Il triciclo che se ne frega del tesoretto

Il triciclo che se ne frega del tesoretto

1 miliardo e 4 milioni di franchi, saltati fuori con le autodenunce. 60 milioni splittati su 2 o 3 anni. 11 milioni per quest’anno, più 17 previsti per l’anno prossimo. 28 milioni in due anni. Sommati ai 15 della Banca Nazionale che non ci si aspettava, fanno 43 milioni. 21 milioni e mezzo all’anno. Ma il triciclo dei tre geni di governo – PPD, Lega e Liberali – si sono accordati per ulteriori 20 milioni…

Leggi tutto

Oggi il freddo morde

Oggi il freddo morde

Mesi di autunno tiepido e compiacente ci hanno abituati e adesso sembriamo meno preparati al freddo. Il freddo però lo conosciamo, siamo comunque ai contrafforti delle Alpi. E sai che finché esci dall’auto per entrare in casa va bene, ma appena devi restare all’aperto per una decina di minuti cominci a sentirlo. Nelle dita, sul naso, quel freddo bastardo che ti fa accartocciare le dita dei piedi, quelle dita che non trovano requie e diventano…

Leggi tutto

Robbiani, e via con l’ennesima bambanata!

Robbiani, e via con l’ennesima bambanata!

Evvai con la solita interrogazione imbecille di Massimiliano Robbiani. Dopo il “caso” della collaboratrice messicana che ha lavorato per 24 giorni in RSI, adesso tocca al dipendente torinese del centro di dialettologia. Le domande di Robbiani: 1. Corrisponde al vero che il DECS ha assunto un collaboratore per il Centro di dialettologia proveniente da Torino? 2. Se si, nel nostro Cantone non esiste nessuno con un profilo adeguato per poter svolgere questa funzione? 3. Come mai…

Leggi tutto

50 milioni in meno, via ai licenziamenti!

50 milioni in meno, via ai licenziamenti!

Un risultato più grave del previsto, e 50 milioni che mancano all’appello. Per la confederazione questo si tradurrà in una parola che fino a ieri, in merito ai posti statali, era tabù: licenziamenti. E questo dopo aver perso 600 milioni di franchi di contributi detassando aziende a azionisti con la votazione approvata dagli svizzeri nel 2008. A volte viene da pensare che siamo l’unico popolo che si martella le gonadi e riesce a sorridere nello…

Leggi tutto

Dadò martella Caverzasio

Dadò martella Caverzasio

È un Fiorenzo Dadò in grande spolvero quello che ieri sera si è confrontato con il capogruppo leghista Caverzasio al Quotidiano della RSI, con la moderazione del bravo Alan Melchionda, uno con cui è difficile annoiarsi e uno dei pochi giornalisti in Ticino capaci di fare il loro lavoro. Il capogruppo in Gran Consiglio e ora anche novello presidente PPD ha ribadito la linea del suo gruppo, che a dicembre si era opposta al preventivo…

Leggi tutto

Riforma III, tutti in mutande!

Riforma III, tutti in mutande!

Meravigliosa e curiosa campagna quella che gira in questi giorni, riempiendo di mutandoni stesi i social. Prendiamo spunto da questo smutandamento virtuale per parlare di un rischio reale, quello legato alla Riforma III delle imprese. Detto in parole povere: l’ennesimo sgravio ad aziende. Bello. Bello finché non ci accorgiamo che i miliardi che verranno a mancare da questa parte dovranno essere recuperati altrove. Inutile dirvi dove, sarebbe insultare la vostra intelligenza di lettori. Certo è…

Leggi tutto

L’illusione della libertà di stampa

L’illusione della libertà di stampa

Gli Svizzeri e i Ticinesi vivono nell’illusione della libertà di stampa. Cioè, sono convinti che la libertà di stampa e dunque il loro diritto all’informazione siano tutelati. Purtroppo non è così, e lo dimostra il recente caso che vede protagonisti dei giornalisti del Caffè che sono a processo contro la Clinica Sant’Anna. Ce ne aveva parlato Lillo Alaimo, direttore del Caffè in un recente contributo. Il caso lo conoscono tutti: l’asportazione di due seni a…

Leggi tutto

La vera faccia di Beppe Grillo

La vera faccia di Beppe Grillo

Beppe Grillo mi ha fatto ridere tanto, negli anni passati. Ho anche collaborato all’organizzazione di un paio di suoi spettacoli da noi in Ticino, quando ancora non era in politica. Oggi non mi fa più ridere, mi fa solo rabbia. Oggi Grillo, come il peggiore dei Salvini, cavalca l’attentato di Berlino con proclami che puzzano di fascismo a distanza considerevole. La carcassa dei post sul suo blog emana un lezzo putrescente che non può più,…

Leggi tutto

“Torna a casa negro di m…”

“Torna a casa negro di m…”

O, grossomodo, è quello che ha detto il politico Christian Klambauer, ex presidente dell’UDC di Rüti, cittadina di 12’000 abitanti nell’hinterland zurighese. In realtà non lo ha detto, lo ha fatto dire, in un video satirico, a Leonida, il re spartano del film “300” interpretato dall’aitante Gerard Butler. Nella famigerata scena, Leonida getta l’ambasciatore persiano (interpretato da un attore africano) nel pozzo, in spregio alle sue offerte di sottomissione. I dialoghi nel video si svolgono…

Leggi tutto

Marcello Foa: mi stimano anche a sinistra

Marcello Foa: mi stimano anche a sinistra

Certo Foa, inoltre sei alto due metri e spari arcobaleni dal sedere. Dai, siamo seri e veniamo al dunque. Tutti ti stimano e l’attacco di Jermini è vile e infame però, guarda caso, nonostante l’oceano di stima che ti circonda, l’unico a difenderti è il tuo scudiero Pontiggia. Marcello Foa scrive in un pezzo ripreso dalla compiacente legatv, dove si lancia pericolosamente in un autolaudatio che sa veramente di poveraccio. Ma leggiamo, che è da…

Leggi tutto
1 2 3 12