Sharon Jones: una donna normale. Anzi, no

Sharon Jones: una donna normale. Anzi, no

La dipartita dell’artista Sharon Jones ha fatto il giro del web, nelle ultime ore. Forse, anzi, senza dubbio più della sua luminosa carriera. Posto dunque che il commiato alla star estinta è più di moda sui social che non la condivisione di belle cose quando ella stessa è ancora in vita, Sharon Jones merita un saluto speciale e un piccolo commiato alla luce della sua storia che, come da titolo, ci può anche far immedesimare….

Leggi tutto

Freddie Mercury, l’uomo che teneva il pubblico in mano

Freddie Mercury, l’uomo che teneva il pubblico in mano

Si può nascere settant’anni fa in un’isoletta nell’Oceano Indiano, sotto dominio inglese, da genitori appartenenti a un’antichissimo gruppo religioso e diventare una leggenda, al punto che persino un crostaceo endemico del luogo viene ribattezzato col tuo nome? Sì, se ti chiami Farrouk Bulsara, occidentalizzi il tuo nome aggiungendo quello di un dio e diventi, per tutto il mondo, Freddie Mercury, The Queen. È difficile, quando si parla, probabilmente, del più grande frontman che abbia mai…

Leggi tutto

Calcutta arriva a Lugano. Recensione di “Mainstream”

Calcutta arriva a Lugano. Recensione di “Mainstream”

di Narses Diciamolo chiaramente: per quanto siano dei mostri sacri, non è più il tempo di De Andrè, Guccini, De Gregori e di tutta la scuola classica del cantautorato italiano, siamo ormai lontani dalla locomotiva lanciata a bomba contro l’ingiustizia o dalla Libertà che è partecipazione o dalla poetica pacifista della Guerra di Piero; se una volta si cantava in musica l’impegno di una generazione affascinata dalle ideologie incitando alla rivolta contro l’establishment borghese, adesso…

Leggi tutto

Gli Statuto: da Torino, un amore di classe

Gli Statuto: da Torino, un amore di classe

di Lucio Negri Gli Statuto sono un gruppo ska di Torino che da trent’anni calca le scene alternative d’Italia, ha collezionato un’apparizione a Sanremo nel 1992 e diverse presenze anche in Ticino. Sono uno dei simboli della scena Mods torinese e italiana. Abbiamo raggiunto Giovanni Naska, storico batterista del gruppo,che ci ha concesso qualche minuto per una piacevole chiacchierata. Innanzitutto grazie per aver accettato il nostro invito per un’intervista. Non è comune proporre un’intervista ad…

Leggi tutto

Le 5 cantanti metal di cui innamorarsi… e dove invitarle

Le 5 cantanti metal di cui innamorarsi… e dove invitarle

di Narses Il Metal, come abbiamo già detto altrove, non è solo suoni violenti e voci diaboliche, anzi, uno dei sottogeneri più diffuso è, infatti, il cosiddetto Gothic-Metal, nella sua variante che potremmo chiamare  “The Beauty and The Beast Style”: si tratta di un genere nato e diffusosi principalmente nel Nord Europea, la cui caratteristica è l’unione di due voci, una maschile e una femminile, l’una in genere in Growl (per i profani: quel cantato…

Leggi tutto

Il mio Ian Curtis

Il mio Ian Curtis

di Jacopo Scarinci Ci separano oggi 36 anni da quella sera in cui Ian Curtis, leader dei Joy Division, dopo aver visto “La Ballata di Stroszek” di Herzog e aver ascoltato “The Idiot” di Iggy Pop, decise di arrendersi alla vita e di farla finita impiccandosi nella cucina di casa sua. 36 anni dove emozioni, musica, testi e vita sono stati cristallizzati nell’agonia, nella pesantezza, nella difficoltà con le quali, spesso, soprattutto involontariamente, viviamo. Nessuno…

Leggi tutto

Addio a Prince, più fenomeno sociale che star

Addio a Prince, più fenomeno sociale che star

di Reto Scheinenberger Prince è stato più un fenomeno sociale che una star. Parlando della pura arte, la musica, oltre “Purple Rain” – e correva l’anno 1984 – non c’è stato molto nella sua carriera. Si è dato anche al cinema, Prince, e stesso discorso: oltre “Purple Rain” poco e niente, conteggiando anche l’incetta di Razzie Award (premi per i film peggiori dell’anno) ottenuta dal terrificante “Under a Cherry Moon” del 1986. Eppure è stato…

Leggi tutto

Perché le rockstar non devono andare in pensione

Perché le rockstar non devono andare in pensione

di Jacopo Scarinci La notizia è quella che un po’ ti lascia basito e un po’ ti incuriosisce: Axl Rose sarà sul palco con gli AC/DC nei prossimi tour della rock band australiana, in sostituzione del loro cantante, Brian Johnson, che ha l’udito più che fottuto. Qualcuno – di poco avvezzi in materia ne è pieno il mondo – si è chiesto se ci fosse davvero bisogno di ciò, unendo il solito sguaiato e noioso…

Leggi tutto

I Vad Vuc: “Vorremmo cantare YMCA con tutto il Gran Consiglio a farci da coro”

I Vad Vuc: “Vorremmo cantare YMCA con tutto il Gran Consiglio a farci da coro”

di Marco Narzisi Voi cantate abitualmente in dialetto ticinese; c’è chi dalle nostre parti, da una certa parte della barricata, diciamo, utilizza il dialetto in senso identitario, come a voler marcare la differenza fra “i noss” e “gli altri”; c’è chi invece a sinistra,soprattutto in musica, utilizza il dialetto come voce specificatamente del popolino, degli umili, delle classi meno agiate: ma allora, per voi, il dialetto è qualcosa che marca la differenza o che unisce? …

Leggi tutto
1 2 3