Se non ti bastano 90 (che poi son 130) milioni…

Se non ti bastano 90 (che poi son 130) milioni…

di Jacopo Scarinci “Sapevamo benissimo che non avevamo le qualità e la forza di altre squadre per vincere il campionato”, così, con una faccia da funerale senza pari, Roberto Mancini ha commentato la vittoria di ieri sera contro il Palermo. Ero davanti alla tv, e se sulle prime mi è uscito uno sguardo dove al confronto il famoso sopracciglio di Ancelotti volava bassissimo in seguito ho riflettuto un attimo. Il calcio è uno sport semplicissimo:…

Leggi tutto

Il ragazzino di Manchester

Il ragazzino di Manchester

di Jacopo Scarinci Quando Louis Van Gaal divenne allenatore del Bayern Monaco, corazzata sportiva e armata economica allergica ai debiti come solo dei tedeschi possono esserlo, arrivò con la sua lista della spesa. La dirigenza, prima di assumerlo, aveva già speso più di 30 milioni per Mario Gomez e gli disse nein, soldi finiti, la squadra resta questa. Il santone olandese non si perse d’animo e andò a vedersi qualche sessione d’allenamento della squadra dei…

Leggi tutto

Nestlé, Lord Coe e la sporcizia dello sport

Nestlé, Lord Coe e la sporcizia dello sport

di Libano Zanolari Cose straordinarie accadono in questi giorni nello sport moderno riproposto in chiave nazionalista e militarista da prussiani e inglesi e in chiave pedagogica, ma anche antisocialista e antirivoluzionaria (“lo sport calma i bollenti spiriti”), dal barone De Coubertin. Sport diventato a 100 anni di distanza un semplice “show” televisivo poco dissimile da quello dei baracconi di periferia: con una “filosofia” (il professionismo) che contiene contraddizioni destinate a emergere con effetti devastanti. Accade che…

Leggi tutto

Basta con questi pagliacci

Basta con questi pagliacci

di Jacopo Scarinci Esistesse un tribunale del calcio, Pep Guardiola dovrebbe esservici trascinato in catene. Per mille motivi, primo dei quali l’aver trasformato per molti lo storico football in un fenomeno da baraccone. Il baraccone per eccellenza, il Barcellona, domenica ha regalato l’ultima delle sue perle. Sul 3-1, a dieci minuti dalla fine, gli viene fischiato un rigore a favore. Leo Messi secondo voi tira? No, macché. Prende la rincorsa, la passa piano a Suarez…

Leggi tutto

Cinque chicche da non perdere dal weekend di calcio

Cinque chicche da non perdere dal weekend di calcio

di Jacopo Scarinci Il mitico Leicester, squadra entrata d’ufficio nei nostri cuori, è stato scippato all’Emirates Stadium da un Arsenal più che favorito da errori arbitrarli un po’ pacchiani. Al termine di una partita comunque equilibrata, i Gunners hanno conquistato i tre punti grazie al redivivo Danny Welbeck, al gol dopo una vita e un calvario senza fine in infermeria. Anche nella tristezza, troviamo il lato positivo. Il Liverpool ne ha fatti 6 (s-e-i) in…

Leggi tutto

Piccoli trucchi, bugiole

Piccoli trucchi, bugiole

di Libano Zanolari Portieri che lasciano passare il pallone fra le gambe o che atterrano l’avversario facendosi espellere per far perdere (per scommessa) la propria squadra? Quisquilie. Borriello in odore di cortisone? “Ho avuto un rapporto non protetto con la mia fidanzata Belen”. E allora? “L’ho contagiato io” dice Belen: avevo usato una pomata antimicosi contenente una forte dose di cortisone”. Più chiaro di così… Centravanti assolto. Il portiere Rojas che per far vincere a tavolino il…

Leggi tutto

Working class hero(es)

Working class hero(es)

di Jacopo Scarinci Si è scritto tanto, e ancor più si scriverà, su quello che sta succedendo a Leicester, città di neanche 300 mila abitanti nel centro dell’Inghilterra. “Miracolo”, “favola” il campionato disputato dalle Foxes è stato declinato, anche su questo portale, come se fosse uscito dall’inventiva di Walt Disney. “La classe operaia va in paradiso”, sta scrivendo chiunque. Perché questo è un Leicester operaio a dir poco, che si chiude in difesa e colpisce…

Leggi tutto

Sei perle imperdibili delle partite del weekend

Sei perle imperdibili delle partite del weekend

di Jacopo Scarinci Wayne Rooney, capitano del Manchester United più brutto degli ultimi vent’anni, ha detto una cosa talmente banale che è al limite del rivoluzionario: è inutile incolpare l’allenatore (il santone olandese Van Gaal, uno a cui il mondo dovrebbe lustrare le scarpe) e metterlo sulla graticola ogni domenica se non fa risultato, perché sono i giocatori ad andare in campo. Chapeau. A furia di far battute sull’Inter alla fine i nerazzurri hanno deciso…

Leggi tutto

Paolo Sollier, il calciatore compagno

Paolo Sollier, il calciatore compagno

di Marco Narzisi In tempi in cui il giocatore della Roma e simpatizzante di Forza Nuova Daniele De Rossi sfoga il suo fasciorazzismo sullo juventino Mandzukic, ci scaldiamo il cuore rievocando storie di calcio d’altri tempi e nettamente di segno opposto, roba rara ma che da un certo punto di vista ci riconcilia con il pallone. Torino, 1 febbraio 1976, Stadio Comunale: si gioca Juventus – Perugia. Un giocatore della squadra umbra in maglia rossa,…

Leggi tutto

“You’ll Never Walk Alone” e la pazza Norwich-Liverpool

“You’ll Never Walk Alone” e la pazza Norwich-Liverpool

di Jacopo Scarinci Sabato pomeriggio ero al telefono con la mia ragazza. Si parlava di cose importanti: affitto, metri quadri, mobili, cose così insomma. A un certo punto, pur conscio del suo totale disinteresse per la materia, non son riuscito a star zitto e le ho detto: “Amore, tu non hai idea di cosa ho appena visto”. Quello che ho visto, alla tele, è andato in scena a Carrow Road, Norwich, est dell’Inghilterra. E chi…

Leggi tutto
1 8 9 10 11 12 14