Wermuth, il digestivo indigesto

Wermuth, il digestivo indigesto

Ce l’abbiamo con Cédric Wermuth. Così non si fa. Che approssimazione, che indelicatezza, ma si rende conto del vespaio che ha tirato in piedi? Il Serbo e il Croato lingue nazionali? Ma scherziamo? Il deputato del PS è veramente scivolato su una cacca con la sua proposta. No perché… lo spagnolo dove lo mettiamo? Gli iberici sono figli della serva? E i portoghesi? Ma deliriamo? Che sono i più numerosi dopo francesi e tedeschi? Allora…

Leggi tutto

Tuto è troppo pure per la Lega

Tuto è troppo pure per la Lega

La Lega, che si tura il naso spesso e volentieri anche designando alle elezioni persone in odore di nazismo, si è accorta con un certo ritardo di essere alleata con Tuto Rossi, uno che non sarebbe candidato probabilmente nemmeno da sua madre. In un articoletto sul Mattino di ieri, infatti, si dicono peste e corna del prestigioso avvocato bellinzonese. Ed è indice anche questo di qualcosa che non funziona all’interno della Lega, abituata a lavarsi…

Leggi tutto

Festival della canzone politica ticinese

Festival della canzone politica ticinese

Si svolge in questi giorni a Lugano il Festival della Canzone Politica Ticinese, un evento che coinvolge i nostri governanti impegnati ad esprimere le loro doti canore sulle note di grandi successi rielaborati sulla base delle ultime notizie. In grande spolvero il Consigliere di Stato Paolo Beltraminelli, sempre sul pezzo e vicino ai giovani, che, citando Jovanotti, celebra il maltempo che alleva il problema delle polveri fini a tempo di rap: “Piovi, senti come piovi,…

Leggi tutto

È passata Santa Fregna

È passata Santa Fregna

Sì, pochi giorni fa e manco ve ne siete accorti. Non scherzo, stavolta, seppur giocoso sono dannatamente serio nella mia facezia. A festeggiarla è la città di Frosinone in Ciociaria (Lazio) e ricorre il 3 maggio. Meraviglioso e cervellotico è il soprannome dato a una che santa è per davvero, e anche una di quelle belle importanti. La madre di Costantino, l’imperatore romano che rese il cristianesimo religione di stato nell’impero. Molto pia e devota…

Leggi tutto

Tisexy non c’è più

Tisexy non c’è più

Chiude il mega sexy shop di Balerna. Chissenefrega dei Bilaterali, della disoccupazione, della crisi, delle casse malati che aumentano vertiginosamente, della destra populista. Qui siamo di fronte a qualcosa che cambierà radicalmente il panorama erotico ticinese. Il negozio, a due passi dal Palapenz, leva le tende, abbassa le saracinesche, ammaina la bandiera. Legioni di casalinghe insubriche, che avevano scoperto le gioie dell’autoerotismo tramite ovetti vibranti, luminescenti e musicali, singhiozzano disperate. Schiere di pornomani, piangono il…

Leggi tutto

Il Ticino troppo avanti per Glarona

Il Ticino troppo avanti per Glarona

Voilà. Se avevate bisogno di conferme eccole qua. Lo abbiamo sempre sospettato che quelli dei cantoni primitivi erano un po’ indietro. E quelli di Glarona ci hanno offerto la prova su un piatto d’argento. Mica perché fanno la landsgemeinde, che quella in fondo è anche un’abitudine carina. Ci metti un’infinità di tempo a contare i voti e agli elettori vengono i crampi ai braccini, ma è poi una bella tradizione dai. Il fatto è che…

Leggi tutto

TI 9

TI 9

80’000 franchi per una targa. Il mondo ci ha abituato a tutto. D’altronde di fronte alle intemperanze finanziarie di Kim Kardashian, Johnny Depp o dei pargoli dei magnati russi, cosa volete che siano 80’000 franchi? Molti si indignano, un po’ anche io, ma poi penso: dove esiste un modo di scucire i soldi ai ricchi e farli finire nell’erario pubblico così facilmente? In un mondo di evasori fiscali, di globalisti e di favoritismi, in fondo,…

Leggi tutto

Salviamo le nostre targhe!

Salviamo le nostre targhe!

L’ambita targa TI 9 è stata assegnata all’asta ad un prezzo di 80 mila franchi! Un Norman Gobbi gongolante appare in foto a fianco del giovane che si è appena concesso il costoso sfizio. Il nostrano difensore dei confini elvetici avrebbe riso meno se solo si fosse reso conto che la preziosa targa ticinese era appena finita in mano ad un imprenditore varesotto. Sarà pure un ricco rampollo di una famiglia con alle spalle un…

Leggi tutto

Il muro di Trump lo faranno i riservisti di Foa?

Il muro di Trump lo faranno i riservisti di Foa?

La comicità involontaria di Trump sta raggiungendo vette sempre più alte. Dopo aver sfidato ancora le leggi degli Stati Uniti d’America – ed essere ancora una volta rimbalzato contro di esse – riguardo al togliere i fondi alle città che accolgono immigrati, si è coperto egli stesso di una buona dose di ridicolo. Perché chissà come saranno stati felici i famosi disoccupati della Rust Belt e gli antisistema che l’hanno votato contro la donna di…

Leggi tutto

L’orgoglio di essere “tessinesi”

L’orgoglio di essere “tessinesi”

Non sono uno particolarmente patriota, trascino le mie stanche ossa tra una palma e un boccalino senza farmi particolari menate. Ai tedeschi piace che suoni il mandolino? Che canti “Bella ciao”? (Sono convinti che sia una canzone nostrana), io lo faccio. Vogliono che giri come un deficiente coi calzini bicolori, e le zoccolette? (che prendi una strambata ogni volta che fai uno scalino) Va bene, no problem. Poi c’è un momento, capita nella vita di…

Leggi tutto
1 2 3 22