Boris, non hai capito proprio niente

Boris, non hai capito proprio niente

Ma come? Non si possono discriminare gli omosessuali, ma è legittimo affermare che se un cittadino svizzero è di religione islamica bisogna pensarci non una ma cento volte prima di candidarlo alle elezioni? Questa è una palese e grave discriminazione! Secondo Bignasca i musulmani sono meno degni di fiducia? Sembrerebbe di sì, salvo poi rammaricarsi, e anche giustamente, per gli ignobili attacchi a Caverzasio. Che i leghisti se ne facciano una ragione, ogni essere umano…

Leggi tutto

Manca la pola? Chiedete a Boris

Manca la pola? Chiedete a Boris

“Shock a Losone: donna aggredita per strada da un uomo, ma la Polizia non ha agenti per intervenire” Questo è il titolo a sensazione del Mattinonline in merito a un’aggressione avvenuta a Losone nei giorni scorsi. La Lega di Losone si inalbera, anche a ragione. La signora, aggredita, sarebbe stata salvata dalla prontezza di alcuni passanti, che avrebbero anche filmato la scena. La polizia, avvisata con prontezza, ha dichiarato di non avere agenti disponibili al…

Leggi tutto

Boris, ma non era tuo zio che proponeva di far lucro sui migranti?

Boris, ma non era tuo zio che proponeva di far lucro sui migranti?

di Corrado Mordasini Boris Bignasca parte con la solita interrogazione settimanale, diventata un simpatico appuntamento come l’aperitivo della domenica o la cena dalla suocera. Bignasca si lamenta che i migranti spariscono dai centri di registrazione. Insomma: arrivano, non va bene, spariscono, nemmeno. Non è che poi si ritrovano tutti sotto casa del Boris, andranno in Germania o nei paesi scandinavi, anche perché se no ce ne accorgeremmo: il Ticino mica è Harlem, con 4’000 africani…

Leggi tutto

Bloccato il Mattinonline

Bloccato il Mattinonline

di Corrado Mordasini E come immaginavamo, il gradasso mattinonline ha tirato i remi in barca. Dopo la sequela di denunce di Manuele Bertoli, che ha deciso di perseguire sistematicamente quanti lo insultavano (leggi qui), il “giornale” web di Boris Bignasca si chiude come una cozza spaventata. Ovvio, perché, come dicevamo, le denunce ai singoli si traducono anche in denunce di correità con la testata che le ospitava. In questo caso spesso, molto spesso, il mattinonline….

Leggi tutto

L’autocertificazione di mafia e Bignasca. Te un certificato di intelligenza no, eh?

L’autocertificazione di mafia e Bignasca. Te un certificato di intelligenza no, eh?

di Corrado Mordasini “Riuscite a immaginare un documento che attesti: “Si certifica che Tizio non è mafioso né terrorista”? Non vi scappa da ridere pensando che la proposta di crearne uno sia stata formulata da due persone adulte? A me decisamente sì considerando lo spargimento di ingenuità da parte dei mozionanti che tuttavia sbagliano credendo che il popolo sia composto esclusivamente da cretini. Il troppo “stroppia” anche quando si fa del populismo estivo.” Così scrive…

Leggi tutto

Boris forte con i deboli

Boris forte con i deboli

di Alessandro Schirm In questi giorni da molte direzioni, e ciò dovrebbe farci pensare, si levano voci contro il ministro Gobbi e il suo rigore nell’applicare la legge nel caso di rimpatri. Famiglie spezzate, genitori stranieri espulsi coi loro figli svizzeri, e tutto in nome di un mancato lucro che queste povere genti non sarebbero più in grado produrre. Spesso persone sfortunate, o che hanno avuto una malattia, o ancora che fanno lavori talmente poco…

Leggi tutto

Boris c’ha poi ragione

Boris c’ha poi ragione

Eh sì, duole dirlo, ma il Boris stavolta è più coerente del ministro Zali: “La LEGA deve tornare a fare la LEGA (…) Le targhe alterne lasciamole ai verdi, almeno fino a quando non vedremo gli effetti positivi di Alptransit”. Boris per pararsi il culo conclude: “P.S non si tratta di sfiducia verso Claudio Zali, visto che è risaputo che sono stato io tra i pochi a volerlo come consigliere di Stato nel 2013 (dopo…

Leggi tutto

Dejà vu: le solite balle di Boris

Dejà vu: le solite balle di Boris

di Gigia Porta Questo è un bell’esempio di come nasce la disinformazione e di come la si cavalca per scopi politici… Boris Bignasca inoltra un’interrogazione chiedendo come mai l’ex CEO della BSI Alfredo Gysi abbia spostato il domicilio fiscale a Londra e ne approfitta per chiedere quanti grossi contribuenti sono partiti dal Ticino e quanto è andato perso di introito fiscale. Liberatv titola così: “2016, Escape from Ticino. Ecco perché i grandi contribuenti fuggono a Londra…

Leggi tutto

Boris e gli pseudoleghisti

Boris e gli pseudoleghisti

di Corrado Mordasini Incresciosi fatti succedono nella nostra terra. Negli ultimi anni vediamo emergere una schiuma, come quella nei canali di scolo, o nelle rogge. Quella schiuma che ti fa pensare che c’è qualcosa che non va, che il riale è inquinato. E il riale non è inquinato dagli immigrati o dagli asilanti, una percentuale infima della popolazione. A insozzare le nostre chiare, fresche dolci acque, sono i razzisti. Ma sì, diciamo questa parola senza…

Leggi tutto
1 2 3 5