Di terrorismo, di sogni e di viaggi

Di terrorismo, di sogni e di viaggi

Altra serata storta, altro pugno nello stomaco. L’ennesimo. Da Nizza, Bruxelles, Berlino, Parigi, Londra… ora è il turno di Barcellona. Ci sono stato pochi mesi fa nella capitale catalana. Con mio fratello e nostro padre, per il suo compleanno. Sai quando i tuoi figli ti dicono “Papà, andiamo a Barcellona?”, che fai dici di no? E allora ci siamo andati, i tre maschi della famiglia, un piccolo week-end spensierato di metà marzo. Abbiamo fatto i…

Leggi tutto

Sangue e merda

Sangue e merda

di Jacopo Scarinci Il voto di protesta è oggettivamente figo, anche perché fa comodo, salva da eccessivi ragionamenti. Sei un Ticinese senza lavoro? È tutta colpa dei frontalieri e quindi voti chi sbraita contro di loro. Sei uno Spagnolo, un Greco o un Italiano e sei vittima della crisi? Voti chi urla contro l’Unione Europea, ritenuta colpevole di tutte le tragedie sociali e anche del rigore che l’arbitro ti ha fischiato contro. Sì, è facile….

Leggi tutto

Povera madre

Povera madre

di Krumira Aspettava con molta ansia di riveder il suo bambino, di riabbracciarlo dopo quei lunghi cinque anni senza toccarsi, senza vedersi. Telefonate diradate nel tempo per l’incapacità di raccontare la cucina, la fatica e la solitudine del grande albergo nel quale lavora. Pacchi spediti a Natale e per il compleanno e quella domanda di ricongiungimento familiare che viene negata, non una ma due volte. E la speranza di poter carezzare quelle braccine magre, di…

Leggi tutto