Carta Editoriale del GAS

  1. GAS (acronimo di Gente che Accende la Società) è un progetto editoriale di produzione di contenuti giornalistici pensati per il Web e per i social media, di proprietà dello stesso GAS.
  2. GAS produce e diffonde contenuti in lingua italiana indirizzati principalmente al Canton Ticino.
  3. I contenuti di GAS vengono pubblicati sul sito Web social e sulla corrispondente pagina Facebook.
  4. I principi che ispirano GAS sono quelli progressisti di rispetto, tolleranza, apertura, inclusione, libertà, giustizia, sostenibilità. La visione su cui si fonda GAS è quella di una società moderna, progressista, attenta alle sue evoluzioni e all’ambiente, sempre opponendosi, però, a qualsiasi discorso di esclusione, emarginazione, discriminazione dettate da motivi politici, economici, religiosi, di etnia, di genere o di orientamento.
  5. GAS è aperto ai contributi di chiunque si riconosca nei princìpi e nei valori che lo ispirano, in forme che verranno decise in funzione dei temi e delle necessità.
  6. GAS propone una controinformazione rispetto a quella ormai schierata e dominante in Canton Ticino. Con questo fine, propone ai propri lettori notizie e chiavi di lettura della realtà estranee al paradigma politico, economico e sociale dominante, impiegando gli strumenti della produzione di cronaca, analisi, commento, approfondimento, inchiesta, denuncia e critica.
  7. GAS produce i propri contenuti rispettando i più elevati standard di qualità e le regole della deontologia del giornalismo.
  8. GAS si propone pure come service. In questa veste collabora alla produzione di contenuti editoriali, in formato digitale ed eventualmente anche cartaceo, su mandato di prestazione da parte di committenti compatibili con i princìpi e i valori ai quali si ispira GAS. Tali contenuti rimangono peraltro di proprietà dei committenti e non impegnano la linea editoriale di GAS.
  9. I membri della redazione di GAS si impegnano a rispettare la Dichiarazione dei doveri e dei diritti del giornalista nella sua versione più recente (http://presserat.ch/23320.htm).