Petrini cala le braghe con Bertoli

Petrini cala le braghe con Bertoli

Tutti si ricorderanno del pasticcio che ha coinvolto le ARL, soprattutto per quanto riguarda il suo direttore Curzio Bernasconi e il membro di CdA Enea Petrini (in forza alla Lega). Urla, strepiti, denunce, minacce… e il tutto rientrato come un temporale estivo. Bernasconi se n’è andato in pensione, anche perché aveva 68 anni e il regolamento delle strutture pubbliche e parapubbliche prevede il pensionamento a 65 anni. Si vede che le ARL erano un piccolo…

Leggi tutto

Scuola pubblica, tra avversari e incontenibili appetiti

Scuola pubblica, tra avversari e incontenibili appetiti

Dall’odierno scambio di opinioni tra Angelica Lepori (sul CdT) e Manuele Bertoli (sul blog ripreso dai media online) emerge chiara una realtà degna di riflessione. La riforma della scuola ticinese non sembra affatto essere messa in pericolo da quelli che, notoriamente e ideologicamente, sono contrari al miglioramento della scuola pubblica e vorrebbero piuttosto reintrodurre concetti di vecchio stampo: l’inconsistenza dei loro argomenti appare evidente. Il concreto rischio attuale è piuttosto dato dal mancato sostegno alla…

Leggi tutto

Bertoli rincoglionito e decerebrato

Bertoli rincoglionito e decerebrato

di Corrado Mordasini No insulti? No party! Non ce l’abbiamo fatta a non parafrasare la famosa pubblicità di un noto aperitivo. Un George Clooney tutto piacione arrivava a una festa senza l’aperò e i convenuti gli sbattevano la porta in faccia. A prendere porte in faccia sono oggi invece tutti i fresconi che, soprattutto dalle colonne dei blog del mattinonline e di Lorenzo Quadri, insultavano il ministro Bertoli neanche tanto velatamente. Il Mattino della Domenica,…

Leggi tutto

Bertoli: “A certi liberali non vanno più bene le scelte del PLR. Strano”

Bertoli: “A certi liberali non vanno più bene le scelte del PLR. Strano”

Manuele Bertoli recentemente è stato bersaglio di numerose critiche provenienti dal PLR. Molte di queste sono sembrate abbastanza pretestuose, nonché poco coerenti con l’azione politica passata e presente dei liberali. Abbiamo raggiunto il direttore del DECS e con lui abbiamo discusso di queste critiche, ma anche di progetti, manovra, scuola e cultura. L’ex direttore della Biblioteca cantonale di Lugano Gerardo Rigozzi, già esponente del PLR, è stato fortemente critico verso di lei sul futuro delle…

Leggi tutto

È uno su cinque, che vi aspettate?

È uno su cinque, che vi aspettate?

di Francesco Righetti “Il Consiglio di Stato ha deciso che…”, “Il Governo risponde che…”, “Il Consiglio di Stato dice che…”, quante volte sentiamo frasi di questo tipo. Dura la vita se sei in costante minoranza come da noi Manuele Bertoli e come succede a chissà quanta altra gente in tutti i cantoni. La collegialità, sì. E il voto di maggioranza, soprattutto. Formule che suonano un po’ come “Gli svizzeri hanno votato contro l’immigrazione di massa”,…

Leggi tutto

Giorgio Fonio: “Questi casi gridano vendetta al cielo”

Giorgio Fonio: “Questi casi gridano vendetta al cielo”

di Jacopo Scarinci Bambini che si vedono un genitore allontanato anche se l’altro è svizzero. Padri e madri cui viene revocato il permesso di soggiorno perché non riescono a mantenersi: nel 2015 ben 81. Manuele Bertoli ha denunciato per primo queste gravissime decisioni, e qualcosa sta iniziando a muoversi anche in Gran Consiglio. Ne abbiamo parlato con Giorgio Fonio, firmatario di un’interrogazione al Consiglio di Stato che mira a capire, soprattutto, quanti figli svizzeri siano…

Leggi tutto

Bertoli: “Rimane l’impegno forte a lavorare per una scuola migliore”

Bertoli: “Rimane l’impegno forte a lavorare per una scuola migliore”

della Redazione L’iniziativa “Rafforziamo la Scuola media”, sebbene respinta dal popolo, ha comunque raggiunto un risultato lusinghiero attestandosi sopra al 40%, cifra di parecchio superiore al bacino elettorale potenziale della sinistra. Il terreno per discutere della situazione della scuola ticinese e, soprattutto, della riforma “La scuola che verrà” è fertile. Manuele Bertoli, da noi contattato, afferma come secondo lui “la campagna abbia mostrato un’attenzione generale verso la necessità di riformare la scuola dell’obbligo”. “Non vi…

Leggi tutto

Famiglie spezzate: Rimpatri forzati, parlano le associazioni

Famiglie spezzate: Rimpatri forzati, parlano le associazioni

della Redazione L’articolo di Manuele Bertoli sui rimpatri forzati (http://www.manuelebertoli.ch/?p=2884) ha rimesso al centro del dibattito la pratica disumana dell’allontanamento di un genitore straniero dal proprio figlio per motivi economici. Bertoli, infatti, fa notare: “se una svizzera si sposa con uno straniero e ha un figlio, caso tra l’altro molto frequente, qualora la famiglia non riesca a stare a galla finanziariamente e abbia bisogno dell’aiuto sociale, accade che il padre venga separato da questo figlio…

Leggi tutto

Dagh a trà a un scemo

Dagh a trà a un scemo

di Corrado Mordasini Questa colorita locuzione dialettale c’è anche in italiano, esprime una certa umiltà da chi la proferisce e, nonostante tutto, impone un’attenzione al consiglio, sottintende che anche se viene da persona non necessariamente intelligente può comunque valere qualcosa. Nell’anno passato abbiamo visto virulente e offensive aggressioni al ministro Bertoli, lo scemo del villaggio, colui che umilmente faceva notare che i famosi bilaterali si sarebbero dovuti rivotare. UDC e compagnia bella, avevano preso per…

Leggi tutto

Sull’Everest con le infradito ai piedi

Sull’Everest con le infradito ai piedi

della Redazione Manuele, abbiamo letto la tua recente esternazione in merito ai rimpatri forzati sul Corriere del Ticino. Nella tua intervista parli della costruzione di un muro burocratico che non guarda in faccia alle persone ma si trincera dietro sterili leggi per espellere cittadini stranieri anche se hanno figli con passaporto svizzero. I figli, seppur riconosciuti dai padri, vengono espulsi con la madre nonostante abbiano la nazionalità. Un’aberrazione che tu sembri non tollerare. Però la fregatura,…

Leggi tutto
1 2 3 4