“Denunceremo Flavio Bruschi”

“Denunceremo Flavio Bruschi”

Ieri Flavio Bruschi, nell’enfasi di un’alta dissertazione mirata a spiegare perché alcuni ex socialisti sono passati alla Lega (!), ha lanciato sospetti e accuse verso Corrado Mordasini, collaboratore del GAS, e la fiduciaria di sua moglie e della socia Fernanda Meduri. Accuse gravi, non provate, che sono state riprese da Mattinonline, Ticinotoday e Ticinonews. E se dal portale leghista non ci aspettiamo niente, da un portale come Ticinonews sarebbe il minimo aspettarsi che un testo…

Leggi tutto

La follia che stava per costare la vita di un uomo

La follia che stava per costare la vita di un uomo

Beinasco, comune della cintura di Torino, 20 marzo. Un’ambulanza sta correndo a sirene spiegate verso l’ospedale delle Molinette, con a bordo un uomo in fin di vita a causa di un’emorragia interna. L’ambulanza trova una lunga coda – è l’ora di punta – e per superarla prende contromano una strada a senso unico. Solo che dopo poco si trova davanti due tizi che la bloccano. Sì, la bloccano. Fanno muro con le loro automobili, filmano…

Leggi tutto

Quella Destra che combatte Trump

Quella Destra che combatte Trump

“Se il presidente Trump annunciasse che la Corea del Nord ha lanciato un missile atterrato nel raggio di 100 miglia dalle Hawaii, la maggioranza degli americani gli crederebbe? Lo farebbe il resto del mondo? Non ne siamo sicuri, visto il danno che il signor Trump sta facendo alla sua presidenza con il suo flusso apparentemente infinito di esagerazioni, accuse senza prove, smentite poco plausibili e altre falsità”. Questo è l’attacco dell’articolo intitolato “La credibilità di…

Leggi tutto

Di morbillo si muore: il vaccino, antidoto al cretinismo grillino

Di morbillo si muore: il vaccino, antidoto al cretinismo grillino

La rete è quel posto dove il primo cretino che passa e dice la sua viene scambiato per esperto, e in tempi di fake news, fatti alternativi e Movimento 5 Stelle la cosa inizia a diventare pericolosa. Vediamo un po’. In Italia, dal mese di gennaio, sono già stati registrati 700 casi di morbillo. In tutto il 2016, i casi furono 844. Il Ministero della Salute, il Consiglio Nazionale per le Ricerche (CNR), virologi, luminari…

Leggi tutto

Le donne nude di Ticinonews

Le donne nude di Ticinonews

Insomma, è successo questo: su Twitter qualcuna si è stancata della cosiddetta rubrica “Magazine” di Ticinonews, quella con donne nude, seni e culi al vento, libertinismo yeye. E sin qui, gusti. Solo che Twitter è quel magico posto dove tutti possono interagire con tutti, e l’immagine ripresa viene commentata da Roberta Pantani la quale, più che dir la sua, entra a gamba tesa come i mediani dei bei vecchi tempi: taggando Matteo Pelli, la Consigliera nazionale…

Leggi tutto

Siamo tutti in pericolo, non solo la SSR

Siamo tutti in pericolo, non solo la SSR

Se veramente al centro dell’attenzione ci fossero l’informazione, il suo prestigio e il suo ruolo, buona parte del penoso teatrino sul canone si sarebbe riusciti a evitarla. Non nel dibattito pubblico, per carità: c’è chi non vuol pagare il canone perché viene trasmesso un documentario su Chomsky e chi cazziò Canetta perché a Sportsera i risultati dell’hockey vengono dati prima delle sintesi. Ma tra gli attori protagonisti del mondo dell’informazione, che sempre più sembrano dimenticarsi…

Leggi tutto

Rapporto tra RSI e Svizzera italiana, veniamo al dunque

Rapporto tra RSI e Svizzera italiana, veniamo al dunque

“Trasparenza”, questo è il tasto su cui oggi a Besso, in occasione della presentazione dello studio del BAK di Basilea sull’impatto della RSI sul tessuto economico della Svizzera italiana, ha spinto maggiormente Maurizio Canetta. E trasparenza vuol dire anche, e soprattutto, parlare di numeri che, al contrario delle opinioni, sono incontrovertibili. Quindi vediamo insieme i risultati di questo studio. Le conclusioni sono lapidarie: la Svizzera italiana dalla RSI ci guadagna solo. Prendendo in analisi gli…

Leggi tutto

A furia di tirar la corda, quella si spezza

A furia di tirar la corda, quella si spezza

Dopo il cartellino giallo del primo turno, ieri è arrivato quello rosso: Oskar Freysinger non è stato riconfermato nel Consiglio di Stato vallesano. Una situazione, quella di un uscente che viene sconfitto, che il cantone romando non vedeva dal 1937. Come ci si è arrivati? Cosa significa? Potrà succedere anche in Ticino? Vediamolo in quattro punti. 1. L’entrata in campo di Darbellay Questa è una sconfitta che viene da lontano. Quando l’ex presidente del PPD…

Leggi tutto

Il populismo si batte affrontandolo a brutto muso

Il populismo si batte affrontandolo a brutto muso

Domanda 1: Poteva il Paese di Spinoza, di Erasmo, dei coffeeshop e di Cruijff finire in mano a quella strana macchietta che risponde al nome di Geert Wilders? Andiamo, no. Domanda 2: Perché non l’ha fatto, nonostante i sondaggi dessero Wilders in ascesa costante? Perché in quel paese, stringi stringi, la politica è ancora una cosa seria. In Inghilterra i conservatori sono sempre più schiacciati sulla politica dello UKIP (e Corbyn ha deciso di non…

Leggi tutto

Insulti sui social? Multa, finalmente!

Insulti sui social? Multa, finalmente!

Fino a 50 milioni di euro. Ecco quanto rischierebbero di dover pagare i social network nel caso in cui non rimuovessero entro 24 ore dalla segnalazione link o commenti illegali, istigazioni all’odio e fake news diffamatorie. O almeno, questo è il progetto che – con ottime probabilità di andare in porto – sta portando avanti in Germania il ministro della giustizia Heiko Maas. E ha ragione da vendere. Se si è voluto rendere i social…

Leggi tutto
1 2 3 38