Merlo e Denti, rospi e principesse

Merlo e Denti, rospi e principesse

Tamara Merlo e Franco Denti sembrerebbero in trattativa per passare all’UDC. La Merlo, soprattutto, spiega la motivazione raccontandoci quanto sia sensibile il partito di Blocher, quello pro nucleare e pro petrolio, all’ambiente: “Tiziano Galeazzi, assieme a Lara Filippini, sono venuti con me a salvare i rospi questa primavera, anche sotto la pioggia, mostrando sensibilità per l’ambiente, che non è certo un’esclusiva dei Verdi. (…) ho visto nell’Udc un gruppo di brave persone e un ambiente…

Leggi tutto

Le Pagelle del GAS

Le Pagelle del GAS

di Narses Paolo Pamini 3 – Fra aborigeni alcolizzati e scenari comunisti da fantascienza, intrattiene piacevolmente il pubblico ticinese che si chiede ancora se ci è o ci fa. Vede il futuro chiaramente ma si esprime con bizzarre profezie. NOSTRADAMUS Natalia Ferrara Micocci 5 – Si smarca dal suo partito sulla tassa di collegamento e viene punita con la recitazione forzata in un remake di “50 Sfumature di Grigio” con Rocco Cattaneo come protagonista, ambientata…

Leggi tutto

I Verdi: Denti rotti e braccine corte

I Verdi: Denti rotti e braccine corte

di Alessandro Schirm È ancora fresca l’espulsione di Franco Denti che pare stiano tremando altre due poltrone. Una è quella di Maristella Patuzzi, una delle più evanescenti deputate del Gran Consiglio. Tra una tournée in Cappadocia e un concerto a Vienna, la biondocrinita violinista e Gran Consigliera latita spesso dal parlamento dove, voci di corridoio, insinuano passi più tempo a farsi i selfie con Tamara Merlo che a seguire i lavori parlamentari. La Patuzzi però…

Leggi tutto

È tutto un magna magna

È tutto un magna magna

di Corrado Mordasini Ma no, che andate a pensare: qui il magna magna è innocuo. È lo sgranocchiare di mascelle prepuberi e adolescenti che nella pausa del mezzogiorno affollano i ristoranti scolastici. Sì, perché non si chiamano più “mense”, ma “ristoranti”. Visti i menu, non si può dargli torto. Se ricordo com’era la mensa scolastica 30 anni fa, un po’ mi vengono i brividi. Paste scotte e bistecche alte 4 millimetri che sapevano di pesce…

Leggi tutto

Meglio soli che male accompagnati

Meglio soli che male accompagnati

di Marco Cagnotti “Cioè: il partito socialista è in mano a una banda di intellettuali piccolo borghesi, che si percepiscono come élite politica della nazione. A costoro il popolo fa un pochino senso. Tale illuminata schiera ha perso ogni contatto con la realtà e, da tempo immemore, non fa altro se non salire in cattedra a fare prediche al popolino reo di essere disperatamente ignaro di ciò che gli farebbe bene. Nella prassi poi questo…

Leggi tutto

Savoia: ex volpe, ex di Sinistra ed ex leader

Savoia: ex volpe, ex di Sinistra ed ex leader

di Batman Niente congiunzione di liste fra PS e Verdi ed è tutta colpa dei Socialisti: Sergio Savoia confida a Liberatv (un media a caso) tutta la propria indignazione per l’inaccettabile decisione della direzione del Partito Socialista di proporre al Comitato cantonale Roberto Malacrida come candidato al Consiglio degli Stati. Una dichiarazione che getta nello sconforto solo Malacrida, che già si vedeva sommerso dai voti di chi di Savoia e dei suoi continui voltafaccia non…

Leggi tutto

Cassa malati di Stato? No, grazie

Cassa malati di Stato? No, grazie

di Marco Cagnotti È lì, sul tavolo: una cassa malati pubblica, gestita dalla Stato, possibilmente intercantonale. Dopo il fallimento del voto per la cassa malati pubblica e unica, sembra un Piano B ragionevole e sociale. L’ultimo a rilanciarlo è Franco Denti, in una dichiarazione a LegaTv. Ma non funzionerà. Anzi, peggiorerà ancor di più la situazione, purtroppo. Vediamo perché. Ammettiamo che più Cantoni si uniscano per creare una cassa malati pubblica. Ammettiamo che ci riescano….

Leggi tutto

Il Pellegrino del Parlamento

Il Pellegrino del Parlamento

di Ipazia Franco Denti, detto Chino, È un dottore rotondotto Che assomiglia ad un Chinotto. Il Chinotto, lo sappiamo, È della San Pellegrino. Pellegrino era anche Chino, Che nel nostro Parlamento Stava sempre molto attento A evitare il suo collega, Ricercando una cadrega Ben distante dal CiElle Suo nemico per la pelle E così di banco in banco, Senza essere mai stanco, Pellegrino fu davvero, Ma non certo per il clero. Non a Lourdes andò…

Leggi tutto
1 2