Due mesi senza Mattinonline

Il Mattinonline ha finalmente trovato un tizio anonimo per tenere in piedi la baracca e magari scrivere articoli al posto di Lorenzo Quadri?

Di

Questo era il tempo in cui la testat gior… (non riesco  ) non produceva più un fico. D’altronde il suo unico redattore, Mattia Sacchi, era migrato presso i lidi di Ticinonews. Un dolore lacerante, un buco nell’anima che manco quello dell’ozono. Ma oggi leggo da un amico che un nuovo articolo è apparso! Vado subito a vedere, sono eccitato come un bimbo in un negozio di caramelle.

“No Billag, la casta va in tilt, l’élite teme di vedere ridimensionato  uno dei propri centri di potere.”

Fotomontaggio allegato: Pedrazzini e Canetta seduti su delle macerie tutti brozzi, ovviamente le macerie dela RSI.

Mah…sono quasi un po’ deluso. Si poteva fare di più. È evidente che Boris Bignasca, direttore del comatoso giornale online ha trovato, dopo mesi di ricerche, un povero disgraziato disposto a rovinarsi la reputazione scrivendo per il Mattinonline. Ma mica tutti sono Mattia Sacchi. Sacchi era multitasking come un coltellino svizzero.

Questo pezzo lo firma Lorenzo Quadri, è un mappazzone che manco io ho voglia di leggere e soprattutto non è farcito di $ e di K. Come mai? Cos’è successo in realtà? A parte che ci metto la mano sul fuoco che chi ci lavora ora è un frontaliere, oppure uno talmente disperato da avere perso completamente la dignità.

Perché penserete mica che Quadri, che già scrive per il Mattino e si disfa per il popolo a 230’000 franchi l’anno, scriva davvero lui? Perché anche gli altri due sono firmati Quadri. Siamo seri, mica tutti sono come me che ho il culo al caldo e non sono eletti da nessuna parte.

E poi dai il marchio di fabbrica?…neanche un “uella!” Niente P$, Kompagni o roba del genere.

Bon dai, ci vuole un po’ a rodare. Facciamo i nostri migliori auguri al tizio anonimo che tiene in piedi la baracca e gli diamo un consiglio per un futuro sereno: usa uno pseudonimo.

E se in seguito a questo articolo aumentano le visite…beh, un grazie sarebbe carino.

Ti potrebbero interessare: