesa della classe operaia, ma soprattutto in difesa dei migranti e delle minoranze etniche, odio tutto ciò che ha a che fare con fascismo e nazismo, e nonostante tutto voto M5S….. sarò io che mi son fatto un’opinione sbagliata ragionando solo sui fatti e con la mia testa oppure l’opinione sbagliata se l’è fatta chi si informa attraverso i giornali piegati al potere come “repubblica” ?

  • Ecco il problema del M5S: credersi custode della verità. Gli altri sono piegati al potere, si informano solo su Repubblica, sono tutti del PD. Ma chi stabilisce qual è la verità? Grillo e la sua giuria popolare? O il sacro blog?

    • Se voti PD e leggi Repubblica sei lontana dalla verità…

    • Stefano Repetto Ci illumini e mostri la Via…

    • Stefano Repetto Quindi chi ha opinioni opposte ai grillini necessariamente legge solo Repubblica ed è lontano dalla verità.

    • Capito Roberta? Sei lontana dalla verità. Anzi, dalla Verità. Lontanissima. Ahi ahi.

    • Stefano Repetto Visto che vogliamo parlare di verità: noto, fra le sue fonti, la pagina “Parlamento Cinquestelle”. Il che è come avere come fonte, sulla bontà del vino, l’oste.

    • Jacopo e sempre più vicina alla perdizione…Solo Beppe può salvarmi!

    • Eh ti piacerebbe fosse così facile. Dipende cosa dice il Fatto oggi, dipende da che codice etico vale per i prossimi venti minuti, se ti è arrivato o no un avviso di garanzia… Complicatisssima la redenzione verso la Verità.

    • L’acquisto del Fatto e la lettura quotidiana del blog sono già un buon punto di partenza. Per l’avviso di garanzia, temo valga solo per alcuni. È solo un sospetto eh, il M5S non fa regole ad personam.

    • Nono, loro sono diversi, sono entrati in parlamento con l’apriscatole, sono puri, sono per l’onestà-tà-tà.

    • E te pareva….. io scrivo che ragiono con la mia testa e valutando i fatti e lo si interpreta come “mi informo sul Blog grillino”….. ma perché dovete distorcere le cose ?….. io sul Blog di Grillo credo di non esserci neanche mai andato….. non leggo il Blog ma non leggo neanche giornali come repubblica che a bufale e detenzione di verità assoluta non è secondo a nessuno

    • Roberta attenta, i grillanti hanno appena votato l’adesione all’ALDE, quindi oggi sono europeisti e a favore dell’euro, della borghesia e dei poteri forti. Occhio a quello che scrivi, e non leggere chi ha “detenzione” di verità.

    • Silvano Mastrovito Non si riferivano a te Silvano 🙂 Anche se pure tu hai scritto di “giornali piegati al potere “. Qui il punto è: chi decide quali sono piegati al potere o meno? O forse alcuni sono piegati a poteri meno visibili?

    • Jacopo Scarinci Questa storia della posizione in Europa del M5s ricorda tanto la battuta di Churchill sui fascisti in Italia.

    • A me sembra più schizofrenia mista a incompetenza, ma effettivamente siamo lì.

    • Ridicola questa storia dell’ALDE.

    • Ridicola sì, ma Dio volesse che segni l’inizio di una lenta istituzionalizzazione e sgonfiamento del movimento. Un po’ come successo alla Lega dopo i primi anni a Roma. Ora faranno qualche sparata anti UE per fare vedere che sono sempre quelli duri e puri comunque…

    • ed anche qui gente che il Fatto non l’ha mai letto…è il giornale che attacca piu duramente il m5s, nel senso che spesso lo fa su temi veri e reali criticità del movimento e non sulle fandonie. Non scrive in prima pagina dello scandalo delle strade di Roma mettendo le foto di una voragine apertasi nel 2014 e richiusa quando ancora la Raggi doveva candidarsi. E’ informazione questa? Fotografo uno di schiena che caga in mezzo a una piazza e scrivo che sei tu. Va bene cosi, l’importante è che sia contro ai miei rivali.
      Sulla posizione del m5s in europa direi che dovreste vedere il voto, l’ affinità piu alta, voto uguale alle varie votazioni è con GUE-Verdi , quella piu alta del PD è con EPP-ED.
      Le chiacchere contano zero, la prova del voto la dice molto piu lunga

    • poi il “si informa sul blog” è commovente. Il blog posta idee di Grillo come di altri personaggi. Io personalmente mi informo altrove e la prima cosa che faccio su un tema proposto è andarmi a leggere le analisi di chi è contrario. Sul blog a commentare ci stanno quelli che al m5s non sono iscritti e che col m5s hanno poco a che fare

    • Insomma, capito gente? Nessuno sa un cazzo, c’è un fake su Facebook che sparge il verbo e voi siete zero. Effettivamente molto grillino, molto contemporaneo.

  • Contrordine! I grillanti hanno appena votato a schiacciante maggioranza sul Sacro Blog l’entrata nel gruppo liberale del Parlamento Europeo. Quindi, da oggi, sono europeisti, a favore dell’euro, liberali, con i poteri forti, con la borghesia. Tocca cambiare ancora il codice etico.

  • Sono un penta stellato ma quello che scrivi c’è lo stiamo chiedendo anche parte di noi, comunque sono d’accordo con quello che dici, faremo in modo di confrontarci sull argomento.

    • Buongiorno Mario: una domanda senza alcuna volontà polemica. Da frequentatore del blog e dei forum, puoi dirci se la tendenza media dei partecipanti è filoeuropeista o meno e se ci sono state tendenze di cambiamento recenti? Il m5s può essere uno degli elementi determinanti del futuro UE e sono curioso di conoscerne gli indirizzi.

    • Parecchi di noi si stanno chiedendo se la votazione era pilotata( un po’ lo è di natura mettendo si sì tutto quello che dice Grillo) comunque il dibattito è aperto e qualcuno dice che non cambia niente perché anche se all’interno di un gruppo europeo che non ci appartiene, serve solo per avere più numeri, le nostre politiche non cambieranno. Staremo a vedere.

    • Rispondendo alla tua domanda comunque è no.

    • errore numero 1, chi commenta il blog puo’ tranquillamente non avere a che fare minimamente col m5s e comunque i militanti non si confrontano ne li ne sui forum ma sulla piattaforma del m5s alla quale puoi iscriverti senza che cio’ comporti nulla e farti un idea tua, come partecipare alle discussioni o votare sui temi in calendario. Possono farlo tutti i residenti in Italia (anche gli stranieri senza cittadinanza) e tutti i cittadini italiani all’ estero

      https://rousseau.movimento5stelle.it/login.php

    • secondo me in Italia in generale la maggioranza della gente uscirebbe dall’ UE anche stasera, purtroppo ignorano le conseguenze che rendono la cosa infattibile. L’uscita dall’ euro o la doppia valuta invece sarebbero strade percorribili. Il M5S non è antieuropeista, semplicemente è contrario alla svolta presa dall’ UE, che ormai è una mera unione commerciale invece che sociale e legislativa

      • Grazie per aver argomentato senza cadere nelle provocazioni, purtoppo il sangue freddo è merce rara, sia a destra che a sinistra e, come te ne sarai accorto, anche nel centro, sia esso centro-destra sia esso centro-sinistra. Leggere Repubblica e Corriere della sera per avere una metro sulla politica italiana è esercizio assai difficile. Premetto: non avrei mai votato M5s se non all’inizio, dopo il Vday, e probabilmente, fossi italiano, voterei Sel. Beppe Grillo è “fuori di testa” ma mi rendo conto che non rappresenta tutti i pentastellati, viceversa sono sempre stato molto critico sulla figura di Casaleggio (non so se c’è una corrente vicina all’ex leader, ma ci fosse, secondo me, sarebbe sicuramente un problema). Comunque voi grillini dovete stare molto attenti alle derive del “partito” e, sinceramente dovreste sbarazzarvi dei capi/guru e dei complottisti patologici.

        Per ciò che riguada l’Europa sono sempre sorpreso (e sono un ingenuo, perché dopo Schröder, Blair e Prodi avrei dovuto imparare la lezione) quando vedo persone che si dichiarano di sinistra difendere quella partenership economica che è l’Ue, istituzione ben lontana dagli ideali politici della sinistra.

        Buon lavoro Glauco, ne avete molto da fare e, sinceramente, non vi invidio.

  • l’oltre non è comprensibile agli ideologi di vecchia lega 😀 mordasini, informati!

Leave a Comment

Sei umano? *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Ti è piaciuto l'articolo? Supporta il GAS

Il pagamento avviene tramite PayPal: se vuoi utilizzare altri sistemi, visita la pagina AIUTA IL GAS. Puoi pagare con PayPal anche se non hai un account, segui le istruzioni sulla pagina di destinazione.

Motivo del pagamento: Donazione per il GAS

Importo da donare: Scorri per selezionare

1 10

Inserisci i tuoi dati

Inserisci il risultato (protezione anti-spam)

1 + 10 =

In attesa di collegamento a Paypal: alcuni browser potrebbero bloccare il popup; se non visualizzi la pagina di Paypal, consenti l'apertura dei PopUp per il nostro sito e aggiorna la pagina o ripeti il pagamento.
Validating payment information...
Waiting for PayPal...