Boris, non hai capito proprio niente

Ma come? Non si possono discriminare gli omosessuali, ma è legittimo affermare che se un cittadino svizzero è di religione islamica bisogna pensarci non una ma cento volte prima di candidarlo alle elezioni? Questa è una palese e grave discriminazione!

Secondo Bignasca i musulmani sono meno degni di fiducia? Sembrerebbe di sì, salvo poi rammaricarsi, e anche giustamente, per gli ignobili attacchi a Caverzasio. Che i leghisti se ne facciano una ragione, ogni essere umano ha diritto a giustizia e dignità, non solo loro o i loro amici. Evidentemente se a scrivere queste cose è il granconsigliere Boris Bignasca (tramite mattinonline) o il plurionorevole Lorenzo Quadri (sul Mattino) nessuno dei colleghi reagisce.

E scrivere che “l’integrazione sbandierata dai neosvizzeri musulmani è farlocca” è discriminazione bella e buona, come quella che ha colpito Caverzasio, perché investe un’intera categoria di persone che non ha nessuna colpa se non quella di essere invisa ad un’altra categoria di persone. E non ci si parli di Isis, sarebbe come dire che tutti gli omosessuali sono potenzialmente dei serial killer.

E per queste discriminazioni nessuno chiede scusa. E nessuno le chiede (neppure il buon Gianni Righinetti che ha solo il coraggio di criticare Belticino) per le pretese incoerenze.

Ti potrebbe interessare anche:

Commenti da Facebook

Leave a Comment

Sei umano? *

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud