Beata ignoranza

Beata ignoranza

di Jacopo Scarinci “Solo l’ignoranza ci dona la vera libertà”, afferma Micheal Smithson, professore australiano coordinatore di uno studio che ci dice, riassumendo la pariglia, che meno sai meglio stai. Per carità, lo studio parla di noi e delle nostre vite: meno sai ciò che succederà nella tua vita, dicono, più si sviluppano la creatività, l’inventiva, la curiosità. Ma da profani allarghiamo il concetto: in un mondo dove siamo sempre più bombardati di informazioni, chi…

Leggi tutto

L’allevamento delle carogne

L’allevamento delle carogne

di Shevek Adesso sono tutti incazzati. Perché Claudio Zali è stato seguito, pedinato, spiato da alcuni Leghisti indignati per presunti comportamenti del ministro poco coerenti con l’ideologia leghista. Pare. Così riferisce Tio. E per questo si sono incazzati i simpatizzanti di Zali. E sta bene. Perché – sempre pare – nulla di quanto scoperto dai pedinatori sarebbe di rilevanza penale. Cos’abbiano scovato nella vita privata del ministro non lo sappiamo e non ci importa: se non…

Leggi tutto

L’ennesima figuraccia di Quadri

L’ennesima figuraccia di Quadri

di Jacopo Scarinci Non sappiamo cosa abbia spinto la signora 91.enne di Bellinzona a inventarsi di essere stata rapinata, e francamente nemmeno ci interessa. Ciò che ci interessa, invece, è l’ennesima figuraccia fatta da “il Mattino della Domenica”. In un bell’articolo a tutta pagina apparso a pagina 8 dell’edizione di domenica scorsa e incautamente firmato proprio da Lorenzo Quadri, il consigliere nazionale e direttore della testata si è prodotto nel solito esercizio di xenofobia gratuita…

Leggi tutto

Ul düü da copp

Ul düü da copp

di Corrado Mordasini All’attacco dei padroncini, parte starnazzando, sull’onda del grande Leader Quadri, il vetusto Angelo Paparelli che sbraita: “Nümm a Berna a cüntum cuma ul düü da copp !”. Secondo Paparelli, nessuno si caga il povero Ticino, e le ficcanti misure proposte dalla Lega non trovano istanza a Berna. Lasciamo perdere mozioni, istanze, proposte e berciamenti vari. Paparelli dovrebbe domandarsi come mai la deputazione a Berna non conta un cazzo. Forse potrebbero dirglielo Quadri…

Leggi tutto

La divisa del Marioli

La divisa del Marioli

di Giuseppe Z. Permetteteci di giocare col nostro bersaglio preferito. E per l’amor del cielo, preferito nel senso che è disarmante per quanto è facile fargli il verso, non certo perché dica cose interessanti. L’ultima cometa astrale del leghista Nicholas Marioli è questa: “Il degrado degli usi e dei linguaggi è sotto gli occhi di tutti, prova ne è la mancanza di rispetto da parte di parecchi giovani verso le istituzioni e la quiete pubblica.”…

Leggi tutto

Grande giornalismo leghista

Grande giornalismo leghista

di Shevek De “il Mattino della domenica” si potrebbero dire molte cose. Che è volgare. Che è incivile. Che è xenofobo. Che è noioso. Che è ripetitivo. E infatti sono state dette. Oggi possiamo aggiungere: che è fatto coi piedi come giornale in quanto giornale. L’edizione digitale di oggi supera sé stessa e, giunta sul fondo del giornalismo, si mette a scavare. E addirittura arriva a pubblicare due volte, nella stessa edizione, la stessa, identica…

Leggi tutto

Maurizio Canetta: “Non staremo fermi ad aspettare”

Maurizio Canetta: “Non staremo fermi ad aspettare”

di Jacopo Scarinci Che per la RSI non sia un momento facile è fuori di dubbio. Che sia presa in un fuoco incrociato di critiche pure. Ma che sia davvero una televisione di cattiva qualità, come vogliono far credere i suoi critici, è tutto da dimostrare. Noi abbiamo voluto discuterne con Maurizio Canetta. Che, da direttore, ha cambiato un’altra antica abitudine dell’azienda e, se la RSI si trova coinvolta in qualche polemica, non esita a…

Leggi tutto

BB e i tribunali

BB e i tribunali

di Hans Müller “Querelano per difendere l’onore del diffamato o soltanto per svilire l’avversario politico e per colpirlo?”: è una bella frase, quella che ho letto stamattina. A pronunciarla è stato Emanuele Verda, avvocato di Adriano Venuti. Adriano Venuti è uno dei tanti Socialisti querelati da Boris Bignasca negli ultimi anni per diffamazione o ingiuria. È toccato a Venuti, è toccato a Cagnotti ed è toccato a Mordasini, peraltro oggetto di un decreto d’accusa proprio…

Leggi tutto

Scontrini elettorali

Scontrini elettorali

di Ipazia Il Tuto avvocato leghista attacca pubblicamente il candidato pipidino Marcello Tonini per la gestione della Rotonda festivaliera di Locarno. Scontrino di poco conto. Il Boris e i suoi redattori smascherano l’uregiatada di Lombardi sulle vere intenzioni del PPD federale di rieleggere comunque Widmer-Schlumpf. Qui lo scontro è più consistente. Il catto-conservatore scopertosi leghista Ghiggia prepara l’assalto all’elettorato cattolico e al coordinatore Lombardi sorge il dubbio su chi porterà a casa i voti devoti….

Leggi tutto

Non so il tedesco, guardo le foto

Non so il tedesco, guardo le foto

di James Incadenza “il Mattino della domenica” è molto bravo a parlare di fuchi di Stato, giornalai e quant’altro. Insomma, è molto bravo a tacciare di incapacità molte persone che lavorano. È giusto: soprattutto chi lavora nell’amministrazione pubblica o ha una funzione pubblica, come i giornalisti, è auspicabile che il proprio mestiere lo faccia con scienza e coscienza. Però, da chi disprezza a destra e manca il lavoro degli altri, mi aspetterei faville quando si…

Leggi tutto
1 2 3 4