I vichinghi e i Metallica

Dopo il discorso del re di Norvegia ad esaltare la multietnicità del Paese, il primo ministro danese fa un regalo piuttosto inusuale al suo omologo indonesiano.

Di

Non c’è niente da fare, gli scandinavi hanno una marcia in più, ammettiamolo. Non solo sono avanti anni luce nei diritti delle donne, dei gay, nella scolarizzazione, nella formazione, ma hanno proprio un modo di vedere le cose che è, diciamo, trasversale.

Virale era stato non molto tempo fa il discorso del re di Norvegia, parole che vorremmo sentire più spesso noi poveri buonisti:

“Sono norvegesi ragazze che amano altre ragazze, ragazzi che amano altri ragazzi, e ragazze e ragazzi che si amano tra loro. I norvegesi credono in Dio, in Allah, in tutto o in nulla. I norvegesi siete voi. I norvegesi siamo noi, la Norvegia è unita, è una, alla Norvegia appartengono tutti gli esseri umani che ci vivono per quanto diversi tra loro possano essere.”

E il buon Harald V ebbe parole anche per i migranti, parole che anche il Papa sposerebbe volentieri:

“I norvegesi vengono dal nord della Norvegia, dalla Norvegia centrale, dal sud della Norvegia e da tutte le altre regioni. Sono norvegesi anche coloro che sono venuti dall’Afghanistan, dal Pakistan e dalla Polonia, dalla Svezia, dalla Somalia e dalla Siria. I miei nonni vennero qui emigrando dalla Danimarca e dall’Inghilterra centodieci anni fa. Non è sempre facile dire da dove veniamo e di che nazionalità siamo. La casa è il luogo dove batte il nostro cuore, e non sempre può essere confinata all’interno delle frontiere nazionali”.

Non per i migranti batte invece il cuore del primo ministro danese, Lars Lokke Rasmussen, ma  per i Metallica, come quello del presidente indonesiano Joko Widodo. Ecco allora l’occasione per un regalo diplomatico al di fuori dei canonici schemi della diplomazia internazionale. Il set in vinile del classico album dei Metallica “Master of Puppets”, autografato dal batterista Lars Ulrich, di origini danesi, è passato dalle mani di un appassionato di heavy metal all’altro.

Pensare che la musica dei Metallica avrebbe migliorato i rapporti tra Indonesia e Danimarca poteva sembrare fantapolitica, invece, come spesso ci insegna la Storia, è la realtà a superare la fantasia. Questa volta i burattinai sono stati proprio loro, i Metallica.

Ti potrebbero interessare: