L’Arte di raccontarla, episodi stravaganti nella storia dell’arte: Tintoretto a Venezia

L’Arte di raccontarla, episodi stravaganti nella storia dell’arte: Tintoretto a Venezia

Se parliamo di Venezia la prima connessione che le nostre sinapsi realizzano all’interno del nostro cervello è con San Marco, l’omonima piazza, la basilica, il campanile, il leone alato e via dicendo. Ma già dal 1260 la città lagunare non è solo San Marco, infatti da quell’anno fioriscono periodo le cosiddette Scuole. Non bisogna pensare alle scuole veneziane con l’idea di luoghi d’insegnamento, ma erano confraternite laiche, che sceglievano un Santo Protettore e alle quali…

Leggi tutto

Alice: “Per quanto tempo è per sempre?” Bianconiglio: “A volte, solo un secondo”. (Lewis Carroll)

Alice: “Per quanto tempo è per sempre?” Bianconiglio: “A volte, solo un secondo”. (Lewis Carroll)

È stato un weekend strano quello passato qualche tempo fa, mentre ero in autostrada sulla via del ritorno ho riavvolto i pensieri di quei giorni. Sono stata ad un raduno di famiglia nel sud della Francia, un raro momento dove siamo riusciti ad incontrarci quasi tutti. Provengo da una famiglia numerosa sparsa tra Francia, Svizzera e Belgio. Quando ero piccola aspettavo con ansia il momento delle vacanze per rivedere quella mia numerosa famiglia di matti….

Leggi tutto

Lo sport che non ti aspetti

Lo sport che non ti aspetti

Gli ostacoli sono nella nostra mente, se trovi chi è disposto a correre a fianco a te per abbatterli. Oggi più che mai abbiamo bisogno di modelli positivi. Siamo circondati da una società competitiva, individualista, che non ha tempo per tendere una mano verso l’altro, per stare insieme, conoscersi e imparare a convivere e collaborare. Manca il senso di comunità, di gruppo. Anche nello sport, che in teoria dovrebbe aiutare le persone a fare squadra,…

Leggi tutto

Lo scopo della scuola è quello di trasformare gli specchi in finestre (Sydney J. Harris)

Lo scopo della scuola è quello di trasformare gli specchi in finestre (Sydney J. Harris)

Ci sono alcuni gesti che dobbiamo fare per l’ultima volta: pulire la lavagna, mettere le sedie sui banchi, chiudere la cartella, uscire dall’aula per l’ultima volta in questo anno scolastico, lasciarci alle spalle i profumi, i giochi, i pennelli incrostati, la colla brillante… Ma soprattutto c’è una cosa che dobbiamo fare: salutarci tutti. Sono quei saluti pieni di abbracci e di nodi alla gola, di manine che ti stringono e baci che ti rimangono nel…

Leggi tutto

Nigel e l’angelo della morte

Nigel e l’angelo della morte

Che figo Nigel. Lo ammiro. Ho sempre pensato di andarmene così. Perché alla morte ci pensi, per forza. Nigel 62 anni e una malattia incurabile. Nigel, una persona che deve venire, come tanti altri, in Svizzera e servirsi di Dignitas per andarsene. Perché Nigel è un tipo spiritoso e positivo, ma non vuole trascinare gli ultimi mesi della sua vita in un letto immobilizzato mentre soffoca. Non vuole fissare il soffitto impotente mentre la morte…

Leggi tutto

L’Arte di raccontarla, episodi stravaganti nella storia dell’arte: Oscar Niemeyer

L’Arte di raccontarla, episodi stravaganti nella storia dell’arte: Oscar Niemeyer

Ci sono artisti che hanno dedicato l’intera loro vita ad un’opera, che poi è stato il loro biglietto da visita per l’eternità. Chiese, sculture, palazzi, dipinti. Cosa sarebbe stato Van Gogh senza i suoi studi sui girasoli? O Gaudi senza la Sagrada Familia? La storia dell’arte è piena zeppa di esempi del genere. E poi c’è Oscar Niemeyer. Classe 1907, brasiliano, Oscar Niemeyer non ha mai dipinto né scolpito, era un’architetto. Cosa ha creato di…

Leggi tutto

Solo amore e compassione

Solo amore e compassione

Nessun genitore dovrebbe sopravvivere ai propri figli. Il solo pensiero di perdere la cosa più preziosa mai fatta in vita tua basta a farti boccheggiare e farti mancare la terra sotto i piedi. E non lo puoi capire fino a quando non lo stringi per la prima volta tra tue braccia, non annusi il suo profumo ( il più buono al mondo) e non senti la sua mano stringere il tuo dito. Incroci il suo…

Leggi tutto

Esiste davvero la ricetta per essere felici?

Esiste davvero la ricetta per essere felici?

Evidentemente si, e qualcuno l’ha trovata, al punto da essere l’incarnazione vivente della felicità. Matthieu Ricard, 71 anni, è un monaco tibetano francese; dopo aver studiato i meccanismi biologici che stanno alla base della vita ottenendo una laurea in genetica delle cellule, ha scoperto un profondo interesse per l’altro lato della vita, quello spirituale ed interiore. Partito dunque per l’Himalaya, ha intrapreso un percorso di meditazione che lo ha portato a ricevere l’ordinazione monastica nel…

Leggi tutto

L’Arte di raccontarla, episodi stravaganti nella storia dell’arte: Sagrada Familia

L’Arte di raccontarla, episodi stravaganti nella storia dell’arte: Sagrada Familia

Tempo d’estate e di mare. Se qualcuno, come il sottoscritto, non è un amante delle vacanze di abbronzature e bagni di sole, un buon compromesso per abbinare relax e cultura è sicuramente Barcellona. La città catalana offre il miglior connubio tra sole,mare e arte. C’è Mirò, c’è Picasso, e soprattutto c’è Gaudi, che con le sue architetture stravaganti ha ridisegnato la seconda città di Spagna. Se parli di Gaudi non puoi non parlare del suo…

Leggi tutto

Non divieti, ma ascolto e apertura

Non divieti, ma ascolto e apertura

Il bullismo esiste dalla notte dei tempi. Ne sono stata vittima anch’io quando ho cambiato scuola in quarta media ed ero “quella nuova”, quella che andava messa subito al suo posto per farle capire chi comanda. Io ero una ragazzina impaurita che ha subito le angherie delle “cheerleader de noantri” e poi le cose si sono normalizzate. Con l’avvento di social, telefoni cellulari e il web si è passati al “bullismo 2.0”, una piaga che…

Leggi tutto
1 2 3 4 5 30