Noi stiamo con Francesca

Di

Quando qualcuno dirà forte basta? Non io, o qualche zekka ro$$a, ma qualcuno che conta. Quando qualcuno in Parlamento si renderà conto di che schifo è ormai diventato il Ticino, grazie agli “anonimi” scrittori del Mattino? I Gatti Arturi, gli zio Bill, i Cip e Ciop, i passeri di Piazza Riforma, i vari “uccellini” e tutta la pletora di animali che firmano gli articoli sul Mattino della Domenica?

Ieri un’altra persona, Francesca Mandelli del telegiornale, è finita su quella porcheria di foglio solo perché esausta, solo perché probabilmente, all’ennesima provocazione o cattiveria ha deciso di esprimere a noi il suo profondo disagio. Un disagio che colpisce migliaia di persone e non solo i dipendenti della RSI.

Almeno Francesca Mandelli la sua faccia ce la mette, tutti i giorni al notiziario. E la mette anche raccontandoci la sua esasperazione di persona “normale” che si vede infangata tutti i giorni dalle orde di imbecilli al soldo del Mattino. Lei la faccia ce la mette, una faccia che amiamo e che vediamo tutti i giorni raccontarci cosa succede nel mondo. Invece il miserabile bestiario, nascosto dalla capace ombra del codino di Lorenzo Quadri, continua imperterrito a sputare le sue sentenze. Mai una volta a mettere fuori la faccia, mai ad avere il coraggio di dire: mi chiamo Carlo Rossi e mi fate schifo. No, solo petardi bagnati su un giornale che sembra da mesi ormai la cloaca peggiore che si possa produrre, lo stesso giornale che taccia di isterismo collettivo quattro persone che cercano disperatamente di difendere il proprio posto di lavoro ci snocciola ogni domenica da mesi, insieme alle pagine di UPC Cablecom che generosamente paga queste cazzate, decine di articoli velenosi, improduttivi, ignobili e fetenti contro persone la cui unica colpa è essere impiegati nel nostro ente radiotelevisivo. Migliaia di persone che fanno il loro lavoro e basta.

Attenti a non mettere fuori il naso, signori, c’è il manganello leghista pronto a colpirvi.

Io ne ho piene le balle, scusate se mi arrabbio, ma ogni tanto esco dai gangheri, soprattutto quando vedo attaccare persone che non hanno mai detto niente, fucilate solo perché ci raccontano un malessere. Io oggi sono con Francesca Mandelli, non la conosco personalmente, ma mi fa male vedere quello che le capita, a lei e a tante brave persone.

Fate i vostri giochi politici, animali del Mattino, ma lasciate stare le persone.

Voi, lettori di Gas con chi state? Ditecelo forte e chiaro, ditecelo con rabbia ma senza insultarli, perché poi quei ceffi sono capaci di fare i piangina. Ditegli se state con Francesca e con la società civile o con quel bestiario trasudante odio.

 

fascisti del mattino

Ti potrebbero interessare: