Fantareal Calcio della lingua italiana – 10. Junior Farm Animaletti Perfetti

La decima squadra che ha l’onore di una franchigia nella Gas.Social Shining Stars League è un unicum nella storia del calcio: una squadra interamente in età juniores che, grazie alla sua precoce maturità e grazie al suo immenso talento, è stata promossa non solo nella massima categoria, ma anche in uno dei campionati europei più prestigiosi. Tutti i nomi sono rigorosamente al plurale. Ogni giocatori, ogni membro dello staff tecnico, intende  rappresentare, oltre a se stesso, l’intera specie. Date le enormi diversità etniche e culturali qualche frizione è inevitabile, ma nei momenti decisivi lo spogliatoio si ricompatta e allora sono guai seri per tutti. Per Mr. UCCELLINI un unico cruccio: l’Accademia delle Crusca Calcistica ha negato l’iscrizione a PORCELLUZZI (Bisceglie) per insufficiente compatibilità con la lingua italiana.

JUNIOR FARM “ANIMALETTI PERFETTI” (4-4-2)

1) CAPRETTI

2) GALLETTI 4) VITELLINI 5) ORSETTI 3) PORCELLINI

7) DRAGHETTI 10) BACHI 6) LEPROTTI 8) RAGNETTI

9) TREGATTINI (C) 11) CUCCIOLI

STAFF TECNICO: UCCELLINI (Casalpusterlengo), MAGGIOLINI (Bareggio), PULCINI (Cecchina)

ARBITRI GRADITI: CAVALLINA di Parma, FASANELLA di Saronno, MANZETTA di Sondrio

ARBITRI RICUSATI: LUPO di Matera, SBRANA di Bergamo, ZECCA di Brindisi

ROSA: (con citazione della squadra di provenienza o formatrice, del valore in milioni e dei giocatori blindati (BL)

Portieri: 1) CAPRETTI (Pozzuolese) 60, 12) LUPETTI (Gavirate) 60, 13) ASINELLI (Lascaris) 50

Difensori: 2) GALLETTI (Caronnese) 70, 4) VITELLINI (Virtus Abbiatense) 50, 5) ORSETTI (Camerano) 80, 3) PORCELLINI (Oppeano) 70, 14) CIUCCIARELLI (Polisportiva Monti Cimini) 70, 15) FALCHETTI (Atletico Capranica) 80;

Centrocampisti: 7) DRAGHETTI (Grosseto) 80, 10) BACHI (Atletico Santa Croce) 100 BL 8), RAGNETTI (Juventus Dogana) 100, 6) LEPROTTI (Junior Finale) 70, 17 TOPOLINI (Lesignano) 50, 18) RATTINI (Virtus Sestri) 50, 19) TOPINI (Ludus 90 Valle dell’Arno) 50, 20) PAPERINI (Navacchio Zambra) 70, 21) GIRINI (Albano) 60;

Attaccanti: 9) TREGATTINI (Stella del Sud) 100 BL, 11) CUCCIOLI (Nervianese) 90, 30) TORELLI (Gambettola) 80), 31) LEONCINI (Franco Scarioni) 80, 32) CAVALLINI (Corbetta) 70, 33) AGNELLINI (Cellatica) 50, 34) API (Reggiosud) 70

PATRIMONIO GIOCATORI: 1760 (portieri: 170, difensori: 420, centrocampisti: 630, attaccanti: 540)

PAGELLA ACCADEMIA CRUSCA CALCISTICA: (ogni voce 10 punti, massimo 100 e tre lodi L – LL – LLL)

SOCIETÀ/BRAND: 10 e L, CAPITALE/PATRIMONIO GIOCATORI: 10, PR/GESTIONE ARBITRI: 9, STAFF TECNICO: 10, ROSA: 10 e L, VALORE TECNICO/SEMANTICO: 10 e L, AGONISMO: 6, SPOGLIATOIO: 6, FAIR-PLAY: 7, MERCATO: 8. TOTALE: 86 e LLL.

SCHEDA TECNICA: Deboluccia nei portieri, ruspante ma poco propositiva in difesa, la squadra è formidabile dalla cintola in su ed è diretta dall’unico tecnico in grado di avere una visione panoramica del gioco: nelle fasi cruciali UCCELLINI passa in un batter d’occhio dalla panchina all’ultimo gradino della tribuna. Gli è stato comunque negato il sorvolo del terreno. Apparentemente troppo leggero, il centrocampo è di rara intelligenza: BACHI ingabbia letteralmente il regista avversario, RAGNETTI tesse trame geometriche perfette, DRAGHETTI e LEPROTTI sono formidabili cursori. Ma il meglio è proposto in attacco: TREGATTINI, senza mancare di rispetto a nessuno, è uno e trino, copre l’intero fronte d’attacco, centravanti, ala sinistra e destra. Mister UCCELLINI gli mette accanto CUCCIOLI: i difensori non ci capiscono più nulla. CUCCIOLI chi, di quale specie? Di leone, di drago, di toro? Come marcarlo? Se colpita a freddo la squadra passa dal 4-4-2 a un irresistibile 4-2-4. A centrocampo restano i soli BACHI e RAGNETTI, l’attacco schiera oltre ai due centrali, inamovibili (et pour cause) i potenti TORELLI e LEONCINI o anche CAVALLINI sulle fasce. E chi li tiene? In caso di terreno pesante, i titolari sono PAPERINI e GIRINI che riescono comunque ad avere un buon appoggio nelle pozzanghere e a far girare la palla. E infine l’arma segreta a tutti nota: à la guerre comme à la guerre!:  se qualche avversario usa le maniere forti con avversari fisicamente non del tutto formati, mister UCCELLINI manda in campo API in grado di punire duramente e in modo doloroso i prepotenti, e senza che l’arbitro se n’accorga.

 

Ti potrebbe interessare anche:

Leave a Comment

Sei umano? *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud