Bewar che smuove le coscienze

Il giovane parrucchiere curdo iracheno rifugiato che ha ricevuto un decreto di espulsione dopo dieci anni in Ticino sta riuscendo a creare uno scudo di solidarietà intorno a sé. Illudersi che ciò faccia vedere con altri occhi, più umani e gentili, il problema delle migliaia di rifugiati che attraversano il Mediterraneo come falene impazzite che seguono una lampadina è pura fantasia. Le falene continueranno a bruciarsi contro i bulbi di vetro luminoso e rovente e le schiere di erranti si adageranno sul fondo del mare.

Read more

Italiani e svizzeri, nessuno si chiami fuori

Il problema dovrebbe essere affrontato perlomeno con la decenza di ricordare la migrazione, sia ticinese sia italiana, dove “falsi migranti” economici, scappavano da fame e miseria, venivano trattati come bestie e spesso non facevano ritorno o morivano in mare proprio come oggi. L’Italia è oggettivamente lasciata sola, questo non le dà però il diritto di negare quel minimo di aiuto che le leggi e l’etica dell’uomo richiedono.

Read more
Pagina 2 di 9712345...102030...Ultima »