Intervista diabolica a Renato Scheurer

Di Il Diavolo

Signor Scheurer, lei è additato da molti come capro espiatorio, come responsabile, in fondo, dell’appalto Argo1. Oggi si annuncia la sua partenza dal dipartimento.

Diavolo: “Signor Scheurer, allora va in pensione?”

Renato Scheurer: “Si in effetti vado in pensione, mi dedicherò ai miei nipotini e ai loro appaltini”.

D: “Ma ha l’età per la pensione?”

RS:“Eh? Non proprio, mi mancherebbe ancora un po’, ma tra il prepensionamento e qualche straordinario…penso che posso andarmene ora.”

D: “Quanti straordinari?”

RS: “ Ehm…tre anni credo”

D: “Tre anni di straordinari?!”

RS: “Si, ma ci sono anche le vacanze che non ho fatto, mica solo straordinari, mi piaceva lavorare”

D: “Eh ho capito, ma tre anni…e quante sono le vacanze?”

RS: “Dod…no, diciotto mesi.”

D: “Un anno e mezzo?”

RS: “Non ha idea di come passa il tempo quando ci si diverte, e allora mi dimenticavo di fare le vacanze e accumulavo e accumulavo…Anzi, a essere onesto avrei già dovuto andare in pensionamento due anni fa, ma poi il mio attaccamento al dovere e allo Stato mi hanno imposto il sacrificio di restare al mio posto.”

D: “Un eroe del nostro tempo.”

RS: “La ringrazio, mi fa piacere che qualcuno lo abbia capito. Troppo fango è stato gettato su di me per un appaltino del cacchio, che poi nessuno dei negri si è mai lamentato.”

D: “Intende gli asilanti nei centri?”

RS: “E che ho detto?”

D: “ A dire il vero, lamentele ce ne sono state eccome.”

RS: “Fango. Gliel’ho detto. Anche lei, povero Diavolo, si è fatto intortare dai media asserviti, dalle fake news, dall’establishement e dalla Big Pharma.”

D: “A me sembra che stia usando una cortina fumogena”

RS: “No, e glielo dimostro. Ribaltiamo la cosa, come si fa dire che è onesto fare un concorso per un appalto? Provatemelo. Quei milioni Sansonetti li ha poi avuti? Avete le pezze giustificative?”

D: “Eh? Ma è impazzito?”

RS: “ Ecco vede? Che squallore, anche lei a gettare fango senza prove…”

 

Ti potrebbero interessare: