Bravo Bazzi, bel tentativo

Bravo Bazzi, bel tentativo

È durata poco l’uscita in cortile di Marco Bazzi, che in un articolo su Caverzasio e le sue disavventure aveva tentato di stigmatizzare la macchina del fango che aveva colpito il capogruppo leghista. Noi avevamo ripreso l’articolo di Bazzi, facendo notare che la macchina del fango è in atto da 25 anni e di solito spruzza letame praticamente da una sola direzione. Bazzi, in un guizzo di coraggio, aveva scritto:  “Tutti noi, cittadini, blogger, utenti…

Leggi tutto

Caro Bazzi, non è questione di croci. Ecco perché

Caro Bazzi, non è questione di croci. Ecco perché

di Jacopo Scarinci Nizza ha sconvolto tutti, ci mancherebbe. Come ci sconvolse il Bataclan, come ci sconvolse il diritto di satira annegato nel sangue. Il problema è che, molte volte, e da troppe persone, si sono sbagliati sia bersaglio sia motivazioni delle nostre indignazioni, delle nostre accuse. Sono occidentale, Bazzi. Orgoglioso della mia cultura, della mia storia. Sono belle le croci montane (leggi qui l’articolo), coinvolgono, spiegano tempi, persone, valori: ma non sono la risposta….

Leggi tutto

Bazzi e Leoni lo sanno che c’è un mondo là fuori?

Bazzi e Leoni lo sanno che c’è un mondo là fuori?

di Giuseppe Z. Noi lo capiamo Andrea Leoni quando scrive su LiberaTV. Ha un pubblico, quello ticinese in particolare filoleghista, che garantisce a LiberaTV le entrate sufficienti per andare avanti. E lo capiamo anche in senso più ampio: è un uomo che ha fatto dello sciovinismo e dell’analisi microrelazionale la sua identità giornalistica. Quindi in fondo lo capiamo quando scrive (qui: http://www.liberatv.ch/articolo/32571/rsi-non-bisogna-cadere-nel-tranello-del-costo-il-costo-giusto-investire-nelle-grandi) che la RSI deve “riannodare in fretta il filo con la realtà, cioè con…

Leggi tutto

Offriamo a Bazzi un viaggio premio in Turgovia?

Offriamo a Bazzi un viaggio premio in Turgovia?

di Bruno Samaden “Liberatv” – scusate, “Legatv” – ci ha da sempre abituati a perle giornalistiche non indifferenti. Editoriali di Quadri, articoli sulla barba di Gobbi, frivolezze e amenità varie. Ci ha pure insegnato, guardando ai loro like su Facebook, come si riesce ad avere un seguito enorme in Bhutan e Indonesia. Son scelte, stili. Modi di fare informazione e gestire un portale criticabili certo, condannabili no. Perché appunto son scelte. Poi però, ieri sera,…

Leggi tutto

L’occupazione secondo la Lega

L’occupazione secondo la Lega

della Redazione È affascinante vedere un movimento, che ha fatto della lotta ai culi di pietra uno dei propri cavalli di battaglia, sprecarsi con tanta foga per fabbricarli. I culi di pietra hanno solo il vantaggio di essere lì da tempo, e ormai la Lega che bazzica il potere da vent’anni i suoi bei culoni di pietra ce li ha. Questo non vuol dire però che non possa, con pazienza e perizia da scalpellino, crearne…

Leggi tutto

Legatv non si smentisce

Legatv non si smentisce

  di Shevek Che la premiata ditta Bazzi&Leoni avesse un occhio di riguardo per via Monte Boglia non era proprio un mistero. Ma che arrivassero perfino a fare da cassa di risonanza degli sproloqui di Boris Bignasca… beh, come dire?… lascia un po’ attoniti. E tutto per quel video. Mah. Ora, sia chiaro: la cronaca ci sta. Ci mancherebbe. Siamo giornalisti pure noi e lo sappiamo. La notizia c’era: Bobo va giù, pianta una cagnara,…

Leggi tutto

Savoia ci ha provato anche con me

Savoia ci ha provato anche con me

di Marco Cagnotti Ahimè! Ohimè! Perché? Perché mi succedono queste cose? Perché mi trascinano per i capelli in queste tristi faccende? Io sono una personcina ammodino, un animo dolce con un carattere schivo e allergico alle polemiche. Epperò mi trovo invischiato in vicende sgradevoli che nemmeno mi competono, guarda un po’. Per esempio, pare che sia mia tutta la responsabilità del linciaggio dei Verdi e di Savoia sui social media da parte del PS. Perché?…

Leggi tutto

Prego, eh!

Prego, eh!

della Redazione LegaTv ha fatto retromarcia. Infatti ha immolato una stagista sull’altare dell’errata corrige e le ha fatto precisare che nel suo articolo “un centinaio” di persone in piazza a Bellinzona per “Je suis Charlie” in realtà sarebbe dovuto essere “diverse centinaia”. Ora, un errore ci sta tutto e nemmeno noi ne siamo immuni. Ci mancherebbe. Il refuso è bastardo, lo sappiamo. Però si può sbagliare in tanti modi. “diverse centinaia” può diventare “riverse sentinaia”….

Leggi tutto

Le balle di LegaTv

Le balle di LegaTv

di Corrado Mordasini Non li chiamo pennivendoli se no poi rischio che mi denunciano. Nemmeno giornalisti prezzolati si può. Dunque non lo farò. Dirò però, che secondo me, Leoni e Bazzi, che tanto vantano la loro indipendenza giornalistica, sono perlomeno poco onesti nel riportare le notizie. Io alla manifestazione “Je suis Charlie” c’ero, e non erano 100 persone, ma almeno 500. E semmai verificate sulle altre testate o su “il Quotidiano”. Qual è allora lo…

Leggi tutto

Il banchetto degli squali

Il banchetto degli squali

di Corrado Mordasini Ecco, gli aumenti sono arrivati. A tutti. E tutti bestemmiano e smoccolano, anche quelli che hanno votato contro la cassa malati pubblica. Ma questo è il meno. È di ieri l’intrallazzo dei cassamalatari per evitare i cattivi rischi: malati cronici, anziani… gente che vaniva scoraggiata, osteggiata e diffidata. Bene. Bravi. Salta fuori la bega e la Confederazione che fa? Una lettera di ammonimento. Tranquilli, adesso non lo fanno più. Ma perdìo! Una…

Leggi tutto