La refrattaria da video

La refrattaria da video

Che i luoghi comuni abbiano una radice è assodato. Come le leggende. Non è che adesso cappuccetto rosso vi suonerà alla porta, ma di sicuro una bambina con la nonna disabile divorata da una belva è esistita. Così come è una realtà che le donne non si concentrano di fronte ai film d’azione. Stessa cosa succede ai maschi se dopo i primi dieci minuti se non c’è un cadavere o un’esplosione. Il video visto a…

Leggi tutto

La tetraplegica del menù

La tetraplegica del menù

Io amo mia moglie ma ha un difetto. Che si estrinseca quando andiamo al ristorante e dobbiamo ordinare qualcosa. Non solo è un indecisa cronica, ma ha pure una serie di idiosincrasie che rasentano la patologia. È una tetraplegica del menù, una paralitica mentale della scelta. All’università di Berna hanno già chiesto di poterla esaminare ma ho detto di no. Mica è una cavia, mi sono però già messo d’accordo per una modica cifra, donerò…

Leggi tutto

Costernati dalla morte di George Michael

Costernati dalla morte di George Michael

E anche noi rimaniamo “costernati” o affranti, addolorati o prostrati. Certo per la morte di George Michael, che tra alti e bassi ha allietato la nostra vita con le sue liriche, ma anche per l’utilizzo disinvolto dei vocaboli da parte dei social. Ragazzi, con tutto il bene che vi vogliamo, controllate prima di premere il tasto enter e consegnare alla storia e al pubblico ludibrio errori da manuale. Lo strafalcione di Tio, sicuramente dovuto alla…

Leggi tutto

L’ala barricadera della Lega

L’ala barricadera della Lega

Il gruppo di Boris Bignasca con lo scarno seguito composto dall’ex morosa Aldi e dal tirapiedi Frapolli è stato denominato, perlomeno da legatv, ala barricadera. A parte che più di un’ala si tratta di un’aletta, definirla barricadera, andando a scomodare rivoluzionari latinoamericani, ci sembra un tantino esagerato. Quell’ala, pardon, aletta, è ancora più destroide di quella istituzionale. Infatti, dimenticati i poveri, i noss gent e i noss vecc, Boris e i suoi hanno bocciato il…

Leggi tutto

Lapo, quanto vorrei strangolarti

Lapo, quanto vorrei strangolarti

Quando vedi la faccia di Lapo Elkann ti monta già il nervoso. Quando vedi come si veste, coi suoi completini variopinti, i cappellini da idiota e le babbucce leopardate, il nervoso si tramuta in un disagio violento. Quando lo vedi posteggiare la sua Ferrari in doppia fila, l’istinto omicida primitivo supera la corteccia cerebrale e si affaccia belluino davanti ai tuoi occhi. Lapo Elkann è così, un imbecille ricchissimo che fa venire voglia di strangolarlo….

Leggi tutto

Rapina a mano annacquata

Rapina a mano annacquata

Rapina alla Raiffeisen di Molinazzo di Monteggio. Blocco del traffico ai valichi, posti di blocco ovunque. A cosa siamo di fronte? Al bandito Giuliano? A un’agguerrita task force criminale armata di kalashnikov e lanciagranate? A Diabolik in trasferta svizzera? No, pare che i terribili criminali che Gobbi ha cercato di blindare abbiano aggredito la banca con un lancio di liquidi. Viene il forte sospetto che avessero delle pistole ad acqua, ma in mancanza di ulteriori…

Leggi tutto

Teddy Girl e Barbie Boy

Teddy Girl e Barbie Boy

L’altro giorno stavo tranquillamente mangiando e mia moglie stava sfogliando il settimanale Cooperazione. Sento sbuffare, un bofonchiare irato e poi sbotta: “Guarda! Hanno creato la femmina a Teddy (l’orsetto di cioccolato della Lindt) e non le hanno nemmeno dato un nome! L’hanno chiamata Teddy girl!” Io guardo con fare tra l’assorto e guardingo con il cucchiaio a mezz’asta: “Eh già” “No, scusa, quando hanno fatto la Barbie, poi hanno inventato il coso… Ken, no? Gli…

Leggi tutto

Congresso PC, basterà il Palazzo dei Congressi?

Congresso PC, basterà il Palazzo dei Congressi?

Dopo tre anni, il Partito Comunista si riunisce a congresso. Con un ottimismo degno dei bei tempi andati, la riunione si terrà al Palazzo dei Congressi questo fine settimana. Senza voler cadere nella bieca satira capitalista sulle cabine telefoniche ci domandiamo se forse il Palazzo dei Congressi non sia un tantino vasto per ospitare la simpatica kermesse. Da noi raggiunto Ay ci ha rassicurati: Oltre a un reggimento di guardie rosse a cavallo, sono previste…

Leggi tutto

Tutti a tirarsi i sassi!

Tutti a tirarsi i sassi!

Ticinonews riporta la notizia di un gioco che coinvolge il Ticino. È un gioco dell’oca ambientato nel Cantone in vendita anche in un grande magazzino con una grossa M sull’insegna che però non è McDonald’s. Bello eh? Ma ciò che fa un po’ scompisciare e un po’ inalberare (adesso è di moda l’autarchia) è che il gioco è stato ideato da due perfidi comaschi. Infatti, il gioco dell’oca ticinese è frutto di meningi italiche e…

Leggi tutto

Beltraminelli ci spiega perché si fa crescere i baffi

Beltraminelli ci spiega perché si fa crescere i baffi

Il tema interessa ai ticinesi quanto la sessualità dei lombrichi o la ricetta della testa di montone uzbeko. Ma ubbidienti ascoltiamo, Beltraminelli ci spiega che è un motivo più che nobile il suo. Il fatto è che novembre è il mese dedicato al cancro alla prostata. “La campagna, partita nel 2003 e alla quale aderiscono molti paesi nel mondo, si chiama infatti “movember, un mese con i baffi.” Ci spiega il Beltrabaffuto: “Sembra che l’unico…

Leggi tutto
1 2