“Ti ricordi quando abbiamo ammazzato Paolo Borsellino?”

“Ti ricordi quando abbiamo ammazzato Paolo Borsellino?”

“Ti ricordi di quando lo abbiamo ammazzato?! No, non parlo di via D’Amelio, Paolo lo abbiamo ammazzato prima di quel 19 Luglio di venticinque anni fa. Quella domenica a pranzo quando vedendolo al TG commmentammo di come lui e quell’altro magistrato vivevano di manie di protagonismo. Quella volta che festeggiamo perché nostro fratello aveva trovato lavoro grazie a zù Tano che aveva messo una buona parola con il capo cantiere. O di quella volta dentro…

Leggi tutto

Wermuth il boomerang

Wermuth il boomerang

Diciamolo subito: Cédric Wermuth l’ha fatta fuori dal vaso. Diciamo pure che manco si è degnato di guardare dove la stesse facendo. Il consigliere nazionale PS si è espresso via Twitter  proponendo l’albanese e il serbo croato come lingue nazionali. Un’uscita infelice, una proposta a cui molti hanno reagito come fumo negli occhi, ma di cui in realtà hanno goduto come manna dal cielo. Gli esponenti UDC hanno subito puntato il dito contro Wermuth e…

Leggi tutto

Federer, trionfo…doppio

Federer, trionfo…doppio

Nel momento dedicato agli elogi per il nostro Federer, ci piace onorarlo e ricordare una sua caratteristica meno nota: il doppio. No, non quello giocato sul campo da tennis. Il “doppio passaporto”: Svizzero e Sudafricano. E dedichiamo questo pensiero a tutti quegli svizzeri al 100% per cui il doppio passaporto è una vergogna. Grazie Roger.

Leggi tutto

Brexit, la retromarcia dei bufalari

Brexit, la retromarcia dei bufalari

Molti media, compreso Gas, hanno sempre denunciato l’uso politico di palesi balle. Lo hanno fatto, in tempi recenti, con le fake news create ad arte da Donald Trump e il suo staff – mirabilmente raccolte a cadenza regolare dal New York Times – , o l’anno scorso, durante la campagna elettorale per la Brexit. La più clamorosa di queste balle era la promessa dei fautori dell’uscita dall’Unione Europea di deviare le somme che andavano all’UE…

Leggi tutto
1 2 3 302