Gli Obama star della TV?

Di

L’ex presidente Obama, con l’agguerrita moglie Michelle, la first lady più amata dagli statunitensi (sicuramente dai democratici), sarebbe in trattative col colosso Netflix, la casa di distribuzione di film e  serie tv online. Ormai il Paese a stelle e strisce ci ha abituati a tutto. Cose impensabili per un politico europeo, o ancora peggio, svizzero, sono la normalità in USA, la normalità del cambiamento, dello spezzare stilemi consueti, di sforare dalle abitudini che tanto ingessano la nostra, di politica.

Ecco perché, in fondo, non stupisce più di tanto che Barack e Michelle si cimentino in uno show in proprio. Il format non è ancora messo a punto, ma in teoria dovrebbe occuparsi di storie ispiratrici, supponiamo usando un registro emotivo tanto caro agli Obama e al popolo del web.

Tacciare un’operazione del genere solo di spettacolo sarebbe un errore madornale. Come re Mida che trasformava in oro tuto quello che toccava, così gli Obama raccolgono consensi ogni volta che si espongono sui media. Dove Trump usa un registro aggressivo e strafottente, che ha comunque il suo seguito, gli Obama dispensano sorrisi, battute e risate.

Abili comunicatori e brillanti gestori della propria immagine, sono molto bravi a suscitare interesse ed empatia nel pubblico. Lo abbiamo visto negli anni e nelle numerose e spesso divertenti ospitate sule reti televisive USA.

L’idea è comunque di trattare in un’ottica da talk show le tematiche che sono state care alla ex coppia presidenziale, la salute, la sanità, il welfare. E ricordiamo che fu Obama il primo politico a usare massicciamente e con successo i social media e il web in genere. Questa può essere solo una simpatica operazione, o forse qualcosa di più. Di sicuro il successo di uno show del genere potrebbe essere un buon trampolino di lancio o una bella volata per i democratici. Non dimentichiamo che prima del voto, Donald Trump aveva anch’egli un suo show, “The Apprentice”, (L’Apprendista), un format in cui dei concorrenti erano giudicati in base alle loro capacità imprenditoriali.

La guerra politica si sposta sulla Rete? Una guerra di show deciderà le sorti della politica USA? Stiamo a guardare curiosi, ma siamo sicuri che gli Obama non si faranno bagnare il naso da nessuno. Abbiamo comunque una sola certezza: the show must go on.

Ti potrebbero interessare: