5 spunti sul quarto turno di Champions League

5 spunti sul quarto turno di Champions League

di Jacopo Scarinci 1. La lezione di catenaccio prodotta dalla Juventus martedì sera in casa del Borussia Mönchengladbach è quanto più si avvicina al concetto di “mettere il pullman della squadra davanti alla porta”. E commossi complimenti ad “Acciughina” Allegri, che negli ultimi 20 minuti ha provato a giocare in contropiede, con l’uomo in meno, affidandosi come prima punta a Cuadrado. Le bestemmie strozzate in gola da Buffon sono il miglior commento. 2. Ieri sera…

Leggi tutto

10 spunti sul weekend di calcio internazionale e svizzero

10 spunti sul weekend di calcio internazionale e svizzero

di Jacopo Scarinci Dite che l’allenatore non conta nulla? Fate un viaggetto a Mönchengladbach. Il Borussia, dopo aver perso le prime cinque partite in modo indecente, ha licenziato l’elvetico Favre e promosso l’allenatore delle giovanili Schubert. Risultato? Sei partite e sei vittorie con più gol segnati del Bayern Monaco. Divertente scambio di tweet tra Bayern Monaco e Tottenham. Pareggiando a Francoforte per 0-0, i bavaresi non sono riusciti a raggiungere il record di 11 vittorie…

Leggi tutto

Gerhard Müller da Nördlingen

Gerhard Müller da Nördlingen

di Jacopo Scarinci L’Alzheimer è uno stronzo. Più o meno tutti ne abbiamo avuto almeno un caso in famiglia, tra amici o conoscenti. La famiglia del Bayern Monaco ha comunicato che questa malattia ha colpito uno dei più grandi giocatori della sua storia: Gerd Müller. In 15 anni in Baviera ha vinto tutto quello che poteva vincere, infrangendo ogni tipo di record, mentre in Nazionale è uno dei pochi ad avere più gol segnati che…

Leggi tutto

Lo sport, quello vero

Lo sport, quello vero

di Carol Bernasconi 15 uomini. Come canta la canzone dei pirati. Loro però non sono sulla cassa del morto. 15 uomini grossi come armadi a sei ante, con muscoli spaventosi, sguardo duro e fiero e grinta da vendere. Li puoi trovare sul campo da gioco. Scopo del gioco: fare meta con il pallone ovale e, aggiungo io, riuscire a finire la partita tutti interi. Sto parlando del rugby. In queste settimane in Inghilterra si sta…

Leggi tutto

Il Lugano respira, l’Ambrì sprofonda: Pelletier sulla graticola?

Il Lugano respira, l’Ambrì sprofonda: Pelletier sulla graticola?

di Jacopo Scarinci Gran parte dei motivi che hanno portato Lugano e Ambrì Piotta a incrociarsi, ieri sera alla Resega, da ultimi e penultimi in classifica è tutta in quei 5’04” che, nel primo periodo, hanno separato il vantaggio leventinese di Hamill e il 3-2 bianconero di Kienzle. Una rete al minuto, grazie a penalità sciocche, perdite di concentrazione, box play fatti male e durati un pugno di secondi: tutte sciagure che se ti capitano…

Leggi tutto

Questa è la nostra RSI

Questa è la nostra RSI

di Corrado Mordasini Chi non ha sentito la recente polemica relativa all’ex calciatore Stefano Eranio? Centrocampista cresciuto nel Genoa e poi passato al Milan, era attualmente impiegato quale commentatore sportivo presso la RSI. Ma pochi giorni fa è stato allontanato dall’ente per un commento molto poco felice – per dirla con un eufemismo – sui giocatori di colore: “Quando sono sulla linea difensiva, spesso certi errori li fanno perché non sono concentrati. Sono potenti fisicamente…

Leggi tutto

La memoria corta di Eranio

La memoria corta di Eranio

di Jacopo Scarinci Stefano Eranio l’ha fatta fuori dal vaso. Commentando alla RSI una vaccata difensiva del romanista Antonio Rüdiger, ha detto che è normale succeda poiché i giocatori di colore saranno sì tecnici, ma che, appunto perché di colore, a livello di concentrazione lasciano a desiderare. Dell’affermazione palesemente razzista si è già occupata la RSI stessa, facendo coriandoli del suo contratto e indicandogli l’uscita. Ci vuole qualcuno, però, che faccia capire ai lettori la…

Leggi tutto

L’hockey come il calcio?

L’hockey come il calcio?

di Jacopo Scarinci Lugano e Ambrì Piotta non sono partiti bene. Ultimi pari con il neopromosso Langnau i bianconeri, un punto sopra loro i Leventinesi, ringalluzziti dalla vittoria corsara a Kloten di martedì. I motivi possono essere tanti. Il Lugano, che giocherà la coppa Spengler nella pausa natalizia e che viene dalla bruciante eliminazione ai quarti di finale dello scorso campionato, avrà sicuramente cambiato qualcosa in fatto di preparazione. Non si spiegano in altro modo…

Leggi tutto

Codini di violenza

Codini di violenza

di Aspasia Sabato sera. Partita di campionato minore. Di fronte una squadra del Sopraceneri e una del Sottoceneri. Pochi spettatori sugli spalti. A fare da guardalinee due “borghesi”: uno di una squadra, uno dell’altra. Quello vicino agli spalti è della squadra ospite: un efebo dai capelli raccolti in un lungo codino. Il suo grado di aggressività è pazzesco. Insulti e parolacce per tutto e tutti. In particolare contro l’arbitro. Fino a quando uno spettatore, infastidito,…

Leggi tutto

L’Ambrì, il Lugano e la fine della poesia

L’Ambrì, il Lugano e la fine della poesia

di Gherardo Caccia È ricominciato il campionato svizzero di hockey, da qui ad aprile del calcio ce ne fregherá poco o niente, il Ticino torna a dividersi tra bianconeri e biancoblu e poi… il derby! Mi ricordo da ragazzo come lo si aspettava, il derby, l’unica partita che vedevi alla tele (le altre tutte in radiocronaca). Gli sfottò del dopo partita potevano durare settimane, anche perché di derby ce n’erano al massimo quattro, esclusi i…

Leggi tutto
1 12 13 14 15