A furia di coltivare orticelli, ci resta il deserto

A furia di coltivare orticelli, ci resta il deserto

Natalia Ferrara ha ragione. E il fatto che trovo spesso queste convergenze comincia a preoccuparmi. O lei sta diventando socialista, o io liberale. Scherzi a parte, Ferrara che scema non è, coglie il fulcro del problema in merito al recente scandalo del DI. L’avvocata Ferrara, in un articolo su TIO, si china non tanto sulle colpe del ministro, ma sulle procedure che hanno permesso il fattaccio, e sulla mancanza di coordinazione del dipartimento: “Il problema…

Leggi tutto

Con la democrazia non si scherza

Con la democrazia non si scherza

La botta che si è presa la destra con la sconfitta sulla Riforma delle Imprese III è tutta in quanto detto ieri a Le Matin Dimanche da Jean-François Rime, democentrista e presidente dell’Unione Svizzera Arti e Mestieri. “Abbiamo perso perché il nostro progetto era sbagliato”. E ancora, “l’USAM ed economiesuisse hanno provato a fare tutto quello che potevano. Ma quando un progetto è sbagliato, è complicato fare una buona campagna”. Quindi, parrebbe di capire, ci…

Leggi tutto

Un altro schiaffo alla LIA di Claudio Zali

Un altro schiaffo alla LIA di Claudio Zali

Tra i tanti miti misteriosi da sfatare in questo cantone svetta quello dell’efficienza di Claudio Zali. La conclamata incompetenza di Gobbi non deve far credere che il suo collega in Consiglio di Stato sia da meno: prova ne è l’ennesima presa di posizione della Commissione della concorrenza (COMCO) di oggi. La Commissione, infatti, ha informato di aver svolto un’inchiesta nei cantoni Berna, Vaud e Ticino per verificare una cosa semplice semplice. “L’accesso al mercato per…

Leggi tutto

La Mirra e il Gino un pomeriggio al bar

La Mirra e il Gino un pomeriggio al bar

Lisa: “Vado ad Aleppo. No, ad Aleppo non vado, non ce la posso fare, è troppo lontano.” Gino: “E allora dove vai?” Lisa: “Mhà, non è che abbia le idee proprio in chiaro, vado a camminare con altra gente che cammina per la Pace, per la solidarietà e l’amicizia tra i popoli.” Gino: “Ma vaffanculo vàààààà!!!” Quanto suonano retoriche le parole “Pace” e “Solidarietà” nel mondo di oggi. Stando alla concretezza della cronaca quotidiana sul…

Leggi tutto

Applausi a St. Moritz, sculacciate agli onorevoli

Applausi a St. Moritz, sculacciate agli onorevoli

Duri come lo gneiss del Crap Sogn Gion, cocciuti come stambecchi in calore impegnati nel cozzo della volta cranica per avere la femmina, gli onorevoli dello schieramento borghese (100 su 120!) si sono rotti le corna per la seconda volta a distanza di soli 4 anni! E dal 52,6% per i Giochi Olimpici (con un budget di 2 miliardi) siamo passati al 60,1% per miseri 25 milioni utili per lanciare la candidatura. I grigionesi avrebbero…

Leggi tutto

Il coraggio di Meret Oppenheim

Il coraggio di Meret Oppenheim

Per la maggior parte di noi, la vecchiaia arriva a nostra insaputa. E la allontaniamo, la rimuoviamo ricorrendo a mille camuffamenti estetici e mentali. Qualcuno tenta di frenare il corso del tempo stirandosi le rughe, altri come Anna Magnani ci scherzano sopra… “non copritemele, ci ho messo una vita a farmele venire”. L’arrivo del tempo della vecchiaia ci offre l’ultima preziosa occasione per “tirar fuori” la nostra autenticità. Nel corso della vita abbiamo incontrato tante…

Leggi tutto

Sessismo 2.0

Sessismo 2.0

Non so se ci avete fatto caso, ma in questi giorni si parla molto di sessismo, ossia di quella odiosa discriminazione basata sulla appartenenza a un genere biologico, quasi sempre femminile. Il tema è in effetti centrale: dalle foto rubate alla “schiena lardosa” della neomamma Giorgia Meloni, immortalata a tradimento durante la pausa pranzo, alle critiche all’opportunità di indossare un abito scollato per parlare di cyberbullismo, come se una donna fosse credibile solo se coperta…

Leggi tutto

Sfascio in casa Gobbi, non è storia di oggi

Sfascio in casa Gobbi, non è storia di oggi

“Abbiamo paura, ma tutto ciò che diciamo può essere confermato dalle vostre indagini esterne, liste ecc, visto che all’interno tutto viene insabbiato. Come le nostre due lettere del 2015, una addirittura con le medesime cose scritte qui e cestinate da chissà chi. Grazie, aiutateci. Questo ufficio sembra un mercato delle pulci e dal 2013 in poi è addirittura peggiorato.” Questa è la parte finale della lettera anonima pervenuta alla stampa, in cui tre impiegati dell’ufficio…

Leggi tutto

E le foibe?

E le foibe?

L’altro giorno un articolo apparso su questo portale, dedicato al Capo del DI Norman Gobbi, ha scatenato un vivace dibattito. L’articolo faceva leva sulle ultime vicende accadute all’interno del dipartimento diretto da Gobbi per chiedere le dimissioni di quest’ultimo. Un articolo forte, carico, e che come previsto ha scatenato un bel polverone, facendo comparire molti frequentatori occasionali di GAS, che proprio per questo articolo sono arrivati a commentare e a difendere il ministro leghista. Ma…

Leggi tutto

Gobbi, vuoi vedere che se la cava con un audit?

Gobbi, vuoi vedere che se la cava con un audit?

Lunedì sera stavo parlando con amici ticinesi e, tra una chiacchiera e l’altra, è uscita quella che sembrava una boutade: “vuoi vedere che ora se la cava con un audit?”. Impossibile, mi sono detta, anche perché l’audit in sé, nel dizionario economico, è una verifica di un bilancio o delle procedure di un’azienda e, in quest’ultima ipotesi, viene lanciata quando gli alti ranghi di un’impresa non hanno più fiducia nei quadri direttivi. Anzi, in molti…

Leggi tutto
1 2 3 4 200