Niente ballottaggio a Bellinzona

Di

Andrea Bersani, come suggerito ampiamente dai numeri e dai rapporti di forza emersi dal voto di domenica, non sfiderà Mario Branda per il sindacato di Bellinzona.

E tutto questo, cioè l’ufficialità della vittoria di Branda, ci piace ricordare sia accaduto nel trentesimo anniversario di un altro evento importantissimo per la storia politica del nostro cantone e di un tornante fondamentale per la sinistra: l’entrata di Pietro Martinelli in Consiglio di Stato al posto di Caccia.

Noi non possiamo sapere oggi se l’elezione di Branda possa rappresentare o no un primo passo verso la risalita della sinistra e dei progressisti. Ma ci rendiamo conto che il modo, e soprattutto i numeri, con cui Branda si è riconfermato sindaco di Bellinzona possono, e devono, insegnare quale sia la strada da percorrere.

E, ripetiamo, ci piace ribadirlo proprio oggi, il 5 aprile.

Ti potrebbero interessare: