Sicuri sia tutta colpa di Renzi?

Sicuri sia tutta colpa di Renzi?

Ci vogliono tolla e un discreto talento per sostenere seriamente quanto va dicendo da giorni la minoranza in fuga dal PD, cioè che è tutta colpa di Renzi. Prima, molto prima dell’esuberante toscano c’è una galleria degli orrori che fa tutto tranne che rendere onore agli scissionisti di oggi. Pierluigi Bersani, quello che oggi ciancia di leadership dittatoriale, ha un doppio peccato originale che rende insostenibile la sua posizione. Il primo: essersi rifiutato di andare…

Leggi tutto

Ma come comunicano le FFS?

Ma come comunicano le FFS?

Benedetta signora Roberta Trevisan, portavoce delle FFS, lasci che sommessamente le venga consigliato come fare comunicazione e come evitare che chi le paga lo stipendio con biglietti e abbonamenti si incazzi come un toro a Pamplona. Se viene documentato a più riprese, da più utenti, che un treno è stipato come una tonnara lei, anche se formalmente ha ragione, non può uscirsene dicendo che “le regole sono regole” e quindi i controllori hanno fatto bene…

Leggi tutto

Il (tardivo) risveglio di Hollande. Storia di un addio

Il (tardivo) risveglio di Hollande. Storia di un addio

Ieri sera François Hollande ha fatto, con tragico e fantozziano ritardo, quello che avrebbe dovuto fare da tempo immemore: prendere dal primo all’ultimo i compagni del Parti Socialiste e mandarli tutti a quel paese. Lo straziante rapporto tra due vecchi amanti, François Hollande e il PS, ha finalmente vissuto il suo strappo finale. Hollande, le président normal, è stato malmenato dal suo stesso partito fin dal primo giorno. L’atavico e innato bisogno di farsi del…

Leggi tutto

Anni di legnate a Hollande e Valls? Voila Fillon!

Anni di legnate a Hollande e Valls? Voila Fillon!

In fondo la storia recente della sinistra è riassumibile con quanto sta succedendo in Francia: troppo impegnati a dire indignati che Hollande e Valls signora mia che disastro, a indicare Sarkozy come male assoluto e Macron come traditore che ecco – boom! – ci si ritrova candidato della destra François Fillon. Perché il mondo va a una velocità diversa ormai. E se la riforma El Khomri ha portato alla paralisi la Francia nella scorsa primavera,…

Leggi tutto

Bob Dylan e l’invidia penis di Baricco

Bob Dylan e l’invidia penis di Baricco

Che uno come Alessandro Baricco sia libero di dire il suo mucchio di consuete baggianate addirittura su Bob Dylan è emblematico di quanto il mondo sia allo sfascio. Perché il Nobel per la letteratura a un musicista, si è chiesto lo scrittore più letto dai poser e dai modaioli mai usciti vivi da letteratura seria e per questo rifugiatisi in quel piattume che sono le sue, chiamiamole così solo per affezione verso l’origine latina del…

Leggi tutto

Chissenefrega chi è davvero Elena Ferrante

Chissenefrega chi è davvero Elena Ferrante

Uno ha il diritto, oggi, nel 2016, mentre siamo totalmente digitalizzati e tutto è a portata di clic, di rimanere senza identità, di pubblicare libri con uno pseudonimo o di usare un nom de plume per necessità come per diletto? In un’epoca dove i libri servono solo come fermaporte e quando guardi la classifica dei 30 titoli più venduti ti viene il male di vivere, un’autrice ha il diritto pubblicare una serie di libri con…

Leggi tutto

Il miracolo di Betlemme si ripete in casa Darbellay

Il miracolo di Betlemme si ripete in casa Darbellay

‘Sta cosa del figlio di Darbellay sta veramente sfuggendo di mano. Non solo a quelli che, credendo ancora alle ideologie, si meravigliano di come un ex presidente del PPD abbia potuto macchiarsi di un tradimento anche se – ironia della sorte – a scopo procreativo, ma anche ai protagonisti stessi. Giusto per chiarire immediatamente che padre affezionato sarà, Darbellay ha comunicato a mezzo stampa domenica scorsa che il nascituro è “un errore”. Ma l’apoteosi è…

Leggi tutto