“Ada Marra vacca immonda”

“Ada Marra vacca immonda”

di Corrado Mordasini Ada Marra è la classica vittima innocente dell’odio leghista. Parlamentare socialista, laureata in Scienze politiche, Ada Marra è eletta nel Gran Consiglio del Canton Vaud nel 2004. Dal 2007 siede in Consiglio nazionale sempre per il suo Cantone. La povera Marra in fondo ha la sola colpa di essere una terrona di seconda generazione. Come centinaia di migliaia di svizzeri. Come Savoia o Micocci o Mirante. Che questa gente sia meno svizzera degli…

Leggi tutto

Quadri dixit

Quadri dixit

di Corrado Mordasini Appello di oggi di Lorenzo Quadri sul “Corriere del Ticino”: “Perché la tappa del 15 novembre è importante? Prima di tutto, perché il Consiglio degli Stati è il Parlamento più importante della Svizzera. Non solo è importante, ma rappresenta i Cantoni. I suoi membri dovrebbero quindi, per definizione, portare a Berna la voce della maggioranza dei cittadini del Cantone di provenienza.” Appunto. Il Parlamento federale è importante. Di conseguenza un ragionamento si…

Leggi tutto

La tirannia dell’imbecillità

La tirannia dell’imbecillità

di Corrado Mordasini Oggi sul “Corriere del Ticino” c’è un bell’articolo: l’opinione di Alexander Von Wyttembach, presidente onorario dell’UDC Ticino. Ne avevamo proprio bisogno. Che già uno che si chiama Von Wyttembach ricorda inquietanti incroci tra la nobiltà asburgica e l’élite militare prussiana. Insomma, Von Wyttembach, la vecchia cariatide dell’UDC, sta a Giovanni Bernasconi ticinese Doc come un cucchiaino di caviale sta a un cotechino. Questo balivo bernese viene a spiegarci perché il “buonismo” sia…

Leggi tutto

La sicurezza percepita di Gobbi

La sicurezza percepita di Gobbi

di Bruno Samaden Contrordine: la Lega non vuole più i muri. Intervistato da “Il Giorno”, Norman Gobbi ha detto che la storia di erigere un muro a Chiasso e salvare così i noss gent dal mondo intero è provocatoria, che non sarebbe la soluzione migliore. Già che c’è, lo dica agli invasati che girano indisturbati sui social o nei bar e che, soprattutto, lo hanno votato. Il controllo sistematico alle frontiere, dice, sarebbe meglio. Insomma,…

Leggi tutto

Giudici stranieri a Lugano? Vade retro!

Giudici stranieri a Lugano? Vade retro!

di Santerre Per vedere se a Lugano si possa o no disputare una gara di Formula E, di recente la FIA ha mandato dei commissari per valutare le varie possibilità. Dal giudizio di questi è venuto fuori che per poter correre il Gran Premio occorre, in pratica, stravolgere parti della città, a partire da viale Cattaneo, dove addirittura si dovrebbe allargare di quasi due metri la carreggiata, spaccando i marciapiedi e ricostruendone di più stretti….

Leggi tutto

Lezioni di giornalismo

Lezioni di giornalismo

di Sir Pulì È un articolo piccolo piccolo, di quelli che quasi nessuno legge per intero, uno di quegli articoli di passaggio che servono a riempire una pagina regionale, in sostanza un esercizio di stile per i giornalisti che compongono la redazione di Muzzano. Uno di quegli articoli di cui non serve analizzare il contenuto, perché facilmente riassumibile nel titolo. Poi però ti capita davanti questo articoletto piccolo piccolo, che tuona “Scritte – Auguri di…

Leggi tutto

Il sacrosanto diritto di sparare cazzate

Il sacrosanto diritto di sparare cazzate

di Jacopo Scarinci Cosa hanno in comune lo scrittore Erri De Luca e Marine Le Pen? Nulla, a parte il fatto che respirano e che sono usciti, più forti di prima, da due processi farsa. L’uno è finito a giudizio per aver incitato a sabotare la TAV, la linea ferroviaria veloce in costruzione che collegherà Torino a Lione, la cui costruzione secondo alcuni sta sventrando il paesaggio della Val Susa e di tutta la zona…

Leggi tutto

Il Lugano respira, l’Ambrì sprofonda: Pelletier sulla graticola?

Il Lugano respira, l’Ambrì sprofonda: Pelletier sulla graticola?

di Jacopo Scarinci Gran parte dei motivi che hanno portato Lugano e Ambrì Piotta a incrociarsi, ieri sera alla Resega, da ultimi e penultimi in classifica è tutta in quei 5’04” che, nel primo periodo, hanno separato il vantaggio leventinese di Hamill e il 3-2 bianconero di Kienzle. Una rete al minuto, grazie a penalità sciocche, perdite di concentrazione, box play fatti male e durati un pugno di secondi: tutte sciagure che se ti capitano…

Leggi tutto

Galeazzi vuole la pena di morte per i minorenni in Svizzera?

Galeazzi vuole la pena di morte per i minorenni in Svizzera?

di Hans Müller “Vergogna in altri Paesi questi personaggi vengono portati in piazza e giustiziati”: Tiziano Galeazzi si è espresso in questi termini su Facebook parlando del caso del richiedente l’asilo (un diciasettenne) indagato per violenza carnale e che, rimesso in libertà dal magistrato dei minorenni, sembra essere scappato in Svezia. Avete letto bene: il giovane è indagato e minorenne. Sì, è indagato, dunque la sua colpevolezza ancora non è stata provata. Strano, per un…

Leggi tutto

Facciamoli governare

Facciamoli governare

di Jacopo Scarinci Sgombriamo il campo: Levrat ha ragione da vendere quando elenca i motivi per cui secondo lui si può andare avanti benissimo con Widmer-Schlumpf e per cui, a fronte di meno del 50% nel Paese, il blocco UDC-PLR non può avere la maggioranza in Consiglio federale, considerando pure che agli Stati l’ultra-Destra ha tutto tranne che trionfato. Però c’è un però, di cui il presidente del PSS dovrebbe tenere conto. Come siamo arrivati…

Leggi tutto
1 2 3 46