I Pirati del Debarcadero

I Pirati del Debarcadero

Li chiamano pirati e sono 34. Non saccheggiano navi e non bevono rum a Tortuga, ma hanno la stessa grinta e determinazione degli amici di Jack Sparrow. Da un paio di settimane fanno notizia sui giornali, sui portali di informazione e sui social di tutto il Ticino. Sono partiti in sordina e piano piano hanno smosso il cuore delle persone ricevendo un mare (o meglio un lago) di solidarietà. Sono 34 uomini che hanno fatto…

Leggi tutto

Emanuele Berger risponde su La scuola che verrà

Emanuele Berger risponde su La scuola che verrà

Sono ormai diversi anni che se ne parla, diversi anni che ci si è chinati su questo tema e ora siamo alle battute finali. La Scuola dell’obbligo ha bisogno di una Riforma, di rifarsi il trucco e scuotersi di dosso la polvere che inevitabilmente si accumula con gli anni. Il mondo della scuola non può rimanere immobile a guardare un mondo che sembra lanciato verso una corsa dove vince solo chi ha le capacità intellettive,…

Leggi tutto

Alice: “Per quanto tempo è per sempre?” Bianconiglio: “A volte, solo un secondo”. (Lewis Carroll)

Alice: “Per quanto tempo è per sempre?” Bianconiglio: “A volte, solo un secondo”. (Lewis Carroll)

È stato un weekend strano quello passato qualche tempo fa, mentre ero in autostrada sulla via del ritorno ho riavvolto i pensieri di quei giorni. Sono stata ad un raduno di famiglia nel sud della Francia, un raro momento dove siamo riusciti ad incontrarci quasi tutti. Provengo da una famiglia numerosa sparsa tra Francia, Svizzera e Belgio. Quando ero piccola aspettavo con ansia il momento delle vacanze per rivedere quella mia numerosa famiglia di matti….

Leggi tutto

Lo sport che non ti aspetti

Lo sport che non ti aspetti

Gli ostacoli sono nella nostra mente, se trovi chi è disposto a correre a fianco a te per abbatterli. Oggi più che mai abbiamo bisogno di modelli positivi. Siamo circondati da una società competitiva, individualista, che non ha tempo per tendere una mano verso l’altro, per stare insieme, conoscersi e imparare a convivere e collaborare. Manca il senso di comunità, di gruppo. Anche nello sport, che in teoria dovrebbe aiutare le persone a fare squadra,…

Leggi tutto

Lo scopo della scuola è quello di trasformare gli specchi in finestre (Sydney J. Harris)

Lo scopo della scuola è quello di trasformare gli specchi in finestre (Sydney J. Harris)

Ci sono alcuni gesti che dobbiamo fare per l’ultima volta: pulire la lavagna, mettere le sedie sui banchi, chiudere la cartella, uscire dall’aula per l’ultima volta in questo anno scolastico, lasciarci alle spalle i profumi, i giochi, i pennelli incrostati, la colla brillante… Ma soprattutto c’è una cosa che dobbiamo fare: salutarci tutti. Sono quei saluti pieni di abbracci e di nodi alla gola, di manine che ti stringono e baci che ti rimangono nel…

Leggi tutto

Solo amore e compassione

Solo amore e compassione

Nessun genitore dovrebbe sopravvivere ai propri figli. Il solo pensiero di perdere la cosa più preziosa mai fatta in vita tua basta a farti boccheggiare e farti mancare la terra sotto i piedi. E non lo puoi capire fino a quando non lo stringi per la prima volta tra tue braccia, non annusi il suo profumo ( il più buono al mondo) e non senti la sua mano stringere il tuo dito. Incroci il suo…

Leggi tutto

Non divieti, ma ascolto e apertura

Non divieti, ma ascolto e apertura

Il bullismo esiste dalla notte dei tempi. Ne sono stata vittima anch’io quando ho cambiato scuola in quarta media ed ero “quella nuova”, quella che andava messa subito al suo posto per farle capire chi comanda. Io ero una ragazzina impaurita che ha subito le angherie delle “cheerleader de noantri” e poi le cose si sono normalizzate. Con l’avvento di social, telefoni cellulari e il web si è passati al “bullismo 2.0”, una piaga che…

Leggi tutto

Questione di colpe?

Questione di colpe?

Si dice che le colpe dei genitori non devono ricadere sui figli. Per me vale anche il contrario. Si dice anche che la mela non cade lontana dall’albero, di non fare di tutta l’erba un fascio… insomma, per farla breve, si potrebbe vivere di modi di dire. Quando decidi di diventare genitore, quando ti ritrovi quel batuffolo di amore profumato tra le braccia, dentro di te sai che dovrai sempre dare il meglio per crescerlo…

Leggi tutto

Il calcio è la cosa più importante delle cose non importanti (Arrigo Sacchi)

Il calcio è la cosa più importante delle cose non importanti (Arrigo Sacchi)

Ho un conto in sospeso con il calcio giovanile, un conto bello grosso. Mi sono tolta qualche sassolino dalla scarpa, ma il grosso macigno è sempre rimasto lì a disturbare per mesi. Sarò molto naif, ma ho sempre creduto che lo sport giovanile in generale fosse quel posto magico dove mandare i figli a crescere come ragazzi, come squadra, come persone. Quel posto magico dove imparare il rispetto dell’avversario, il fair play e tutte quelle…

Leggi tutto

Sono una mamma e sono sana di mente (quasi sempre)

Sono una mamma e sono sana di mente (quasi sempre)

“Penso che se una donna sceglie di fare la mamma, compie una missione così importante che è giusto che possa seguire i propri figli. Dividersi fra lavoro e figli lascia i bambini, finché sono piccoli, non contenti.” “Se è una scelta sì (quella si fare figli). Dovrebbe poter compiere la missione di diventare madre coi figli piccoli…” “Fare figli non è un obbligo. Se una persona non è adeguatamente capace dai punti di vista emotivo,…

Leggi tutto
1 2 3 10