Il Basilea fa bene o male al calcio svizzero?

Il Basilea fa bene o male al calcio svizzero?

La Svizzera è un piccolo paese con una squadra di calcio che cannibalizza il campionato da anni (e chissà per quanto lo farà ancora). Stride, e non poco, il fatto che negli anni passati il Basilea faceva la sua bella figura, o quantomeno dignitosa, anche in Europa mentre ora non è più così. Dominio dittatoriale e +15 sulla seconda da noi, due pareggi osceni contro il Ludogorets e schiaffi in faccia da Arsenal e PSG…

Leggi tutto

“Anche alle Olimpiadi conta vincere più che partecipare, speriamo di divertirci. E peccato per Federer”

“Anche alle Olimpiadi conta vincere più che partecipare, speriamo di divertirci. E peccato per Federer”

di Jacopo Scarinci Alla vigilia della cerimonia d’inaugurazione delle Olimpiadi di Rio de Janeiro, abbiamo fatto due chiacchiere con Pietro Nicolodi, telecronista e giornalista di Sky Sport che da sempre segue – per passione e per lavoro – una grande varietà di sport. Dal calcio all’hockey, dal baseball al nuoto, dalla scherma all’atletica. La persona giusta, quindi, per parlare del senso che hanno ancora le Olimpiadi nel 2016 e del loro essere un mezzo di…

Leggi tutto

Quel pirlone di Armando Ceroni

Quel pirlone di Armando Ceroni

di Corrado Mordasini Io di calcio ci capisco come di fisica nucleare. Non prendetemi per il sedere, ma non penso di aver ancora capito bene le regole del fuorigioco anche se me le sarò fatte spiegare 20 volte. Non c’è niente da fare, non lo vedo. Ho capito il concetto generale ma non so dirti se ‘sto benedetto fuorigioco c’è. Non discuterò perciò delle competenze calcistiche di Armando Ceroni, che per dei suoi commenti poco…

Leggi tutto

Germania Ovest-Olanda, “Ci hanno fregati ancora”

Germania Ovest-Olanda, “Ci hanno fregati ancora”

di Jacopo Scarinci 42 anni fa proprio in queste ore, all’Olympiastadion di Monaco, la Nazionale più forte di tutti i tempi, l’Olanda di Cruijff, perse la finale mondiale contro la Germania Ovest di Gerd Müller. Quella stessa Germania Ovest che, 20 anni prima, nel mondiale svizzero del 1954, fece il “miracolo di Berna” battendo in finale la “Squadra d’oro” ungherese di Puskàs. “Il calcio è un gioco semplice: 22 uomini rincorrono un pallone per 90…

Leggi tutto

Gli Europei e tutto il resto

Gli Europei e tutto il resto

di Francesco Righetti In un periodo dove la nostra televisione pubblica viene quotidianamente bombardata da ogni parte sarebbe giusto provare a rimettere la chiesa al centro del villaggio, facendo una considerazione di merito sull’evento principale di queste settimane: gli Europei di calcio. Abitassimo in Italia o Germania, avremmo dovuto sottoscrivere un costoso abbonamento a Sky per guardare tutte le partite. Idem in Francia, dove l’evento viene trasmesso integralmente da beIN Sports. Stesso discorso in Gran…

Leggi tutto

Ranieri, Marx e Santa Rita da Cascia

Ranieri, Marx e Santa Rita da Cascia

di Libano Zanolari Il Barba (bianca) di Treviri, noto sino a pochi anni fa con il suo vero nome (Karl Marx) ci azzecca più del Barba (nera) di Foligno che secondo la Treccani è celebre “per le sue previsioni meteorologiche stravaganti ma sempre possibili e talvolta avveratesi”. E il Nostro? Gioco del calcio a parte, come vedremo, non ne ha sbagliata una. Altro che incroci astrali e satelliti scagliati a perforare nubi e schivare saette!…

Leggi tutto

Ho un figlio campione. O forse no

Ho un figlio campione. O forse no

di Marina Luvini Alzi la mano chi non vorrebbe un figlio di successo. Calciatore ricco e famoso, attore osannato di Hollywood, tennista nella top ten, cardiochirurgo di fama mondiale, avvocato stimato… Tutti vorrebbero vedere i propri figli felici, ricchi e famosi. Tutti vorremmo vedere i nostri figli affermati, avere figli che sono riusciti a ritagliarsi uno spazio considerevole in questa società competitiva e che vengono guardati come esempio da seguire. Vuoi perché devono seguire le…

Leggi tutto

“Pantani” al LAC: Chi ha ucciso Marco?

“Pantani” al LAC: Chi ha ucciso Marco?

di Libano Zanolari La “pièce” si apre con un azzeccato colpo di scena: a luci accese, mamma Tonina si scaglia contro i giornalisti, il pubblico e il mondo intero (“andatevene!”) colpevole della tragica fine di suo figlio, arrivando a ipotizzare l’omicidio dei responsabili con le sue stesse mani. La madre non avrà pace sino a quando conoscerà la verità: non la troverà mai perché la verità fa male, implica una catarsi dolorosissima. L’alternativa è la mistificazione, la…

Leggi tutto

In ricordo di Mwepu, calciatore eroe

In ricordo di Mwepu, calciatore eroe

di Santerre Pochi giorni fa è morto Ilunga Mwepu, eroe del Mondiale del 1974 al pari di Cruijff e Müller. Non per gol segnati o spettacolari azioni, ma per quella punizione “al contrario” entrata nella storia del calcio e del suo Paese, che ora è la Repubblica Democratica del Congo ma che all’epoca si chiamava Zaire. Gelsenkirchen, Germania. Al Parkstadion si stava giocando la partita tra Zaire e Brasile: Davide contro Golia, forse anche peggio,…

Leggi tutto

Eraclito di Efeso (e Lara from Comano)

Eraclito di Efeso (e Lara from Comano)

di Libano Zanolari A soli 25 anni Lara Gut ha vinto una coppa del mondo e, nei rapporti con il resto dell’umanità, ha già fatto tutti gli errori possibili: ne consegue che, liquidata la pendenza (gli errori fanno crescere le persone intelligenti), acquisita l’esperienza tecnica e agonistica necessaria per preparare almeno tre discipline su quattro (senza dimenticare la combinata) il raccolto è ben lungi dall’essere terminato. Sia per il talento naturale che per il carattere…

Leggi tutto
1 2 3