Argo1, il Bernasconi e la pera

Un immaginario e ipotetico discorso-interrogatorio a Renato Bernasconi, del DSS.

Di Corrado Mordasini

Il recente caso che ha coinvolto l’alto funzionario del DSS Renato Bernasconi, nominato a giugno capo della Divisione dell’Azione Sociale e delle Famiglie e sostituto di Blotti, principale capro espiatorio per ARGO1, ha fatto incavolare un po’ di gente.

Infatti il girotondo di dichiarazioni, smentite e motivazioni poco plausibili si rincorrono come leprotti nel bosco. Le “scuse” di Bernasconi in merito alla sospensione del dipendente della sicurezza al centro di Camorino (leggi qui) si affastellano senza dare, alla fine, delle motivazioni. Ci siamo immaginati un ipotetico discorso-interrogatorio a Bernasconi. Questo esercizio tantrico della mente ci permette forse meglio di capire la mentalità che sembra, come un contagio, aver colpito certi alti funzionari del DSS.

  • Signor Bernasconi, lei ha rubato una pera?
  • Una pera, aspetti…una pera, in che senso?
  • Pera. L’ha rubata?
  • Cioè, una pera, quei frutti come le mele ma un po’ svasati verso l’alto, che a volte ricordano il sedere di una donna?
  • Esatto.
  • Sono molto buone.
  • Non le ho chiesto questo.
  • Qual era la domanda?
  • Lei ha rubato una pera?
  • Non capisco bene, può essere più preciso e circostanziato?
  • LEI HA RUBATO UNA PERA?
  • La mia famiglia è stata molto provata da questa incresciosa vicenda, essere finito su tutti i giornali come quel pirla di securino non è piacevole, glielo assicuro. Stigmatizzo questo agire. Io ero in buona fede ed ho solo fatto ingenuamente trasparire delle suggestioni mal interpretate.
  • La pera, la pera, torniamo alla pera. Ammette il furto?
  • Ho sempre svolto il mio lavoro con abnegazione. Beltraminelli non ne sapeva nulla e non dovevo nemmeno informarlo essendo una questione ortofrutticola, e poi lui mangia solo mele. E fa anche molta attività fisica, che è d’altronde un bell’esempio per il Dipartimento della Salute, non trova?
  • Certo, ma torniamo alla pera, sto perdendo la pazienza.
  • Stia calmo, non capisco perché si altera, noi siamo completamente trasparenti e non abbiamo assolutamente nulla da nascondere, non capiamo questo accanimento e questa macchina del fango che ci inzacchera.
  • L’hanno vista mentre rubava una pera, ci sono le foto.
  • Volevo fare degli accertamenti per capire se la procedura fosse effettivamente corretta, se ho dato l’impressione di voler rubare una pera è un malinteso ed un’estrapolazione dal contesto. Il ruolo della pera è stato giustamente portato alla mia attenzione e ho in fede preso le misure che ritenevo opportune nell’ambito del mio mandato che peraltro è codificato nel barangoldone del parastrappo con scappellamento a destra.
  • Grazie per la collaborazione
  • Prego, spero che su questa storia sia fatta presto chiarezza.

 

Ti potrebbero interessare: