Mondiali, quando il calcio è rivalsa sulla Storia

La palla è rotonda, si dice, e a volte il campo può essere un’occasione per qualcuno di prendersi una rivincita, sia pure simbolica, su un rivale storico, risvegliare sentimenti patriottici e orgogli nazionali sopiti o frustrati.

Di

Iniziano oggi i Mondiali di Russia 2018, e come ogni edizione di una rassegna internazionale (perchè anche gli Europei non fanno eccezione, a volte) assisteremo a grandi tragedie sportive e straordinarie favole. Che sia il Maracanaço o la straordinaria cavalcata del Camerun a Italia ‘90, siamo certi che non mancheranno le grandi storie di calcio, quelle che per un momento fanno dimenticare il business milionario del pallone, il doping, e tutto quello che spesso ci fa odiare un po’ il gioco del pallone.

La palla è rotonda, si dice, e a volte il campo può essere un’occasione per qualcuno di prendersi una rivincita, sia pure simbolica, su un rivale storico, risvegliare sentimenti patriottici e orgogli nazionali sopiti o frustrati. Non mancano nella storia del calcio,e dei Mondiali in particolare, le grandi vendette e rivalse, spesso a sorpresa, quelle partite che se le rigiocassi cento volte non finirebbero mai in quel modo, e che inevitabilmente assumono un innegabile carattere politico.

Accade così che in una serata di giugno del 1974, ai Mondiali in terra tedesca, allora divisa fra l’Ovest occidentale e l’Est nell’orbita sovietica, si trovino per la prima volta di fronte proprio le due Nazionali germaniche. La prima, quella della Repubblica Federale, con alle spalle una solida storia di glorie sportive e successi, dal Mondiale vinto nel 1954 alla finale del ‘66 e l’epica semifinale contro l’Italia di 4 anni prima, il mitico Italia – Germania 4 a 3 ai supplementari, la seconda, invece, alla sua primissima e successivamente unica partecipazione a un torneo mondiale, e nettamente inferiore dal punto di vista tecnico. Una partita del genere non poteva che avere un’importanza extra-calcistica di prim’ordine, tanto da indurre il governo della DDR a rilasciare per l’occasione migliaia di pass turistici per l’Ovest; ci si aspettava una facile vittoria della Germania Ovest, quella di Gerd Müller, Beckenbauer, Sepp Maier. E invece, come dicevamo, la palla è rotonda, e accade che tale Jürgen Sparwasser, ala della Germania Est, a 13 minuti dalla fine di una partita dominata dai “cugini”, raccoglie un cross dalla trequarti, stoppa di petto e di testa in mezzo ai colossi Vogts e Hötgess, e mette alle spalle di un incredulo Maier. 1 a 0, la DDR resiste e il Patto di Varsavia si prende la sua bella rivincita sull’Occidente capitalista.

A volte, poi, le rivalse assumono poi anche un sapore beffardo, e se non fu il Fato a metterci una mano, ci pensò Diego Armando Maradona ai Mondiali di Messico ‘86 a metterci la sua, segnando l’1 a 0 dell’Argentina contro l’odiata Inghilterra contro cui solo 4 anni prima il Paese sudamericano aveva combattuto la guerra delle Falkland/Malvinas. El Pibe de Oro, da allora ribattezzato anche “la Mano de Diòs”, si fece poi perdonare segnando lo storico goal partendo da centrocampo e dribblando mezza squadra compreso il portiere.

E un deciso sapore politico, infine, ebbe lo scontro fra l’Iran e gli odiati USA ai mondiali di Francia ‘98, una partita fra due Paesi che da oltre 20 anni non avevano relazioni internazionali. Con l’Iran all’esordio in un Mondiale e gli USA, invece, chiamati a ripetere la splendida prestazione della rassegna casalinga di 4 anni prima, il pronostico sembrava scontato: ma gli dèi del calcio non ragionano con le statistiche, e ancora una volta l’Occidente si piega, non al blocco comunista, ma stavolta alla Guerra Santa calcistica degli iraniani, che si impongono per 2 a 1.

Perchè è questo, il calcio: dove non arriva la Storia, arrivano 22 persone su un campo dietro un pallone. E sfido tutti a dire che, in fondo, è solo un gioco: il calcio è spesso  lo specchio della vita e della Storia, dove si intrecciano i destini degli uomini e si assiste a rivalse e rivincite che la Storia stessa non permette.

Ti potrebbero interessare: