Tanto moriremo tutti lo stesso

La richiesta di svolgere nuovamente il Rally del Ticino nel Mendrisiotto appare come una provocazione per quella parte di cittadini che ha deciso di respirare ossigeno per sopravvivere.

Di

Ho appreso dai media dell’intenzione da parte degli organizzatori di far nuovamente svolgere il Rally del Ticino in quel del Mendrisiotto, terra d’artisti e di ozono estivo.
Dopo la concessione del permesso da parte del governo lo scorso anno, vista l’eccezionalità della manifestazione ma nonostante il piano di risanamento dell’aria non lo permettesse, siamo curiosi di capire quale potrà essere quest’anno la motivazione per la concessione dell’autorizzazione a svolgere una gara motoristica nel periodo più inquinato dell’anno nella regione più inquinata del Cantone.
Se il Dipartimento del Territorio fosse a corto di fantasia potremmo suggerire noi la risposta, che lo stesso dipartimento del territorio diede in occasione della valutazione sull’impatto ambientale in relazione alla costruzione del Fox Town 2: la qualità dell’aria è già talmente compromessa che l’impatto sarebbe comunque minimo.
Tutto questo con buona pace di quella parte di cittadini che per vivere ha bisogno di respirare ossigeno e che, tra le altre cose, avrebbe tanta voglia di non avere una malattia polmonare, magari sin dall’infanzia. Pretese da veri supponenti, a quanto pare.

Ti potrebbero interessare: