Vota Malacrida e piantala di lamentarti

Vota Malacrida e piantala di lamentarti

di Santerre Fabio Abate avrà con sé un PLRT incazzato nero per il mancato terzo seggio al Nazionale e voglioso di rifarsi in tranquillità. Filippo Lombardi di partiti ne avrà addirittura due, il PPD e quello dell’Ambrì Piotta. Battista Ghiggia, gongolando, spera nel colpaccio. Davanti a questo incantevole spettacolo, l’elettore di Sinistra che non si è scomodato a votare al primo turno cosa farà al ballottaggio per gli Stati? Il dottor Roberto Malacrida è una…

Leggi tutto

Quadri dixit

Quadri dixit

di Corrado Mordasini Appello di oggi di Lorenzo Quadri sul “Corriere del Ticino”: “Perché la tappa del 15 novembre è importante? Prima di tutto, perché il Consiglio degli Stati è il Parlamento più importante della Svizzera. Non solo è importante, ma rappresenta i Cantoni. I suoi membri dovrebbero quindi, per definizione, portare a Berna la voce della maggioranza dei cittadini del Cantone di provenienza.” Appunto. Il Parlamento federale è importante. Di conseguenza un ragionamento si…

Leggi tutto

Risolviamo con Smartvote

Risolviamo con Smartvote

di Corrado Mordasini Un recente studio sui votanti svizzeri ci dice a sorpresa che gli elettori votano più a Sinistra che a Destra. Prendendo in considerazione l’ultimo quadriennio, gli svizzeri avrebbero ascoltato più i consigli di voto della Sinistra che della Destra. Il Centro resta lì col naso in mezzo alla faccia come in una partita di tennis. Un altro studio del 2014 ci dice che i naturalizzati tendono a votare per il PS. Non…

Leggi tutto

Giudici stranieri a Lugano? Vade retro!

Giudici stranieri a Lugano? Vade retro!

di Santerre Per vedere se a Lugano si possa o no disputare una gara di Formula E, di recente la FIA ha mandato dei commissari per valutare le varie possibilità. Dal giudizio di questi è venuto fuori che per poter correre il Gran Premio occorre, in pratica, stravolgere parti della città, a partire da viale Cattaneo, dove addirittura si dovrebbe allargare di quasi due metri la carreggiata, spaccando i marciapiedi e ricostruendone di più stretti….

Leggi tutto

Il popolo in bocca come una patata

Il popolo in bocca come una patata

di Corrado Mordasini Ed eccoci al ballottaggio. Saranno presenti coloro che rischiano di farcela: Abate, Lombardi, Ghiggia. E chi spera di capitalizzare qualche voto in più per il proprio schieramento: Malacrida E chi, unto dal popolo, ha deciso di andare a rompere le scatole per l’ultima volta alla Sinistra. Legittimo, per l’amor del Cielo: la politica non è mica il ballo delle debuttanti. Savoia, dopo aver messo in scena la farsa della richiesta ai suoi…

Leggi tutto

UDC: ma sai cosa voti?

UDC: ma sai cosa voti?

di Bruno Samaden Immigrazione, immigrazione e ancora immigrazione: agli Svizzeri sembra non interessare altro, a guardare il voto del 18 ottobre. Ed è un grande, grandissimo errore. Chi ha votato UDC – è pacifico – lo ha fatto spaventato dalle migrazioni in atto e perché teme un’invasione sul suolo elvetico. Le statistiche finora smentiscono questo pericolo, ma basta vedere certe reazioni sguaiate allo studio dell’IRE sul mercato del lavoro in Ticino per notare come la…

Leggi tutto

Giustizia fai-da-te

Giustizia fai-da-te

di Jacopo Scarinci È normale che, se un pensionato nel Milanese ammazza un tizio entratogli in casa, nell’opinione pubblica parta il dibattito. Normale è anche che gli investigatori facciano il loro lavoro, appurando la precisa dinamica dei fatti, verificando se si tratta di legittima difesa o meno. Ma, a proposito di questo, per niente normale è che, invece, sui social e nella stessa opinione pubblica di cui sopra sia partito il delirio, in odor di…

Leggi tutto

Il festival del panachage

Il festival del panachage

di Corrado Mordasini Schede variate, cioè i voti del famoso panachage. Ovvero: voti la scheda del tuo partito ma righi un paio dei tuoi che ti stanno antipatici e scrivi il nome di qualcuno di un altro partito, regalando all’altro partito delle percentuali di scheda oltre che dei voti personali. E qui diventa divertente capire le circonvoluzioni mentali dei ticinesi… Si preannuncia un successo per i socialisti, magro ma non privo di soddisfazioni. I socialisti…

Leggi tutto

La Destra chiagne e fotte

La Destra chiagne e fotte

di Jacopo Scarinci In fondo il trionfo del populismo sulla politica è tutto qui: essere al Governo, magari raddoppiando il numero di consiglieri federali, farsi votare da quasi il 30% dei votanti, immettere in Parlamento una massa di eletti al di là delle migliori aspettative. Per fare cosa? Semplice: passare quattro anni, i prossimi, a lamentarsi del Governo e del Parlamento, finendo pomposamente a chiedere altro sostegno a un elettorato sempre più sensibile a farsi…

Leggi tutto

È tutto un magna magna

È tutto un magna magna

di Corrado Mordasini Ma no, che andate a pensare: qui il magna magna è innocuo. È lo sgranocchiare di mascelle prepuberi e adolescenti che nella pausa del mezzogiorno affollano i ristoranti scolastici. Sì, perché non si chiamano più “mense”, ma “ristoranti”. Visti i menu, non si può dargli torto. Se ricordo com’era la mensa scolastica 30 anni fa, un po’ mi vengono i brividi. Paste scotte e bistecche alte 4 millimetri che sapevano di pesce…

Leggi tutto
1 2 3