Capitani coraggiosi

Capitani coraggiosi

Vince la linea della lotta. Vince la dignità dei lavoratori della società Navigazione Lago Maggiore. Ripristinato il loro ruolo, con lo stesso stipendio e cassa pensione. Contratto assicurato per un anno e negoziazione di un nuovo contratto nel 2019. Dovevano andare a lavorare. Non dovevano fare l’italianata di scioperare. I bravi cittadini li guardavano storto, insieme alle élites liberali e leghiste, élites con la pancia piena, come ha detto qualcuno, persone da 200 e passa…

Leggi tutto

I Pirati del Debarcadero

I Pirati del Debarcadero

Li chiamano pirati e sono 34. Non saccheggiano navi e non bevono rum a Tortuga, ma hanno la stessa grinta e determinazione degli amici di Jack Sparrow. Da un paio di settimane fanno notizia sui giornali, sui portali di informazione e sui social di tutto il Ticino. Sono partiti in sordina e piano piano hanno smosso il cuore delle persone ricevendo un mare (o meglio un lago) di solidarietà. Sono 34 uomini che hanno fatto…

Leggi tutto

Noi siamo liberi

Noi siamo liberi

Noi siamo liberi, ma l’abbiamo dimenticato. Tra tutte le altre cose, tra il mutuo della casa, il giardino da tagliare e la costinata a Madonna D’Arla. Tra le montagne silenziose e i laghi, tra una corsa ai centri commerciali e una multa per divieto di parcheggio. Liu Xiaobo non l’aveva mai dimenticato, anzi, è cresciuto vissuto e morto cercando quella libertà di cui noi ci infischiamo. Professore, critico letterario, si è spento nel carcere cinese…

Leggi tutto

L’invito giunto da Nord

L’invito giunto da Nord

A pochi giorni dall’ostentazione di certezze e convinzioni granitiche da parte dei vertici del PLR ticinese, giungono da oltre Gottardo le voci di esponenti di spicco del partito nazionale. Ed ecco l’ex presidente del Consiglio Nazionale e rappresentante delle donne PLR Christa Markwalder dire chiaramente che, se dal Ticino arrivassero i due nomi di Cassis e Sadis, nessun candidato romando o tedescofono di peso oserebbe porsi seriamente in alternativa. La disponibilità a dare un seggio…

Leggi tutto

Ticinesi tartassati? Balle

Ticinesi tartassati? Balle

Ma sì, sono le solite balle del Boris e dei suoi sgherri. Uuuuh, il Ticino è tartassato! Siamo con l’acqua alla gola! Sì, lui e i suoi amici come Frapolli, Caverzasio o Quadri: gente da 200’000 cucuzze all’anno. La realtà è un’altra, se si ha il coraggio di accettarla. A fare stato sono i fatti. Se è vero che gli affitti sono alti e le casse malati ci sanguisugano fino a lasciarci in braghe di…

Leggi tutto

“Il morbillo lo portano gli immigrati”

“Il morbillo lo portano gli immigrati”

Ribadire di che bizzarra e inquietante fattura sia chi appartiene ai cosiddetti “no vax” – categoria di persone che si fida più di internet che della medicina e mette a repentaglio la salute e, come successo recentemente in Italia, la vita dei propri figli non vaccinandoli – non fa mai male. Ultimo in ordine temporale a meritare un paio di righe è un senatore francese, del Front National. David Rachline, infatti, ha reagito veementemente al…

Leggi tutto

Su Zali un articolo vago come se si parlasse di omicidio

Su Zali un articolo vago come se si parlasse di omicidio

Di nuovo alcune precisazioni sul ministro Super Zali vanno fatte. L’altroieri gli scioperanti “all’italiana” della navigazione hanno consegnato 13’500 firme a sostegno delle loro rivendicazioni al presidente del governo Bertoli. Bertoli, invece di stare rintanato nel suo ufficio, ha alzato le chiappe ed è sceso in piazza: un segno perlomeno di rispetto. Ticinonews, sempre più allineato alle posizioni della Lega (d’altronde appartiene allo stesso gruppo: Corriere-GdP-Teleticino-Radio 3iii) esce immediatamente con un articolo intitolato: “Navigazione, ecco…

Leggi tutto

“Prima i Nostri”, il diritto superiore non è un dettaglio

“Prima i Nostri”, il diritto superiore non è un dettaglio

È preoccupante la reazione di pancia che ha fatto seguito alla decisione del Consiglio di Stato di bocciare la Legge di applicazione di “Prima i Nostri”. Sbaglia Marco Chiesa nel reagire affermando come il “diritto superiore” sia la Costituzione e in questo caso l’articolo 121a approvato il 9 febbraio 2014. L’articolo votato dal popolo con meno di 20 mila schede di margine era quanto di più lacunoso, fumoso e inapplicabile le menti dell’UDC potessero immaginare….

Leggi tutto

Ignazio Cassis, il più amato dai ticinesi

Ignazio Cassis, il più amato dai ticinesi

Scorrazzando su TIO, il portale di informazione più seguito nel nostro cantone, l’occhio ci è caduto su un sondaggio: ne fanno spesso. Questo è sul gradimento di Cassis presso la popolazione. Il sondaggio non ha chiaramente pretese scientifiche ma è indicativo degli umori popolari. “Il Ticino corre con Cassis” il titolo. Le domande sono un po’ più circostanziate del solito e la lettura è interessante. La prima: “ Il PLRT ha scelto il candidato da…

Leggi tutto

L’erba del vicino

L’erba del vicino

Nel 1996 organizzai una conferenza stampa per annunciare al mondo l’apertura del primo canapaio del canton Ticino. Il primo negozio che vendeva sacchettini profumati utili a scacciare le tarme che infestavano gli armadi dei ticinesi. Quello fu il primo. Sette anni dopo, quando successe la catastrofe, ce n’erano 75 più innumerevoli piantagioni “indoor” e non. Sette anni dopo, quando fu evidente che dalla politica c’era poco da aspettarsi, intervenne la magistratura. Magistratura che si accanì…

Leggi tutto
1 2 3 4 5 241