Robbiani, eccheppalle!

Robbiani, eccheppalle!

No, io sono davvero stanco, che due marroni. E prima i nostri. E i frontalieri, e il frontaliere che non è residente e il residente col doppio passaporto e lo svizzero frontaliere al contrario ma residente in Italia… ma non siete stufi marci? Abbiamo una grande comprensione per il Municipio di Mendrisio che è costretto ad evadere le scemenze che Robbiani si studia di notte quando i suoi solitari neuroni interagiscono amorevolmente tra di loro….

Leggi tutto

L’odio è un fiume in piena

L’odio è un fiume in piena

A me la Boldrini piace. Perché è seria. È una donna che difende le donne. È una che non ha paura e non indietreggia. Dice le cose come stanno. È una delle poche alte cariche dello Stato italiano che difende i migranti. Ha incamerato talmente tante palate d’odio da parte del pattume del web che se fosse sabbia avrebbe sul gobbo una montagna alta come l’Adula. Ma soprattutto la Boldrini ci rende attenti alle tipologie…

Leggi tutto

Naturalizzazioni, sempre più una farsa?

Naturalizzazioni, sempre più una farsa?

Giugno 2016, estate come in questi giorni, la signora Halili prepara una bella torta con una croce svizzera. Vuole festeggiare la naturalizzazione sua e del marito con i due figli. Entrambi lavorano, il figlio piccolo va a scuola e il grande sta facendo un apprendistato di meccanico. Ma la torta rimane ad ammuffire sul tavolo con le candeline spente. La commissione di Bubendorf a Basilea Campagna rifiuta la naturalizzazione perché gli Halili girano troppo spesso…

Leggi tutto

C’è bambino e bambino

C’è bambino e bambino

Chiamatemi Ismaele. Anche se non sono un baleniere. Come potrei? Ho meno di un anno di vita: sono nato il 4 agosto 2016. Però mi chiamo davvero Ismaele. Anzi Isma’il. Vivo sul limitare del deserto. Anche se adesso non so bene dove mi trovo. Nell’ospedale di un campo profughi, mi sembra di capire. Hanno dovuto amputarmi una gamba, altrimenti sarebbe andata in cancrena. Vabbe’. Alla mia mamma è andata peggio: lei la scheggia se l’è beccata…

Leggi tutto

Quadri sempre ultimo, cheppalle!

Quadri sempre ultimo, cheppalle!

Interessante la classifica dei più influenti in parlamento compilata a Berna come ogni anno.  Ma ancora più interessante è la denominazione del Sonntagszeitung: se infatti troviamo Lombardi e Cassis tra i più influenti, Lorenzo Quadri si ritrova regolarmente a fare il fanalino di coda nella “flop 15” ovvero la quindicina dei 240 parlamentari che meno contano e influiscono sui lavori a Berna. Un percorso che ricorda quello di un sasso in riva alla Maggia. Sempre…

Leggi tutto

Quel paio di gambe contro l’integralismo islamico

Quel paio di gambe contro l’integralismo islamico

Ha fatto il giro del mondo il video di una giovane ragazza che su Snapchat, con il nome d’arte “Khulood”, appare in un video in cui percorre un importante sito archeologico in Arabia Saudita. Ciò che ha fatto scalpore è che la ragazza, ripresa di spalle, indossa una minigonna e una t-shirt che le lascia il ventre scoperto, abbigliamento assolutamente vietato nel regno wahabita che impone alle proprie cittadine l’obbligo di indossare l’abaya, il tradizionale…

Leggi tutto

Wermuth il boomerang

Wermuth il boomerang

Diciamolo subito: Cédric Wermuth l’ha fatta fuori dal vaso. Diciamo pure che manco si è degnato di guardare dove la stesse facendo. Il consigliere nazionale PS si è espresso via Twitter  proponendo l’albanese e il serbo croato come lingue nazionali. Un’uscita infelice, una proposta a cui molti hanno reagito come fumo negli occhi, ma di cui in realtà hanno goduto come manna dal cielo. Gli esponenti UDC hanno subito puntato il dito contro Wermuth e…

Leggi tutto

Mammone alla Bennet

Mammone alla Bennet

La spesa in Italia tiene banco come tema ormai da anni, da quando le vacche grasse se ne sono andate dalla stalla e sono sparite allegramente all’orizzonte. Discussioni su discussioni, polemiche su polemiche, pro e contro. Chi dice che è sbagliato perché non aiuta la nostra economia, chi dice che è una necessità perché i prezzi sono più bassi. L’ultimo tassello al polemicone che ormai è alto come la piramide di Cheope è una foto…

Leggi tutto

Gobbi, vittime e carnefici tutti uguali

Gobbi, vittime e carnefici tutti uguali

Tirare acqua al proprio mulino è lecito, ma fatto da un ministro che dovrebbe essere di tutti i ticinesi e non solo della Lega,è veramente ignobile. Ci si aspetterebbe perlomeno da Gobbi la correttezza dovuta al suo ruolo, ma probabilmente pretendiamo troppo. Al ministro Gobbi non interessa informare la sua gente di ciò che realmente succede in Ticino, ma piegare le statistiche ai suoi giochi elettorali. Vediamo in dettaglio perché accusiamo Norman Gobbi di disonestà…

Leggi tutto

Buonanotte Madiba

Buonanotte Madiba

Il mio primo impegno “vero” nella protesta contro qualcosa che non funzionava fu una serata al liceo. Io frequentavo ancora lo CSIA e, mentre alcuni facevano conferenze e alcuni musica, io mi cimentai in un murale sull’apartheid. Erano gli anni della pesante contestazione del regime sudafricano e del suo razzismo. Erano gli anni in cui la Svizzera si distingueva per essere l’unica a fregarsene ipocritamente dell’embargo al Sudafrica che praticavano le altre nazioni. I dorati…

Leggi tutto
1 2 3 265