C’è stato molto prima dei 222 milioni per Neymar

C’è stato molto prima dei 222 milioni per Neymar

Karl-Heinz Rummenigge è un uomo saggio, uno dei pochi sportivi che è riuscito a compiere il perfetto salto dal campo da gioco al tavolo da dirigente del Bayern Monaco perché intelligente, sveglio, serio. Per questo ha colpito quanto da lui dichiarato sulla vicenda dei 222 milioni (più tasse) pagati dal Paris Saint-Germain per comprare Neymar. “Noi non faremo mai una cosa simile”, ha detto Rummenigge, aggiungendo che “Neymar è costato più di quanto abbiamo pagato…

Leggi tutto

La protervia del calciatore (e la sudditanza del telecronista)

La protervia del calciatore (e la sudditanza del telecronista)

di Libano Zanolari Un conto è lavorare per i vari “Milan o Inter TV-Channels” o per certi bollettini parrocchiali (Tuttosport), un altro per una televisione di servizio pubblico: nel primo caso si gioca a carte scoperte, nel secondo il tifo (nemmeno troppo mascherato) e la sudditanza nei confronti del campione è indecente, e offende chi paga il canone. Crimen maiestis, la “lesa maestà” del diritto romano ha attraversato i secoli ed è arrivata nello sport…

Leggi tutto

Il distruttore: Guardiola for dummies

Il distruttore: Guardiola for dummies

di Jacopo Scarinci Pep Guardiola è inspiegabilmente uno degli allenatori più vincenti e celebrati. Se la questione trofei trova facile risposta nell’aver allenato solo gente che risponde al nome di Messi, Iniesta, Xavi, Neuer, Lahm, Robben e altri alieni, il motivo di cotanta partecipazione emotiva nel costruire il culto della sua persona stupisce e fa pensare. Se ne potrebbero portare a dozzine di argomenti, anche se la stretta attualità si è incaricata di darcene uno…

Leggi tutto

5 spunti sul quarto turno di Champions League

5 spunti sul quarto turno di Champions League

di Jacopo Scarinci 1. La lezione di catenaccio prodotta dalla Juventus martedì sera in casa del Borussia Mönchengladbach è quanto più si avvicina al concetto di “mettere il pullman della squadra davanti alla porta”. E commossi complimenti ad “Acciughina” Allegri, che negli ultimi 20 minuti ha provato a giocare in contropiede, con l’uomo in meno, affidandosi come prima punta a Cuadrado. Le bestemmie strozzate in gola da Buffon sono il miglior commento. 2. Ieri sera…

Leggi tutto