Noi ci saremo al Pride

Oggi, il comitato organizzativo del Gay Pride che si svolgerà a Lugano, ha presentato il programma della manifestazione.

Di

Oggi, il comitato organizzativo del Gay Pride che si svolgerà a Lugano, ha presentato il programma della manifestazione.

Una kermesse, una festa che non è solo esibizione gioiosa e giocosa, ma anche e soprattutto un modo di dire che certi diritti, quello di esistere, di amare, di stare bene non sono appannaggio solo di alcune categorie che, non si sa bene per quale motivo, si sentono superiori alle altre.

Ormai siamo a cavallo, tra il 28 maggio e il 3 giugno, la chiacchierata manifestazione avrà luogo e dal 1 giugno sarà anche aperto il villaggio del Pride in Campo Marzio, con nel suo fulcro uno spazio concerti e la possibilità di abbufarsi con lo street food.

Oltre alla sfilata, a cui parteciperà anche Gas (se volete venire con noi fatecelo sapere!) eventi di teatro, danza, musica ma anche spazi di discussione e dibattito.

Al Pride ci puoi essere anche tu, per divertirti, per essere parte di una grande famiglia arcobaleno a cui, in fin dei conti, non frega niente di come ti vesti, ti pettini o con chi fai l’amore. Una famiglia felice e gentile, che rigetta in faccia a bacchettoni e benpensanti uno stile di vita spesso ipocrita e triste.

Oh ragazzi, e se lo ha capito pure Borradori, che aprirà col suo discorso (come immancabilmente fa sempre, vecchio volpone) la manifestazione e se anche Cassis, consigliere federale vorrà dire la sua, il tutto si pone sotto dei buoni auspici.

Il Pride 2018 è organizzato da Imbarco Immediato, Network e Zonaprotetta. Il sito della manifestazione è attivo a questo indirizzo http://www.pride2018.ch.

Ti potrebbero interessare: